Le 10 Migliori Stampanti Laser a Colori o in Bianco e Nero del 2024

Ultimo aggiornamento: 20.07.24

 

Stampante Laser a Colori o Monocromatica – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Se state ponderando l’acquisto di una tra le migliori stampanti laser da installare nel vostro ufficio, poiché estremamente molto più veloci di quelle a getto d’inchiostro, vi invitiamo a leggere con attenzione la nostra guida dove, oltre a fornirvi numerosi consigli d’acquisto, abbiamo analizzato anche le offerte più interessanti del momento.

Tra i prodotti venduti online, le stampanti laser a colori o in bianco e nero che hanno maggiormente convinto i consumatori sono elencati nella tabella comparativa in basso. Per noi spiccano due dispositivi in particolare: HP Color LaserJet Pro M283fdw, un dispositivo in grado di stampare a colori e fungere anche da scanner e fax; a seguire c’è Lexmark CS431dw, stampante laser a colori che si rivela silenziosa e piuttosto rapida (27 pagine al minuto).

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 10 Migliori Stampanti Laser – Classifica 2024

 

Per poter effettuare una comparazione ed evidenziare la miglior stampante laser in vendita sul mercato potete affidarvi alle nostre recensioni che trovate più in basso. Abbiamo evidenziato pro e contro di ogni dispositivo in seguito all’analisi dei pareri degli acquirenti per fornirvi così tutti gli strumenti necessari affinché possiate capire autonomamente quale stampante laser comprare. In alternativa potete leggere le recensioni di stampanti di ogni tipo (dunque non solo laser), nel nostro articolo che trovate qui.

Vediamo dunque, senza ulteriore indugio, quali sono le migliori stampanti laser del 2024.

 

 

Stampante laser a colori

 

1. HP LaserJet Pro M283fdw Stampante Multifunzione

 

Tra i dispositivi più venduti troviamo quella che è la miglior stampante laser a colori, firmata da HP. È un prodotto che rientra nella categoria “multifunzione”, può quindi svolgere anche altri compiti oltre alla semplice stampa di documenti, come per esempio copiatrice, scansione e fax.

Per poter selezionare tutte le impostazioni desiderate è dotata di comodo touchscreen a colori da 6,9 centimetri nella parte frontale. Al di sotto di questo vi è uno slot USB, per inserire supporti di archiviazione esterni sui quali si trovano file da stampare.

Dalla modalità “pronto” la prima pagina viene stampata in 10,6 secondi che diventano 12,2 se in sospensione, dei valori estremamente convincenti e rivolti a utenti che hanno bisogno di un dispositivo veloce e reattivo.

Secondo quanto riferiscono gli utenti è compatibile anche con iPhone e iPad, rivelandosi in grado di ricevere comandi tramite AirPrint senza utilizzare nessun altro tipo di applicazioni.

Il costo di una tra le migliori stampanti laser multifunzione a colori rientra in una fascia medio-alta, non si tratta dunque del prodotto più economico della nostra lista.

 

Pro

Touchscreen: Il display si rivela molto comodo e semplice da utilizzare, permettendo di selezionare la funzione di cui si ha bisogno velocemente e senza alcuna perdita di tempo.

Smart: La capacità di interfacciarsi con i dispositivi smart, sia con OS Android sia con iOS Apple, è un vantaggio quando si installa la stampante in una stanza diversa da quella dove ci si trova abitualmente.

Veloce: Chi non ha tempo da perdere dovrebbe considerare la notevole velocità del prodotto HP, sia in fase di stampa sia in fase di acquisizione immagini nella modalità scanner.

 

Contro

Rumorosa: Gli utenti che l’hanno provata, nonostante lodino molti aspetti del dispositivo, sostengono anche che sia eccessivamente rumorosa in fase di stampa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Stampante laser colori fronte/retro

 

2. Lexmark CS431dw Stampante Laser a Colori

 

Parliamo di una stampante laser colori proposta da Lexmark, in grado di stampare fino a 27 pagine al minuto (sia a colori sia in bianco e nero) in formato A4 a una risoluzione massima di 1.200 x 1.200 DPI, acronimo che sta per “dots per inch” e indica la resa grafica su carta di immagini e testi digitali.

La prima pagina a colori impiega circa 11 secondi per essere stampata, un tempo accettabile anche se non possiamo definirla la stampante più veloce sul mercato.

Secondo quanto riferiscono i consumatori è però molto silenziosa e robusta, assemblata con plastiche di ottima qualità. Il cassetto può ospitare 125 pagine, non particolarmente capiente ma più che sufficiente per uffici di piccole e medie dimensioni. Qualora vogliate utilizzarla sfruttando uno smartphone Android potrete avvalervi del tool Lexmark Print Service Plugin.

L’unico elemento negativo è il costo delle cartucce di ricambio, un fattore che solitamente può essere riscontrato nelle stampanti a getto d’inchiostro piuttosto che in quelle laser.

 

Pro

Silenziosa: Gli utenti che hanno avuto modo di provare CS410DN sostengono che se non amate i dispositivi rumorosi, la stampante di Lexmark potrebbe essere il prodotto adatto alle vostre esigenze.

Costo: La scelta ideale se vi attirano i prezzi bassi o semplicemente avete un budget limitato. Inoltre, la possibilità di forzare la stampa fronte/retro per risparmiare carta o stampare più pagine sullo stesso foglio riesce a limitare i consumi.

DPI: La risoluzione di 1.200 x 1.200 DPI è reale e le stampe risultano nitide e senza sbavature, un pregio da non sottovalutare.

 

Contro

Cartucce: Il costo delle cartucce è leggermente più elevato di quanto ci si aspetterebbe, costringendo talvolta a optare per prodotti di terze parti che non offrono gli stessi risultati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Stampante laser Brother

 

3. Brother HLL3230CDW Stampante A Colori Laser

 

Chi è in cerca della stampante laser multifunzione migliore, in grado di stampare (sia a colori sia in bianco e nero) anche da smartphone e tablet, potrebbe considerare il prodotto Brother. Riesce a garantire velocità (18 pagine al minuto) e qualità elevata con funzioni aggiuntive come per esempio la possibilità di stampa fronte/retro.

Fate attenzione perché non parliamo di una multifunzione, dunque non mette a disposizione la possibilità di inviare fax o di effettuare scansioni. Non manca invece il supporto alla rete internet grazie al modulo Wi-Fi che vi dà accesso a stampa e scansione da smartphone e tablet grazie all’applicazione Brother iPrint&Scan oppure direttamente da cloud con il Web Connect.

Non avrete dunque bisogno di un PC e potrete stampare e scansionare da e verso cloud e servizi online più famosi come Dropbox, Facebook, Google Drive, Flickr, One Drive e Picasa.

Il cassetto per la carta è in grado di ospitare fino a 250 fogli, mentre il toner è pensato per garantire un’autonomia di stampa fino a mille pagine.

 

Pro

Web Connect: Potrete evitare di collegare un PC alla stampante usufruendo di questa modalità che permette di accedere a servizi cloud e online per scansione e stampa di file.

Fronte e retro: La stampa su entrambi i lati del foglio è automatica e non dovrete quindi intervenire manualmente, un vantaggio per chi non può abbandonare la postazione di lavoro.

Toner: Garantisce un’autonomia di stampa per un migliaio di pagine.

 

Contro

Non è multifunzione: Questo modello è una stampante “semplice”, dunque non consente di inviare fax o di effettuare scansioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Stampante laser multifunzione

 

4. Brother MFCL2710DW Stampante Multifunzione Laser 4 in 1

 

In una fascia di prezzo leggermente più elevata abbiamo un altro prodotto Brother, anche in questo caso una stampante laser multifunzione monocromatica. Il nuovo modello MFCL2710DW è più compatto e silenzioso del precedente ma conserva tutte le caratteristiche fondamentali come la possibilità di stampare e scansionare da smartphone e tablet grazie alle applicazioni Brother iPrint&Scan, Apple AirPrint o Google Cloud Print. Con la funzione Wi-Fi Direct, inoltre, è possibile collegare la stampante al dispositivo portatile senza dover necessariamente utilizzare un router wireless o un hotspot.

Non manca nemmeno il Web Connect per stampare e scansionare da e verso could e servizi online tra cui Facebook e Dropbox, rendendo la stampante molto semplice anche qualora non abbiate un PC a cui collegarla.

L’unico inconveniente di questa stampante laser compatta sembra verificarsi con l’acquisto di toner di brand differenti o compatibili, in alcuni casi infatti gli utenti riferiscono che non vengono riconosciuti dal dispositivo, costringendo dunque a optare per prodotti Brother leggermente più costosi.

 

Pro

Compatta: Non si tratta di un dispositivo particolarmente ingombrante, se avete dunque poco spazio in ufficio o in casa potrebbe rivelarsi un ottimo acquisto.

Connettività: La compatibilità con applicazioni sia per sistemi Android sia per iOS rende questa stampante facilmente utilizzabile dalla maggior parte dei consumatori.

Display: A differenza del modello precedente, Brother ha migliorato la qualità del display che ora è tranquillamente visibile anche in scarse condizioni di luminosità.

 

Contro

Toner: Per evitare alcun tipo di problema relativo alla compatibilità, sarete costretti ad acquistare toner Brother dal costo leggermente superiore rispetto a quelli di terze parti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Stampante laser WiFi

 

5. Pantum M6558NW Stampante Multifunzione Laser WiFi

 

Se siete alla ricerca di una stampante laser WiFi dal costo contenuto, vi viene ancora in aiuto il brand Pantum. Il modello in questione, M6558NW, è rivolto a utenti che devono farne un uso casalingo ma anche a chi vuole installarla in un piccolo ufficio, vista la velcità di stampa di 22 pagine al minuto in bianco e nero (la stampante è infatti monocromatica).

Uno dei suoi vantaggi è nella compattezza, può essere facilmente posizionata su una scrivania senza occupare troppo spazio grazie anche alla sua natura wireless. Da precisare che è comunque presente anche una porta Ethernet e che, grazie all’app dedicata, è possibile lanciare una stampa anche da un dispositivo mobile, smartphone o tablet che sia. Bisogna però rilevare come l’app non assicura un’esperienza d’uso totalmente soddisfacente.

Il toner originale garantisce fino a 700 pagine prima di dover essere sostituito. Semplice da installare e da configurare, la Pantum si propone come una stampante laser economica, da tenere in considerazione se non volete spendere troppo.

 

Pro

Multifunzione: La stampante è economica e abbina alla funzione principale anche quella di fotocopiatrice e di scanner.

Compatta: Le dimensioni contenute sono un pregio da non sottovalutare, soprattutto per chi non ha molto spazio in casa o in ufficio ma necessita comunque di un dispositivo con cui effettuare la stampa di documenti.

Toner: Quello originale si fa apprezzare perché garantisce oltre 700 pagine prima di dover essere sostituito.

 

Contro

App: Quella proposta da Pantum non è esattamente priva di difetti, il che rende un po’ complesso il suo utilizzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Stampante laser Samsung

 

6. Samsung ML-3710ND Stampante Laser B/N

 

La stampante laser Samsung si colloca in una fascia di prezzo intermedia, offrendo funzionalità basilari e connettività affidata alla scheda di rete (niente stampa da dispositivi mobili). Per quanto riguarda la velocità di stampa in bianco e nero può arrivare a 35 pagine al minuto, in formato A4.

La risoluzione di stampa è la classica 1.200 dpi mentre il toner originale garantisce un’autonomia fino a 2.000 pagine, un risultato molto soddisfacente, che rende questa stampante laser Samsung una scelta soddisfacente anche per un piccolo ufficio, senza eccessive pretese di prestazioni e/o connettività wireless.

Il prodotto proposto non è tra i più recenti ma l’abbiamo inserito in classifica perché ancora garantisce performance valide e perché è possibile acquistarlo ricondizionato, con un bel risparmio sul prezzo di vendita originale.

 

Pro

Velocità: La stampante è reattiva e soprattutto garantisce una velocità di stampa in bianco e nero di 35 pagine al minuto.

Toner: Sebbene il costo non sia dei più bassi, la cartuccia ha una buona autonomia, non sarete dunque costretti a sostituirla dopo poco tempo.

Veloce: Il setup iniziale della giornata non richiederà molto tempo e la prima stampa verrà eseguita celermente per ottimizzare i tempi e farvi risparmiare minuti preziosi.

 

Contro

Wireless: Manca il supporto al Wi-Fi e a qualunque applicazione per la stampa dai dispositivi mobili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Stampante laser bianco e nero

 

7. HP LaserJet M110we con Piano HP+

 

La stampante laser bianco e nero in questione è realizzata da HP e, nonostante sia ben lungi dal poter essere considerata la migliore stampante laser sul mercato, vanta un costo estremamente contenuto. Ciò la rende una scelta ideale per tutti gli utenti che vogliono spendere somme di denaro inferiori a 100 euro.

La risoluzione massima di stampa è pari a 1.200 x 1.200 DPI, soddisfacente poiché se consideriamo il prezzo rientra nella media con una velocità altrettanto interessante, circa 20 pagine per minuto. Come altri prodotti HP sfrutta il Wi-Fi Dual Band ma anche Wi-Fi Direct e AirPrint per il collegamento con dispositivi mobile. Non tutti gli utenti però apprezzano le funzionalità Wi-Fi, sostenendo l’inaffidabilità del modulo che si disconnette spesso.

Grazie al piano HP+ (qualora vogliate sottoscriverlo), la stampante laser HP monitora i livelli del toner e, con Instant Ink, potrete ricevere le cartucce direttamente a casa prima che si esauriscano quelle installate. Perfetto per chi non può permettersi di restare nemmeno un giorno senza la possibilità di stampare.

 

Pro

Prezzo: Il costo estremamente competitivo è un elemento cruciale che i consumatori prendono in considerazione, soprattutto se non hanno esigenza di procurarsi una stampante compatta o molto performante.

HP+: Questo piano consente alla stampante di interfacciarsi direttamente con lo store online di HP e ordinare le cartucce nuove prima che quelle installate si esauriscano.

Installazione: Il primo setup e le configurazioni necessarie al funzionamento sono molto semplici e intuitive, effettuabili anche da un principiante.

 

Contro

Qualità di stampa: Non sempre impeccabile, in modo particolare per quel che riguarda la prima di un documento di più pagine.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Stampante laser HP

 

8. Hp Laserjet P3015 Stampante Laser

 

Se non avete alcun problema di budget e siete alla ricerca di un dispositivo professionale da inserire in un contesto lavorativo ben sviluppato e che necessita di ritmi serrati, la stampante laser HP potrebbe rivelarsi la scelta migliore. La velocità è superiore a quella di qualsiasi altro dispositivo della nostra lista, con la possibilità di stampare circa 40 pagine per minuto in una risoluzione di 1.200 x 1.200 DPI in bianco e nero.

La sezione inferiore è composta da due vassoi, uno multifunzionale con capienza di 100 fogli e l’altro usato semplicemente per la stampa che può invece ospitare ben 500 fogli. Qualora ne abbiate bisogno, la stampante può essere dotata anche di un terzo vassoio opzionale acquistabile separatamente, aumentando così l’efficienza nel vostro ufficio senza la necessità di doverli ricaricare frequentemente.

Per visualizzare immediatamente le opzioni di stampa potrete inoltre usufruire del comodo schermo LCD da 2,25 pollici, in grado di visualizzare quattro righe e fino a 18 caratteri per riga.

 

Pro

Vassoi: La stampante è venduta con due vassoi, uno con capienza da 100 e l’altro da 500 fogli. Inoltre, potrete acquistarne un terzo separatamente per aumentare l’efficienza di stampa.

Veloce: Il modello proposto da HP è tra i più veloci sul mercato, con circa 40 pagine per minuto in bianco e nero, infatti, si rivela una stampante particolarmente performante.

Display: Per visualizzare immediatamente tutte le impostazioni potrete servirvi dello schermo LCD da 2,25 pollici.

 

Contro

Prezzo: Il costo è decisamente elevato e si tratta dunque di una stampante che dovrebbe essere presa in considerazione solo da uffici di dimensioni notevoli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Stampante laser A3

 

9. HP LaserJet Enterprise 700 Stampante A3

 

HP propone una stampante laser A3, pensata per ambiti professionali dove c’è bisogno di velocità di stampa e capacità di sostenere carichi notevoli di lavoro.

Tra i fattori più interessanti vi sono i numerosi formati supportati, a cominciare dall’A3, per poi arrivare a: A4, A5, A6, B5 (JIS), B6 (JIS), 10 x 15 cm e alle buste di varie tipologie (DL, C5, B5). Tenete presente che non si tratta di una multifunzione, dunque non permette nè di inviare fax nè di effettuare scansioni o fotocopie.

La velocità di stampa è notevole, parliamo infatti di 41 pagine per minuto in bianco e nero (la stampante è monocromatica).

Se avete una rete aziendale e avete paura che la stampante non riesca a integrarsi, potete dormire sonni tranquilli poiché il dispositivo può essere collegato sia tramite porta Gigabit Ethernet, per reti cablate, sia stampare da chiavette USB.

 

Pro

Formati: Ne supporta tantissimi, a cominciare dall’A3 per arrivare alle buste di varie dimensoini.

