I driver delle stampanti disponibili su Windows Update

 

Chi usa lo scanner o la stampante per lavoro o diletto sa che, periodicamente, è necessario effettuare un aggiornamento dei driver per consentire il corretto funzionamento di queste periferiche. Windows ha dato vita a una piccola rivoluzione in merito: vediamo insieme di che cosa si tratta.

 

La gestione direttamente sull’Update

A partire dall’aggiornamento di ottobre del 2018 assistiamo a un cambiamento all’interno di Windows. Se lo usate da anni, sapete bene che nell’installazione di questo sistema operativo sono inclusi alcuni driver di base che consentono di usare scanner e stampanti di qualsiasi marchio. Questi driver saranno da adesso disponibili, invece, direttamente su Windows Update: per essere precisi, ogni volta che collegherete uno scanner o una stampante al vostro PC, il sistema provvederà in automatico a scaricare i driver più recenti.

Quale vantaggio si ha? Semplice: lo spazio sul disco viene così preservato e quindi la dimensione di Windows 10 viene a essere notevolmente ridotta. Potrete sfruttare i giga in più per altri contenuti di vostro gradimento.

Avete paura che accada qualcosa alle vostre stampanti già installate e ben funzionanti? Nessun rischio, perché una volta effettuato l’aggiornamento Windows 10 October 2018 continueranno ad andare esattamente come sempre.

Ma cosa accade se si collega la periferica quando Windows Update non è disponibile? Non sarà naturalmente installato alcun driver specifico ma solo quelli basici per le stampanti Mopria.

 

 

Lo standard Mopria

Tramite questo aggiornamento, dunque, arriva il supporto per tutte quelle stampanti Wi-Fi che sono compatibili con lo standard Mopria. Ma di cosa si tratta? Offerto dal gruppo Mopria Alliance, elimina la necessità di installare software o driver aggiuntivi, per poter usare subito lo scanner o la stampante senza perdere tempo.

Valido non solo sugli strumenti fissi ma anche sui mobili, è supportato da Android e quindi da tutti gli smartphone che lo utilizzano come sistema operativo. Windows 10 ha il vantaggio di supportare le stampanti che hanno questa certificazione: basterà andare sul sito di Mopria Alliance per verificare se la vostra periferica rientra tra queste.

 

Le alternative

Ma come comportarsi se non si ha Windows 10 o se la stampante e lo scanner creano qualche problema? Ecco qui qualche suggerimento in merito. Partiamo dal caso in cui la vostra periferica non sia conforme agli standard Mopria e che Windows Update non sia accessibile.

Colleghiamo la stampante al PC tramite un cavo USB, accendiamola e clicchiamo sul menu Start del computer, per trovare la sezione relativa a Stampanti e scanner. Si aprirà una finestra dalla quale dovremo selezionare “Aggiungi una stampante” (o uno scanner), poi aspetteremo qualche secondo fino a quando non comparirà il nome della nostra.

A questo punto clicchiamo e selezioniamo la voce “Aggiungi dispositivo”. Il sistema procederà quindi alla ricerca automatica di un driver compatibile che permetterà alla periferica di funzionare immediatamente.

Un’altra alternativa, valida per Windows 7 e 8, è quella di aggiungere la stampante o lo scanner tramite il Pannello di controllo. Una volta aperto, clicchiamo su Aggiungi un dispositivo, voce che troverete all’interno di Hardware e suoni.

Se la periferica è connessa tramite cavo USB, dovrebbe essere immediatamente riconosciuta dal sistema, mentre se è connessa tramite Wi-Fi, seguiremo la procedura che abbiamo indicato in precedenza.

 

Aggiornare manualmente i driver

L’imprevisto è sempre dietro l’angolo: cosa fare se qualcosa non va e i driver non funzionano? Saremo costretti ad aggiornarli manualmente: vediamo come.

Clicchiamo su Start e selezioniamo la voce Gestione dispositivi, scorriamo poi fino a trovare la sezione riguardante le stampanti. Una volta trovata la nostra, clicchiamo con il tasto destro sul nome e selezioniamo Aggiorna driver.  Il sistema automaticamente cercherà un driver aggiornato, utilizzando, se necessario, anche la navigazione sul web.

Ma cosa fare se non funziona lo stesso? Sarà necessario rimuovere sia la periferica, sia il driver, sicuramente causa di questo problema.

Selezioniamo di nuovo dal menu Start la voce Gestione Dispositivi, poi Stampanti e, individuata la nostra, Disinstalla dispositivo. Comparirà una piccola finestra nella quale dovremo spuntare la casella che conferma l’eliminazione del driver.

Una volta cliccato su Disinstalla, potremo rimuovere del tutto la periferica e provare successivamente a reinstallarla come indicato in precedenza. Basterà poi visitare il sito di riferimento della stampante per scaricare i driver aggiornati.

 

Se la stampante è troppo vecchia

Nel caso in cui la vostra stampante sia un modello fuori produzione, non scoraggiatevi: in rete troverete tanti programmi in grado di farvi reperire il driver giusto per farla ritornare a funzionare.

Alcuni molto validi e anche gratuiti sono: Driver Booster Free, Snappy Driver Installer e Driver Easy. Prima di avviarli, assicuratevi di aver collegato correttamente la stampante al PC e che sul computer non sia installato alcun driver.

 

Installare la stampante sul Mac

Non vi diciamo nulla di ovvio se affermiamo che il modo migliore per installare una stampante è usare il CD in dotazione nella confezione. Questo è proprio il primo metodo che dovrete utilizzare in generale e anche quando il vostro computer è un Mac.

Se non lo avete a disposizione, una volta collegata la periferica il prodotto inizierà a cercare su Internet il driver giusto. Una volta scaricato, cliccate su di esso e seguite la procedura per completarne l’installazione.

Accendete la stampante, cliccate sul menu Apple, poi su Preferenze di Sistema e infine su Stampa e fax. Selezionate Aggiungi stampante e visualizzate il nome di quella che avete intenzione di abbinare al Mac.

A questo punto dovrebbe comparire un messaggio che indica che quella periferica è disponibile per Apple: una volta verificato questo, cliccate sul pulsante “Aggiungi”. Ora è possibile installare il prodotto, utilizzando i driver scaricati in precedenza.

 

 

Semplice no?

Come avete potuto verificare, anche se non avrete a disposizione Windows Update, non sarà difficile trovare e installare i driver per la vostra stampante. Speriamo di avervi dato delle dritte giuste, in modo da non farvi perdere testa e tempo!

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...