Dove trovare progetti stampante 3D gratis

Ultimo aggiornamento: 26.09.21

 

I progetti tridimensionali per stampanti 3D possono essere costosi e, dal momento che anche il macchinario ha un prezzo non indifferente, potreste voler stamparne senza spendere altro denaro. Ecco dunque una lista dei migliori siti.

 

Se avete appena acquistato una stampante 3D, ma adesso non sapete come fare per procurarvi i file necessari per stampare, siete nel posto giusto al momento giusto. Abbiamo selezionato alcuni siti che fungono da archivio file stl, per aiutarvi ad avventurarvi nel mondo della stampa tridimensionale senza dover necessariamente investire altre somme di denaro per acquistare progetti specifici. Iniziamo però dalle basi, ovvero cos’è un file stl?

 

I file stl, a cosa servono?

Le classiche stampanti sono in grado di accettare una moltitudine di formati diversi, dai classici doc ai pdf, insomma tutto ciò che è testuale può essere dato in pasto a questi dispositivi per trasferire su carta le informazioni digitali. Allo stesso modo una stampante tridimensionale necessita di un file che al suo interno possieda delle istruzioni sull’ordine di stampa, ovvero file con estensione “stl”, creati con software di progettazione tridimensionale come CAD.

Trattandosi di file 3D, però, è più corretto parlare di un vero e proprio progetto. Molti utenti impiegano decine di ore per creare modelli 3D da stampare, quindi non è raro trovare siti che offrono il download di tali progetti previo pagamento o in abbonamento, tuttavia se vi siete imbattuti nel nostro articolo è perché state cercando modelli 3D free, anche solo per effettuare prove di stampa con il vostro nuovo dispositivo, vediamo dunque insieme dove trovarli.

Progetti stampante 3D gratis

La mole di siti che offre progetti 3D gratis è notevole, anche se non tutti potrebbero rivelarsi egualmente utili. Nei seguenti paragrafi prenderemo in considerazione i siti più completi e interessanti, iniziando proprio da uno dei più famosi, ovvero Thingiverse.

 

Thingiverse

Thingiverse in italiano non è disponibile, quindi dovrete necessariamente masticare un po’ di inglese per cercare progetti interessanti o che possano fare al caso vostro. Se da un lato può sembrare una limitazione, dall’altro è innegabile che sia un ottimo aggregatore di progetti poiché sfruttando l’inglese ospita progetti che arrivano da ogni angolo del mondo. Originariamente aperto nel 2008, oggi è uno dei più grandi in assoluto con un catalogo che vanta oltre 500.000 modelli. 

Se siete dei progettisti potrete anche registrarvi gratuitamente al sito e caricare tutti i vostri file 3D da condividere con gli altri appassionati. Il sito permette ricerche per genere, come accessori, orecchini, gadget, modellini, strutture di ogni tipo, attrezzi e così via, inoltre è possibile filtrare i risultati per collezioni, gruppi, utenti e tanti altri parametri.

 

Libre 3D

Proprio come Thingiverse, anche Libre 3D mette a disposizione degli utenti un’ampia gamma di progetti e oggetti 3D da stampare in modo completamente gratuito. Chiunque può caricare i propri file stl e nella home page potete trovare una sezione “featured” con i progetti più popolari e il paese di provenienza. Le categorie sono qui più compatte e meno vaste rispetto al sito analizzato in precedenza e anche il motore di ricerca interno è poco sviluppato, tuttavia non lasciatevi ingannare dall’apparente semplicità del sito poiché ha molto da offrire.

Instructables

Si tratta di uno dei siti più interessanti che, sebbene non abbia un ampio catalogo come Thingiverse, ne mantiene in parte la struttura social che permette di vedere per ogni progetto quante persone lo hanno visionato e quanti hanno lasciato un “Mi Piace” sotto forma di cuore, un po’ come funzione su Instagram e Twitter.

Le categorie sono ridotte, ci troviamo infatti di fronte a sezioni come: circuiteria, attrezzi, cucina e pochi altri, tuttavia ciò in cui si distingue rispetto agli altri siti sono le sezioni dedicate all’apprendimento. È possibile seguire tutorial, leggere articoli specializzati e così via per creare i propri progetti tridimensionali.

 

Portali specializzati

Se grandi aggregatori come Thingiverse e Libre 3D non sono abbastanza, esistono siti estremamente specifici, dediti alla produzione di progetti 3D in ambiti come quello medico e ingegneristico. Nel primo caso è possibile recarsi su NIH 3D Print Exchange, sezione del Dipartimento della Salute statunitense, dove potete trovare riproduzioni tridimensionali di molecole, proteine, virus e tutto ciò che riguarda il campo medico, mentre per gli ingegneri esiste GrabCAD, con progetti che spaziano dai componenti dei velivoli fino a quelli delle automobili.

 

Software stampante 3D gratis

Qualora vogliate essere voi a creare i progetti da condividere su uno dei siti già proposti, esistono programmi totalmente gratuiti che fungono da ottima introduzione al mondo della progettazione 3D, quelli più noti sono TinkerCAD, utilizzabile direttamente online da browser senza la necessità di scaricare alcun tipo di applicazione su PC. Si tratta di un ottimo software per bambini e per chi non ha mai creato file stl, dando la possibilità di caricarne anche uno già creato da terzi per effettuare delle modifiche.

Molto più dettagliato è invece FreeCAD, scaricabile sia su Windows sia MacOS e Linux. L’interfaccia è decisamente più complessa ma allo stesso tempo è possibile ottenere risultati migliori che con i programmi per principianti, inoltre ha il grande vantaggio di essere reperibile in lingua italiana.

Come abbiamo avuto modo di vedere, ogni sito mette a disposizione strumenti diversi e complementari, vi invitiamo dunque a non prendere come punto di riferimento un solo portale ma sfruttarli tutti egualmente per trarre il massimo dalle vostre stampe tridimensionali. Se volete effettuare un salto di qualità, investendo qualcosa in più, sappiate che esistono anche siti a pagamento che offrono progetti estremamente dettagliati. Tra questi non possiamo non citare MyMiniFactory, dove utenti privati vendono alcuni dei propri lavori, ricavando un 90% degli utili mentre solo il 10% della somma va al sito che ospita i progetti, un modo perfetto per sostenere gli artisti che si dedicano alla progettazione 3D.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI