Le conseguenza della vita sedentaria

 

La vita moderna ci porta a fare una vita sedentaria e a stare tante ore seduti, sia davanti al computer, sia alla TV. A casa o in ufficio, il tempo trascorso in questo modo può inficiare sulla salute per diversi motivi, che vogliamo esaminare insieme a voi.

 

I problemi alla spina dorsale

Se non fate parte della schiera di persone che amano tenersi allenate e che quindi hanno una buona muscolatura a reggere le ossa, il primo problema che potreste incontrare è quello di causare danni alla spina dorsale.

La sua forma a esse è fatta per tenere testa alle tensioni ma, quando si sta seduti, si trasforma in una C: in questo modo la schiena assume una posizione innaturale, che è possibile contrastare solo, appunto, se si ha un corpo ben allenato.

In caso contrario, la tensione corporea viene trasferita al bacino e a tutta la colonna, con la conseguenza di fare pressione sui dischi che la costituiscono e quindi di schiacciarle, con la creazione di ernie.

 

 

La circolazione sanguigna

Se state davvero tutto il giorno seduti, un altro danno che potreste arrecare al vostro corpo è quello di generare malattie all’apparato cardiovascolare. La sedentarietà infatti, implica una mancanza di allenamento dei muscoli, che così si indeboliscono, e anche un rallentamento della circolazione del sangue.

Non sarete perciò immuni dall’aterosclerosi, ovvero l’accumulo di placche di colesterolo nei vasi sanguigni, che potrebbero ostruirli e causare ictus o infarti. Secondo uno studio condotto su 17mila persone, durato 13 anni, quelle che non praticano attività fisica hanno il 54% di possibilità in più di morire a causa di un attacco di cuore, rispetto a chi è invece attivo.

 

Capillari e vene

Rimanendo in tema di circolazione, quando si sta seduti a lungo non si aiuta il sangue a rifluire dai piedi al cuore. Il ristagno è evidente negli arti inferiori, che sono soggetti alla creazione di vene varicose e alla rottura dei capillari.

Anche se spesso c’è alla base una questione ereditaria, chi non ha tale predisposizione può comunque soffrire di tale patologia se resta tutto il giorno seduto, con la conseguenza non solo estetica ma anche fisica.

Il ristagno del sangue, infatti, può dare origine anche a coaguli che, se si staccano, sono la principale causa di ictus.

 

L’aumento di peso

Stare seduti fa male anche al metabolismo: l’attività fisica è di grande importanza se si ha intenzione di mantenerlo attivo e quindi di bruciare correttamente le calorie. In questo modo, il corpo tende a immagazzinare grasso, riducendo il processo di combustione del 90%.

Un’altra brutta conseguenza è l’aumento della pressione sanguigna e la caduta del livello di insulina. Purtroppo chi, per lavoro o svago, passa molto tempo su una sedia, è soggetto a mettere su peso e quindi a sviluppare tutte le malattie a esso collegate.

 

Le ossa e i muscoli

Non allenando la muscolatura, non solo rimane flaccida ma non fa neppure il suo dovere, che è quello di mantenere salda la struttura ossea e di proteggerla. Di conseguenza potreste sviluppare un brutto fenomeno come l’osteoporosi, ovvero l’indebolimento delle ossa e la facilità alla rottura.

 

La digestione

Non dimentichiamo che il movimento aiuta anche a mantenere una corretta digestione: tutto ciò che viene immagazzinato durante i pasti non viene più bruciato nella maniera giusta se si passa molto tempo seduti.

Pensiamo al livello di insulina, che si innalza, in quanto le cellule la consumano in maniera ridotta: potreste essere così soggetti al diabete. Inoltre una conseguenza spiacevole è anche l’insorgere delle emorroidi, ovvero vasi sanguigni situati nell’ano, che tendono a ristagnare il sangue quando si sta molto tempo seduti.

Naturalmente ciò porta anche a una stitichezza cronica, quindi a un’infiammazione del colon e a una grande difficoltà a espellere tutte le tossine.

 

Invecchiamento della pelle

Sembrerà strano ma è vero: lo stile di vita sedentario comporta anche un invecchiamento precoce. I telomeri, posti alle estremità dei cromosomi, sono gli elementi preposti a proteggerli dai danni.

Con il passare del tempo, quindi in seguito all’invecchiamento, diventano sempre più corti: lo stesso fenomeno avviene se si tende a non muoversi.

 

Depressione e ansia

Non dimentichiamo le conseguenze dell’inattività sull’umore: tramite l’attività fisica, infatti, si producono endorfine, che vengono a mancare quando si sta troppo fermi, con conseguente depressione e turbe dell’umore.

L’attività fisica, perciò, aiuta a rilassare il corpo e a produrre la serotonina, equilibrandolo e evitando problemi come la perdita di memoria o la mancanza di appetito.

 

Turbe del sonno

Se avete difficoltà a dormire, probabilmente la causa è proprio la sedentarietà. Se la mente è in movimento e il corpo è fermo, esso interpreta questa immobilità come riposo, decidendo che non è più necessario andare a letto quando è ora.

Grazie all’attività fisica non solo ripristinerete il normale ciclo sonno/veglia ma migliorerete anche la qualità del vostro pisolino.

 

Le prestazioni sessuali

Sicuramente i signori uomini non vogliono avere problemi di questo tipo, ma non potranno evitarli se non praticano attività fisica. Potranno infatti avere disfunzioni erettili, squilibri ormonali e, più in generale, problemi alla prostata.

Stando seduti, infatti, si ha un rallentamento della circolazione anche nella zona della piccola pelvi, con infiammazioni al tratto urinario davvero poco piacevoli.

 

Come contrastare tutto ciò?

Per evitare tutte queste conseguenze negative sul proprio fisico, è necessario allenare il corpo anche quando si sta tanto tempo seduti e, magari, anche mentre si è alla scrivania. Innanzitutto è opportuno programmare delle pause ogni ora o ogni mezz’ora e, se possibile , eseguire lo stretching di tanto in tanto, per alleggerire la colonna vertebrale.

 

Il vantaggio della corsa

Nonostante la quota di sedentari in Italia abbia ormai raggiunto il 40%, fortunatamente negli ultimi tempi si è riscoperta la corsa. Sono parecchi infatti coloro che partecipano alle maratone cittadine: correre aiuta a bruciare le calorie e a ridurre la pressione e il colesterolo.

Fare uno sforzo, soprattutto se avete una vita molto sedentaria, non potrà che giovare al vostro stato di salute psicofisico.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...