Aukey tastiera meccanica LED – Recensione

Ultimo aggiornamento: 13.06.21

 

Principale vantaggio

Acquistare una tastiera meccanica richiede un budget medio-alto, tuttavia, puntando su prodotti Aukey, è possibile abbattere notevolmente il prezzo. Il prodotto qui recensito garantisce un’esperienza di scrittura piacevole senza richiedere una spesa di centinaia di euro.

 

Principale svantaggio

Gli switch utilizzati per i tasti sono gli Outemu blu che, se da un lato si rivelano morbidi e non richiedono molta forza per la pressione, con un feedback tattile piacevole, dall’altro emettono un suono chiaramente udibile e che alcuni utenti potrebbero trovare fastidioso.

 

Verdetto 8.6/10

Entrare nel mondo delle meccaniche senza spendere una fortuna è possibile, grazie ad Aukey potrete infatti dotarvi anche voi di un prodotto che trasformerà completamente la vostra concezione di tastiera. Considerato il costo, non bisogna aspettarsi una top di gamma silenziosa, tuttavia restituisce un feedback tattile piacevole ed è anche costruita con materiali pensati per durare nel tempo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Perché scegliere una meccanica?

Prima di scegliere una tastiera bisogna sempre fare una differenza tra i prodotti a membrana e quelli meccanici. Entrambi hanno elementi vantaggiosi e alcuni punti a sfavore, quindi bisogna avere ben chiara la destinazione d’uso. Le tastiere meccaniche, come quella di Aukey che abbiamo preso in considerazione nella nostra recensione, sono generalmente più affidabili poiché ogni tasto è individuale e, grazie alla tecnologia a “switch”, garantiscono un feedback tattile e sonoro chiaro e inequivocabile.

Aukey è un brand relativamente recente, fondato nel 2013 e con sede a Shenzhen, in Cina. Tra i prodotti realizzati abbiamo elettronica di consumo come mouse, cuffie, apparecchi wireless e naturalmente tastiere. Nonostante sia attivo da meno di un decennio è riuscito a imporsi sul mercato con offerte economiche e valide alternative a marchi blasonati. Non bisogna aspettarsi il meglio della tecnologia, sia ben chiaro, tuttavia se avete un budget limitato e non avete esigenze particolari, allora prodotti come la tastiera meccanica LED che abbiamo analizzato, potrebbero rivelarsi adatti alle vostre esigenze. Senza ulteriore indugio, quindi, vediamo cosa è in grado di offrire.

Switch blu

Come abbiamo anticipato nel paragrafo precedente, i tasti dei prodotti meccanici sono dotati di switch individuali, ovvero dei meccanismi che inviano il segnale al circuito elettrico situato alla base della tastiera. Ne esistono di diverse tipologie, suddivisi generalmente per brand e colore. Gli switch utilizzati da Aukey sono in questo caso gli Outemu blu, tra i più economici e con prestazioni standard. 

Avvertirete subito una chiara differenza con la tastiera a membrana, la pressione è morbida e piacevole, tuttavia il punto debole di questi switch è dato dalla loro natura rumorosa: il clic dei tasti si avvertirà in tutta la casa, dando potenzialmente fastidio a inquilini o familiari, soprattutto se utilizzate la tastiera in orari di riposo. L’acquisto è dunque sconsigliato qualora non viviate da soli o dobbiate usufruirne in un ufficio condiviso.

Passando invece alle buone notizie, la tastiera è dotata di anti-ghosting, potrete dunque premere tutti i tasti che desiderate contemporaneamente senza rischiare di mandare in softlock il dispositivo, una tecnologia di cui non si può fare più a meno né nell’ambito gaming né in quello lavorativo. Abbinato abbiamo anche il n-key rollover, simile ma differente dall’anti-ghosting: si tratta della capacità della tastiera di registrare input di tasti premuti contemporaneamente, per capire subito se si tratta di una combinazione (come il classico ctrl+alt+canc) o di un’accesa competizione online in un videogame.

 

Materiali e durata

Le tastiere sono sottoposte a uno stress continuo, di solito infatti sono tra gli accessori per computer più sostituiti in assoluto. È importante dunque limitare la spesa scegliendo degli apparecchi che possano durare nel tempo. Dal punto di vista della solidità la tastiera Aukey è convincente, con una superficie metallica opaca e dal design impermeabile, affinché qualche goccia d’acqua accidentale non vi costringerà a buttare via tutto. Ciononostante, sconsigliamo vivamente di far cadere bibite ad alta concentrazione di zuccheri: pulire la tastiera potrebbe diventare un vero e proprio incubo.

Uno dei problemi riscontrati dagli utenti è la mancata retroilluminazione di alcuni tasti, in particolare quelli numerici che potete trovare sopra la riga QWERTY: i tasti a doppio simbolo prevedono solo l’illuminazione di quello superiore, rendendo difficile l’identificazione del tasto corretto quando la si utilizza in condizioni di scarsa illuminazione.

Per chi se lo stesse chiedendo, il layout è italiano, dunque non dovrete effettuare alcuna sostituzione dei tasti o impostare da computer una diversa tipologia di digitazione, una comodità questa che non tutti i produttori garantiscono.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments