La migliore stampante

 

Stampanti – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni del 2019

 

La stampante è uno strumento utile non solo in ufficio ma anche a casa. Meglio propendere per un modello multifunzione, se si vogliono ottenere copie, stampe e anche inviare e ricevere fax. Chi è più tecnologico apprezzerà la presenza del wireless e del Bluetooth per connetterla ad altri dispositivi senza l’ausilio di cavi. Verificate anche che le cartucce non costino troppo, per evitare esborsi importanti quando dovrete sostituirle perché esaurite. Abbiamo voluto esaminare un po’ di prodotti per fare in modo di aiutarvi a prendere la giusta decisione. In basso potrete leggere le nostre recensioni, ma intanto guardate quali sono i modelli che abbiamo preferito, a cominciare da Samsung Xpress M2026W
contenuta sia nelle dimensioni sia nell’esborso necessario per il suo acquisto. HP Envy 4520 ha ingombri ridotti che non costringono a dedicarle un intero angolo della casa. Le ricariche non implicano una spesa eccessiva, per cui potrete acquistarla con confidenza.

 

Le migliori stampanti del mercato

 

Dalla comparazione di alcuni prodotti venduti sul web, abbiamo potuto riscontrare quali siano le migliori stampanti del 2019. Date uno sguardo alle nostre opinioni per determinare la vostra scelta.

 

Prodotti raccomandati

 

Stampante laser

 

Samsung Xpress M2026W

 

Una delle offerte più interessanti tra quelle del web è stata pensata da Samsung, che propone a un prezzo concorrenziale una stampante laser ideale per un ufficio. Questo modello può fornire copie in bianco e nero, in vari formati, come A4, A5 o le buste.

Abbastanza veloce, garantisce 20 pagine per minuto con una risoluzione di 1.200 x 1.200 dpi. Nel vassoio possono essere inseriti fino a 150 fogli ed è possibile collegare il prodotto a un altro dispositivo tramite il cavo fornito nella confezione. Su questo modello è presente la modalità Wi-Fi, che consente di connetterlo allo smartphone o al Mac, ma non pochi utenti hanno ritenuto abbastanza difficoltosa l’operazione. Inoltre c’è chi afferma che si disconnetta di frequente, creando non pochi problemi a chi aveva già impostato la stampa.

Piace molto la sua compattezza, che non richiede uno spazio troppo ampio, e la garanzia di 24 mesi che mette al riparo dai malfunzionamenti.

 

Pro

Prezzo: Quello associato a questa stampante è decisamente contenuto, visto che si tratta di un prodotto che sfrutta la tecnologia laser.

Veloce: Può stampare ben 20 pagine per minuto, assicurando una risoluzione buona, di 1.200 x 1.200 dpi.

Compatto: Le sue dimensioni rendono molto semplice installarlo ovunque si voglia, perché è un articolo compatto che non richiede troppo spazio.

Garanzia: Quella corredata è di 24 mesi e mette al sicuro il vostro denaro, tutelandovi da eventuali malfunzionamenti.

 

Contro

Wi-Fi: Molti utenti sostengono sia preferibile utilizzare il cavo in dotazione per collegarlo ad altri dispositivi. Pare infatti che sia abbastanza difficile installare il protocollo wireless e che, quando ci si riesca, la stampante perda molto spesso la connessione.

 

 

 

 

Stampante HP

 

HP Envy 4520

 

Se quella di HP è considerata da molti la migliore stampante in circolazione, è perché mescola delle dimensioni compatte a una serie di funzioni che soddisfano chi ha bisogno di un oggetto completo.

Non dovrete trovare perciò un luogo molto grande sul quale porla e potrete sfruttarla non solo per copie in bianco e nero o a colori, ma anche per scansionare i documenti. Non sarà necessario collegarla ai vari dispositivi tramite i cavi, ma potrete utilizzare anche il Wi-Fi di casa, in quanto riconosce le componenti connesse grazie al protocollo wireless.

Nella confezione troverete una cartuccia nera e una in tricromia: quando dovrete acquistare le ricariche, non vi ritroverete a spendere una cifra esagerata. Sarà possibile stampare anche fotografie, visto che la qualità della cartuccia a colori è molto alta.

Nonostante il costo non proprio popolare, è uno dei prodotti più venduti, ma non aspettatevi un modello molto veloce: stampa infatti meno di 10 pagine in bianco e nero e meno di 7 a colori in un minuto.

 

Pro

Dimensioni: Chi non ha uno spazio adeguato in casa, può comprare questo modello, che vanta dimensioni compatte e che è quindi facilmente collocabile ovunque.

Wireless: Potrete collegarlo al computer o ad altri dispositivi tramite un cavo USB oppure sfruttando la connessione di casa, in quanto supporta il protocollo wireless.

Ricariche: Nella confezione troverete due cartucce, una nera e una a colori. Quando dovrete acquistare le ricariche, la spesa non sarà eccessiva.

 

Contro

Velocità: Anche se si tratta di un articolo molto valido, la velocità non è il suo pregio maggiore, dato che stampa 10 pagine in bianco e nero e 7 a colori al minuto.

Costo: Non è uno dei prodotti più economici in commercio, per cui dovrete essere pronti a una spesa sostanziosa.

 

 

 

 

Stampante portatile

 

Epson Workforce WF-100W

 

Nonostante si tratti di una stampante portatile, questo modello di Epson è molto apprezzato dai professionisti che possono contare su funzioni di qualità in rapporto a dimensioni così esigue.

Se intendete usarla fuori dall’ufficio, sarà facile collegarla al Wi-Fi di un qualsiasi ambiente, ma potrete utilizzare la porta USB per connetterla ad altri dispositivi oppure per ricaricare la batteria anche tramite l’accendisigari dell’automobile.

Non manca una certa velocità nella stampa in bianco e nero o a colori che sia: nel primo caso riesce a creare sette pagine al minuto, nel secondo quattro. Grazie allo schermo LCD, inoltre, è possibile verificare il progresso delle stampe insieme al livello di carica della cartuccia.

Il suo costo è abbastanza importante, per cui destinato a chi ne ha esigenza per motivi di lavoro e ha un bel budget a disposizione. C’è chi fa notare una certa difficoltà a reperire le cartucce nei negozi fisici, per cui spesso si è obbligati a ordinarle sul web.

 

Pro

Dimensioni: Questo modello vanta una grande compattezza, che gli permette di essere collocato ovunque senza occupare spazio ma anche di poter essere portato in giro mettendolo in borsa.

Connessioni: Ha a disposizione la connessione Wi-Fi per collegarsi ma potrete servirvi anche della porta USB per inserire cavi o per caricare la batteria in macchina tramite la presa dell’accendisigari.

Veloce: Può stampare sette pagine in bianco e nero e quattro a colori al minuto, garantendo una buona velocità.

Schermo: Non manca un display, piccolo ma utile a conoscere l’avanzamento delle funzioni e il livello di carica dell’inchiostro.

 

Contro

Costo: Il prezzo è decisamente molto alto, per cui si tratta di una stampante che deve essere acquistata se si hanno una grossa necessità e un budget abbastanza consistente.

Cartucce: Non è sempre facile reperirle nei negozi fisici, per cui molti risolvono ordinandole online.

 

 

 

 

Canon Italia Selphy Cp1300

 

Se avete intenzione di stampare fotografie ovunque vi troviate, questa stampante portatile di Canon è ideale per le vostre esigenze. Innanzitutto per le dimensioni molto ridotte, che rendono facile tenerla in borsa o nello zaino, poi per la presenza del tasto Wi-Fi che le consente di connettersi in un attimo e di stampare da dispositivi Android e iOS o anche da schede SD e unità USB.

Può creare fino a un massimo di 54 foto di dimensioni 10 x 15 cm, ma è in grado di realizzare anche fototessere e creare stampe di dimensioni inferiori, visto che possiede diverse opzioni personalizzabili.

Lo schermo LCD è più grande rispetto ai modelli precedenti: misura 8,1 cm, è inclinabile ed è dotato di menu guidati. Possiede una batteria ricaricabile e un kit di accessori che ne rendono più semplice la comprensione e l’utilizzo.

Alcuni utenti lamentano che la ricezione Wi-Fi è poco potente e che la qualità delle foto non sia così tanto eccelsa da sostituirsi a uno studio fotografico, per cui la spesa da affrontare per avere questa stampante appare abbastanza elevata.

 

Pro

Dimensioni: Quelle di questo prodotto sono davvero esigue, per cui non sarà difficile portarlo con sé nello zaino o in borsa, per usarlo quando occorre.

Intuitivo: Sarà sufficiente premere il tasto Wi-Fi per collegare il dispositivo ad altri che supportino Android o iOS, per stampare subito i propri ricordi.

Stampe: Può realizzare un massimo di 54 foto da 10 x 15 cm ma è personalizzabile, quindi potrete anche scegliere formati più piccoli.

Schermo: Misura poco più di 8 cm, è inclinabile ed è dotato di menu guidati che ne rendono più semplice l’utilizzo.

 

Contro

Ricezione: Secondo alcuni utenti è abbastanza complicato mantenere la connessione con il Wi-Fi, in quanto il sistema di ricezione è debole.

Qualità: La qualità delle stampe non è eccelsa, per cui non ci si può aspettare un risultato come quello ottenuto dal fotografo.

 

 

 

 

Stampante Epson

 

Epson Expression Premium XP-830

 

La XP-830 è una stampante Epson che vale quello che costa: permette infatti di stampare documenti o fotografie, da un altro dispositivo o anche tramite l’e-mail. Sarà infatti possibile inviare alla stampante tutto ciò che volete ottenere sul cartaceo, inviandole il materiale tramite posta elettronica.

Sarà semplice utilizzare la connessione Wi-Fi come anche stampare e scansionare in wireless da smartphone o tablet tramite l’app dedicata. Sono presenti ben due vassoi di caricamento frontale, che rendono più facile passare dalla stampa fotografica a quella A4.

Non manca la possibilità di inviare fax o di creare documenti con stampa fronte retro in automatico.

Utile il display LCD che permette di regolare velocemente le funzioni, visto che è touch. Piace di meno l’installazione su computer tramite CD, che appare abbastanza macchinosa, come anche la qualità della struttura, eccessivamente fragile.

Il costo delle cartucce è inoltre alto, per cui preparatevi a una spesa sostanziosa quando dovrete cambiarle.

 

Pro

Moderna: Grazie a questa stampante Epson potrete ottenere documenti e fotografie direttamente dal computer o anche inviando una mail al dispositivo, contenente ciò che si intende mettere su carta.

Multifunzione: Sarà possibile stampare documenti in fronte retro automatico, fotografie, inviare fax e scansionare tutto ciò che volete, utilizzando un solo dispositivo.

Display: Grazie allo schermo LCD touch sarà facile regolare le funzioni e gestire le opzioni disponibili con un solo tocco.

Vassoi: La presenza di due vassoi di caricamento frontale aiuta a passare in maniera veloce dalla stampa A4 a quella fotografica.

 

Contro

Installazione: La procedura di configurazione del prodotto tramite CD appare abbastanza macchinosa agli utenti che hanno bisogno di un metodo più intuitivo.

Cartucce: Il loro costo è molto importante, per cui, quando sarà necessario sostituirle, la spesa da affrontare sarà abbastanza esosa.

Struttura: Appare un po’ troppo fragile per i materiali dei quali è composta, quindi non sembra garantire molta solidità.

 

 

 

 

Stampante wifi

 

Canon Pixma MX495

 

I dubbi su come scegliere una buona stampante possono essere risolti se si opta per una Canon, marchio ben conosciuto per la qualità dei suoi prodotti. Questo modello piace perché è uno di quelli a prezzi bassi, che possiamo suggerirvi dove acquistare, se cliccate sul nostro link in fondo.

Non parliamo di un prodotto che vanta prestazioni professionali, ma sicuramente può ben supplire alle vostre esigenze di stampa casalinghe. Per quanto riguarda le copie, la risoluzione massima è di 4.800 x 1.200 dpi, mentre per le scansioni si limita a 600 x 1.200 dpi.

Se avete intenzione di stampare anche foto, potrete ottenere buoni risultati per tenere al sicuro i vostri ricordi. Non manca la possibilità di connetterla ad altri dispositivi tramite il Wi-Fi di casa, un bel vantaggio visto il costo contenuto.

Quando finirete le cartucce, potrete acquistare quelle XL, che vi aiuteranno a risparmiare qualcosa in più sulla vostra spesa.

 

Pro

Costo: La proposta di Canon piace perché ha un prezzo contenuto e permette di avere in casa un aiuto valido senza eccedere nella spesa.

Per casa: La qualità delle stampe e delle scansioni lo rendono un modello adatto a un impiego casalingo, per non rinunciare a una certa autonomia.

Wi-Fi: Questo modello può essere connesso tramite la rete di casa ad altri dispositivi, così da non essere costretti a usare i cavi.

Cartucce: L’articolo supporta le cartucce extra large, che hanno un costo molto contenuto rispetto a quelle tradizionali.

 

Contro

Non professionale: Se state cercando un prodotto adatto per il vostro ufficio, probabilmente dovrete rivolgervi a un modello più costoso e che offra stampe di qualità superiore.

 

 

 

 

Stampante Brother

 

Brother – Multifunzione

 

Quella di Brother fornisce un buon suggerimento su quale stampante comprare tra quelle multifunzione. Questo modello ha infatti suscitato molti pareri positivi, per la sua versatilità che supplisce alle esigenze degli utenti.

Può, infatti, creare 30 stampe per minuto e anche con il fronte/retro automatico. Funge anche da fax e permette di scansionare tutti i documenti dei quali avete bisogno. Dispone di un display LCD, grazie al quale potrete visualizzare quale funzione avete impostato.

Nella confezione è incluso il cavo per connetterla a dispositivi esterni ma supporta il protocollo wireless, per cui potrete sfruttare la rete di casa per collegarla, per esempio, allo smartphone. Chi possiede un account Cloud potrà stampare direttamente dal prodotto, senza che sia necessario il supporto del PC.

Si tratta di un modello monocromatico, per cui non potrete avere copie a colori. Inoltre le cartucce originali hanno un costo elevato e parecchi utenti sostengono non sia possibile installarvi le compatibili, che non vengono riconosciute.

 

Pro

Multifunzione: Grazie a una sola macchina potrete ottenere stampe, copie, inviare e ricevere fax e scansionare i documenti.

Wireless: Potrete scegliere se collegarla al PC tramite un cavo oppure sfruttare il Wi-Fi di casa per connetterla allo smartphone o al tablet.

 

Contro

Monocromatica: Se volete una stampante che faccia anche copie a colori, non è questa quella giusta per voi.

Cartucce: Una volta terminata quella inclusa, sarete costretti ad acquistarne una originale, molto costosa. Infatti molti utenti sostengono che quelle compatibili, più economiche, non siano riconosciute dal dispositivo.

 

 

 

 

Stampante fotografica

 

HP Sprocket X7N07A

 

La stampante fotografica di HP si distingue per il suo design minimale e per i colori moda tra i quali potrete scegliere quello che più vi piace: non solo bianco e nero ma anche il più aggressivo rosso fuoco.

Piccola e compatta, serve a stampare le foto direttamente dallo smartphone o dal tablet. Abbastanza veloce, impiega 40 secondi per farvi ottenere ricordi di dimensioni 5 x 7,6 cm, usando la stampa termica HP Zink, che non richiede inchiostro.

Dotato di Bluetooth, si connette a sistemi Android e iOS tramite l’applicazione HP Sprocket, grazie alla quale è possibile anche modificare e personalizzare le foto. Potrete inserire un massimo di dieci fogli alla volta, di semplice carta fotografica o anche di carta adesiva, per trasformare i ricordi in stickers.

La qualità delle immagini stampante non è però per tutti ottima, per cui dovrete accontentarvi di una risoluzione nella media.

 

Pro

Design: Piccola e moderna, ha un design semplice ed è disponibile in diversi colori tra i quali potrete scegliere quello che meglio si addice alle vostre esigenze.

Veloce: Può collegarsi allo smartphone o al tablet e stampare in circa 40 secondi i vostri ricordi.

Tecnologia: Sfrutta la stampa termica HP Zink, per cui non impiega inchiostro, così potrete tenerlo in borsa senza paura di sporcare il contenuto.

Bluetooth: Tramite questo tipo di connessione, si collega a sistemi che supportano Android o iOS e attraverso l’applicazione HP Sprocket.

 

Contro

Qualità di stampa: Le immagini stampate non soddisfano le esigenze di chi desidera avere i propri ricordi con una risoluzione e una definizione chiare. Per risultati del genere dovrete optare per un altro oggetto.

 

 

 

 

Altri prodotti

 

GEEETECH A10

 

Un modello che si distingue da altri prodotti venduti online per la sua aria nuova è la stampante 3D di Geeetech, che permette di creare dei veri e propri oggetti. Arriva a casa montata in parte, ma il resto dell’operazione risulta abbastanza semplice, a detta di utenti che non hanno incontrato difficoltà anche se non avvezzi a queste pratiche.

L’area di stampa è ampia, infatti misura 220 x 220 x 260 mm: il vetro, che costituisce la base, è in carburo di silicio, dotato di un rivestimento microporoso che assicura grande aderenza. Il sistema da 24 volt permette alla struttura di riscaldarsi velocemente, così da rendere la stampante pronta per l’uso in pochi minuti.

Non si tratta di un modello rumoroso, dato che i gommini che rivestono le ruote le rendono molto silenziose durante il processo. Ideale per chi è alle prime armi, ha un costo importante ma molto ridotto rispetto ad altri modelli avanzati.

La difficoltà incontrata da diversi acquirenti è l’impostazione del settaggio, non proprio semplicissimo, e c’è chi ha lamentato una certa fragilità che comporta la rottura di qualche parte dopo pochi usi.

 

Pro

Montaggio: Arriva in parte già montata, ma non crea problemi nell’assemblaggio delle parti restanti anche a chi non è proprio pratico del settore.

Base: Il vetro è in carburo di silicio, rivestito con una sostanza microporosa, che non crea problemi per quanto concerne l’aderenza.

Veloce: Dotata di un sistema da 24 volt, riesce a riscaldarsi in poco tempo e a essere pronta per l’uso in un paio di minuti.

Silenziosa: Le ruote, che muovendosi danno vita alla stampa, sono rivestite da gommini che assicurano una grossa riduzione del rumore durante il lavoro.

Costo: Seppure questa tipologia abbia costi alti, quello di questa macchina è molto conveniente in rapporto ad altri modelli più avanzati.

 

Contro

Settaggio: Non pochi utenti hanno incontrato parecchie difficoltà a impostare correttamente il settaggio.

Fragile: La struttura sembra essere parecchio delicata e dunque è necessario prestare attenzione per scongiurare che si rompa qualche pezzo.

 

 

 

 

Guida per comprare una buona stampante

 

Scegliere la stampante giusta dipende molto dall’uso che intendete farne: solo per i documenti, per inviare anche fax o addirittura per le foto? Abbiamo ideato una guida che possa aiutarvi a individuare la migliore marca per voi. Leggete i nostri consigli e confrontate i prezzi dei vari modelli, per capire come risparmiare qualcosa in più.

 

 

Grande o piccola?

Ogni stampante è caratterizzata da aspetti che la rendono più facile da usare, in casa o fuori casa. La prima domanda che dovete porvi è dunque la seguente: dove voglio utilizzarla? In base alla risposta potrete capire se avete bisogno di un prodotto di dimensioni capienti o in versione mini.

Chi ha la necessità di avere copie sporadicamente e prettamente per un impiego casalingo e personale, potrà selezionare una delle tante stampanti che non badano a occupare meno spazio, anche perché dotate di una serie di cavi abbastanza ingombranti.

Naturalmente se vivete in un piccolo appartamento dovrete fare caso anche al fattore spazio, per cui optare per una soluzione compatta non farà che giovare all’organizzazione della vostra casa.

Chi ha invece bisogno di un prodotto anche professionale, ma da portare in giro, dovrà ripiegare su un modello ridotto, senza essere obbligato a rinunciare a funzioni importanti per il proprio lavoro. Considerate in questo caso anche il prezzo, che tende a crescere in rapporto all’aumento di comodità.

 

Le funzioni

Passiamo a un altro aspetto che determina la spesa quanto la validità del prodotto scelto: le sue funzioni. La stampante può infatti non essere relegata unicamente a creatrice di copie ma può infatti essere utile anche per mettere su carta fotografica i vostri ricordi oppure aiutarvi a inviare e ricevere fax tramite un collegamento telefonico.

Mettete in conto che gran parte delle stampanti hanno più funzioni, soprattutto quelle più grandi, che includono anche quella di farvi scansionare documenti da salvare come file sul computer o da inviare tramite email.

Tra tutte quelle presenti sul mercato è importante trovare quella con il miglior rapporto tra costo e qualità, per preservare le proprie finanze.

 

A colori o in bianco e nero?

Un altro fattore che vi aiuta a capire quale stampante sia meglio scegliere è la necessità di avere copie a colori o in bianco e nero. Anche per questa ragione in commercio ci sono diverse tipologie, più utili all’uno o all’altro scopo.

Le inkjet, quelle che si servono dell’inchiostro, sono indicate più per le stampe a colori, perché ne garantiscono una risoluzione migliore. Quelle laser o LED vanno invece bene per le copie in bianco e nero, permettendo di ottenere risultati molto validi.

Per quanto concerne la scelta delle cartucce, quelle a colori sono solitamente disponibili in una sola soluzione oppure in tre pezzi che contengono il giallo, il ciano e il magenta, dalla combinazione dei quali derivano tutte le altre tonalità.

Se avete a disposizione un budget più consistente potrete optare per una stampante che monti un numero maggiore di cartucce a colori, anche se dovrete mettere in conto di dover affrontare ogni volta una spesa importante per sostituirle tutte quante.

Un fattore che determina la qualità di stampa è la risoluzione del prodotto: quelli più validi contano su 1.200 x 1.200 dpi, ovvero i punti per pollice, ma potrete spendere di più pur di avere, per esempio, una stampante da 4.200 x 1.200 dpi.

 

Le connessioni

Se state cercando un modello base, non mancherete di trovare quello dotato di cavo USB che consenta di collegare la stampante al computer o al dispositivo dal quale deve prendere il file da elaborare. Anche nella nostra classifica non mancano esemplari del genere, che solitamente non implicano l’avere a disposizione un grosso budget.

Non mancano però anche quelli dotati di connettività wireless, ovvero senza fili, che rendono più facile stampare tutto ciò che si vuole creando collegamenti anche a distanza. Molti sono dotati di Wi-Fi, ma diffuso è anche il Bluetooth, che però può interagire solo con i prodotti che supportano questo tipo di tecnologia.

Meno utilizzati ma presenti sono anche gli infrarossi e l’NFC, tutte soluzioni che promuovono il dialogo veloce con la stampante.

 

 

Velocità di stampa

Se teniamo fede alle recensioni dei tanti utenti che utilizzano le stampanti, un elemento che ricopre una certa importanza è anche la velocità con la quale il foglio viene stampato. In questo modo è possibile sapere quante copie si otterranno al minuto, quindi anche quanto tempo si risparmierà.

Questo fattore è di fondamentale importanza per chi usa la stampante per lavoro, in quanto garantisce maggiore o minore volume di produzione. Se avete bisogno prettamente di efficienza, controllate che la stampante che avete scelto garantisca una certa mole di fogli, per velocizzare il vostro compito quotidiano.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come stampare dal cellulare alla stampante HP?

Chi ha bisogno di essere sempre smart, vorrà anche stampare senza l’ausilio dei cavi. Fare questo è possibile anche dal cellulare: se ne avete uno che supporta Android, basterà scaricare dal Google Play Store il Plugin apposito dell’HP sullo smartphone.

Collega entrambi i dispositivi alla rete Wi-Fi di casa, apri il documento da stampare sul telefono e premi il tasto Invia o Condividi e seleziona il nome del modello di stampante al quale vuoi mandarlo. Dopo qualche secondo avrai a disposizione la tua copia.

Se hai invece un cellulare con iOS, quindi uno della famiglia Apple, basterà usare il servizio AirPrint, che è supportato dalla quasi totalità delle stampanti HP. Apri il file da inviare alla stampante e condividilo con il dispositivo di destinazione (troverai il suo nome nell’elenco che comparirà). In pochi secondi la stampante si attiverà e avrete la vostra copia pronta.

Lo stesso procedimento potrete seguire se non sapete come stampare dal cellulare alla stampante Epson, con la differenza di scaricare l’app Epson Print Enabler per Android.

 

Come resettare una stampante Canon Pixma

Se desiderate ripristinare le impostazioni iniziali della vostra stampante Canon Pixma, probabilmente c’è qualcosa che non va che vi porta a prendere questa decisione. Il primo consiglio che possiamo darvi è quello di aggiornare i driver, verificando tutti quelli possibili per il vostro modello sul sito dell’azienda.

Se questo metodo non funziona, per fortuna c’è il programma di Canon, My Printer, che permette di fare un’analisi approfondita dei malfunzionamenti, per capire cosa c’è che non va. All’interno di questa applicazione è presente anche il pulsante “Risoluzione problemi”, cliccando il quale potrete risolvere l’inghippo.

Una soluzione un po’ più aggressiva, ma risolutiva qualora non riusciate a sistemare la situazione con i metodi che vi abbiamo proposto, è quella di resettare la stampante tramite il suo display. Seleziona dal menu la funzione “Impostazioni”, poi “Impostazioni periferica”, infine “Ripristina impostazione”.

Questo intervento porterà al ritorno delle impostazioni iniziali della stampante, come se fosse appena uscita dalla fabbrica.

 

Come resettare una stampante Epson

Può capitare che la stampante Epson in vostro possesso crei problemi o funzioni in maniera discontinua. Se avete provato davvero di tutto per farla ritornare attiva ma nulla è servito, dovrete resettarla, in modo da portarla alle condizioni originarie.

Prima di tutto, spegnete la stampante, scollegatela dalla corrente e da qualsiasi altro dispositivo al quale è connessa. Una volta fatto questo, inserite di nuovo la presa nella spina, accendete il dispositivo e premete contemporaneamente i pulsanti Ink e Paper. Quando la lucina in corrispondenza di Paper si accenderà, rilasciate i due pulsanti e subito dopo premete nuovamente Ink per circa dieci secondi.

A questo punto rilasciate anche il secondo pulsante: il prodotto dovrebbe ritornare a funzionare normalmente, per cui potrete usare questo metodo anche se non sapete come sbloccare una stampante Epson. Un altro modo per agire è quello di andare sul display, selezionare dal menu Setup e poi Restore Default Settings, per ripristinare le impostazioni di fabbrica.

 

Come pulire gli ugelli della stampante Epson

Se la stampante Epson in vostro possesso è dotata di un display LCD con tanto di menu, sarà facile accedere alla sezione “Configurazione” e poi “Manutenzione”, “Controllo diffusore” e infine “Stampa”. In questo modo avrete una copia prova che possa aiutarvi a verificare che tutte le linee colorate siano tracciate per intero.

Se mancano dei pezzi, andate nella sezione “Pulire testina”, che troverete sempre nel display, e selezionate OK per avviare il processo.

In mancanza di display, potrete comunque eseguire la pulizia degli ugelli tenendo premuto il tasto con la gocciolina dell’inchiostro. Un altro metodo è quello di sfruttare lo stesso computer al quale è collegata la stampante: entrate nel Pannello di controllo, cercate Dispositivi e Stampanti e selezionate quella che avete in uso.

Troverete la dicitura Controllo ugelli cliccando con il tasto destro e potrete così avviare la stampa per verificare la corretta emissione dell’inchiostro.

 

 

 

Come utilizzare una stampante

 

Se siete alle prime armi e non avete idea di come usare al meglio il vostro nuovo dispositivo, ma anche semplicemente come installare una stampante, date uno sguardo ai nostri suggerimenti che vi aiutano a capire bene anche come risolvere alcuni problemi nei quali potreste incorrere.

 

 

Come collegare la stampante

I passi da seguire per utilizzare al meglio questo dispositivo partono dalla giusta installazione: come collegare la stampante al PC? Niente di più facile: basta inserire i due estremi di un cavo USB (se non lo trovate nella confezione, sarà poco costoso procurarvene uno) nel computer e nel dispositivo per metterli subito in comunicazione.

Molti modelli sono autoinstallanti, per cui non avrete bisogno di capire come rendere attiva una stampante senza CD, in quanto non ce ne sarà la necessità: basterà aspettare che il prodotto venga riconosciuto e avviare il processo di installazione oppure scaricare i driver direttamente dal sito della casa produttrice.

Se avete il dubbio di non sapere come collegare una stampante Wi-Fi, invece, anche questa operazione è molto semplice: tramite il display di questo modello potrete accedere alle impostazioni della rete di casa o dell’ufficio, selezionare quella in uso e immettere la password se presente.

Molto più facile se la stampante ha il tasto WPS, che permetterà di metterla in contatto con la rete Wi-Fi premendo anche il tasto WPS presente sul router. Un procedimento diverso è quello da seguire, invece, se non sapete come collegare una stampante in rete: entrate nel Pannello di controllo del computer, poi nella sezione Rete e Internet.

Una volta individuato il Centro di connessioni di rete e condivisione, basterà modificare le Impostazioni di condivisione avanzate, assicurandosi che, sia per quanto concerne l’uso privato, sia per il pubblico, siano presenti le spunte sulle caselle Attiva condivisione file e stampanti.

Inoltre, se desiderate che la stampante sia condivisa da tutti coloro che usufruiscono della rete, selezionate anche la casella Disattiva condivisione protetta da password, che non ne renderà indispensabile l’uso pur di connettersi alla stampante.

Adesso cercate la stampante sul computer, digitando il nome del modello: quando lo individuate cliccate con il tasto destro del mouse, selezionate Proprietà e poi Condivisione, selezionando la casella “Condividi la stampante” e il gioco è fatto.

 

Come opera la stampante laser

Se non sapete se scegliere un modello inkjet o laser e volete capire, nel caso della stampante laser, come funziona, pensate alla xerografia. Questa tecnica, infatti, usa un tamburo in alluminio ricoperto di silicio per imprimere alla carta l’immagine desiderata.

Questo oggetto, tramite il laser, immagazzina il contenuto e successivamente il colore va a occupare le parti che devono essere riempite per dare vita a lettere o forme. Di seguito, l’insieme ottenuto viene a essere trasferito sulla carta.

Non avendo inchiostro liquido, potrete mantenere inattiva la stampante laser tutto il tempo che volete. Inoltre i tempi di realizzazione sono molto più veloci rispetto a quelli ottenuti con i modelli inkjet.

 

 

Come risolvere gli imprevisti

Il prodotto che avete a disposizione è nuovo oppure è stato sempre fedele negli anni ma adesso crea qualche problema? Se uno degli errori che riscontrate è il mancato avvio, vediamo di capire perché la stampante non stampa in alcuni casi.

Può accadere che ci siano vecchi documenti fermi in coda, per cui basterà eliminarli, cliccando con il tasto destro sul nome della stampante e selezionando “Elimina tutti i documenti in coda”.

Il problema può essere anche dovuto a driver obsoleti, che sarà necessario aggiornare tramite il sito della casa produttrice. Quando il prodotto riprende a funzionare, ma notate che le copie ottenute hanno tratti diseguali, forse è il caso di capire anche come pulire le testine della stampante.

Alcuni modelli hanno un tasto dedicato, soprattutto se di vecchio stampo, che basta tenere premuto per avviare il processo. Altri, dotati di display, hanno una sezione all’interno della Manutenzione, dedicata proprio alla pulizia delle testine.

Cercando invece “Dispositivi e Stampanti sul computer” (o “Stampanti e Scanner” sul Mac) basterà cliccare sul dispositivo in uso con il tasto destro e scegliere la “Pulizia delle testine” dalle Proprietà.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...