Veloce: Ottimo il valore di 41 pagine per minuto in bianco e nero, per poter ottenere stampe velocemente senza le lunghe attese tipiche dei prodotti a basso costo.

Connettività: La porta Gigabit Ethernet e la porta USB rendono il prodotto compatibile con tutte le reti aziendali, con un setup semplice e immediato.

 

Contro

Grandezza: Il prodotto è più ingombrante rispetto ad altri dispositivi in vendita sul mercato, assicuratevi dunque di avere spazio a sufficienza per la sua installazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Stampante laser Brother

 

10. Brother HL 4570 CDW Laser Stampanti

 

La nostra classifica si conclude con un altro prodotto rivolto a professionisti che ne hanno bisogno nel proprio ufficio. Si tratta di una stampante laser Brother, brand che abbiamo già avuto modo di analizzare con prodotti di fascia medio-bassa e che riesce quindi a diversificare le sue proposte in modo da risultare appetibile per tutti i tipi di consumatori.

Il modello HL 4570 CDW ha un vassoio con capienza massima di 250 fogli e una velocità di circa 30 pagine al minuto.

La connettività è soddisfacente, può essere infatti agganciata alla rete aziendale sia tramite porta Ethernet, per chi preferisce la connessione cablata, sia tramite Wi-Fi, in modo da coprire i bisogni di tutti coloro che lavorano nell’ufficio.

Secondo gli utenti si rivela molto utile anche lo slot USB frontale nel quale potrete inserire le vostre chiavette con i file pronti da stampare, sia documenti sia immagini.

 

Pro

Toner: Non dovrete acquistare necessariamente toner originali Brother ma potrete puntare anche a cartucce più economiche. Tenete comunque conto della loro capienza solitamente inferiore.

Veloce: Essendo in grado di stampare 30 pagine al minuto la stampante può essere considerata di fascia elevata pur mantenendo un prezzo competitivo.

USB: Lo slot frontale si rivela comodo e intuitivo, per utilizzi immediati anche da parte di chi, magari, si ritrova in ufficio al di fuori della copertura Wi-Fi.

 

Contro

Design: L’aspetto estetico non è dei più convincenti, con una conformazione cubica che occupa molto spazio su una scrivania.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona stampante laser

 

La stampante è un dispositivo essenziale in tutti gli uffici e non è una cattiva idea averne anche una in casa per poter stampare in qualsiasi momento documenti utili. Per esempio, capita spesso di acquistare dei biglietti online per andare al cinema o anche per visitare un museo, ricevendoli sulla propria e-mail in formato digitale pronti da dare in pasto alla stampante.

Non mancano inoltre situazioni ben più serie come per esempio la ricezione in formato digitale di cartelle cliniche e referti medici che dovete assolutamente stampare per poterne avere sempre una copia a portata di mano. Per capire quale stampante laser scegliere, però, bisogna prendere in considerazione diversi fattori essenziali.

 

 

Monocromatica o a colori

Il primo elemento è la tipologia di stampa: bianco e nero o colori. La scelta comporta, naturalmente, una spesa maggiore qualora optiate per una stampante laser a colori, prendete quindi in considerazione l’uso che ne farete.

Se la utilizzerete per stampare principalmente documenti di testo, privi di grafici o altri dettagli che renderebbero meglio a colori, allora la scelta ideale potrebbe essere un dispositivo monocromatico che necessita inoltre di una sola cartuccia per funzionare, abbattendo così anche i costi di gestione della macchina.

Qualora invece la vostra azienda si serva di presentazioni e documenti con grafiche accattivanti, dovreste considerare un prodotto che abbia almeno la facoltà di effettuare stampe a colori.

 

Costo toner

Si tratta di un fattore che non tutti gli utenti prendono in considerazione, concentrandosi unicamente sulle funzionalità della stampante. Il costo del toner dovrebbe invece essere tra i primi dettagli da considerare poiché, se stampate molto, ben presto sarete costretti a sostituirlo, con costi di gestione che potrebbero farvi pentire di aver acquistato una stampante incompatibile con toner di terze parti, solitamente più economici.

Vi invitiamo dunque a leggere attentamente le nostre recensioni dove forniamo informazioni dettagliate a riguardo.

 

Velocità

Un prodotto casalingo, solitamente, non deve essere necessariamente veloce, tuttavia il discorso è diverso se l’ambito è aziendale, dove il tempo è denaro e bisogna essere sempre pronti a fornire documenti per riunioni, clienti e così via.

Nella scheda tecnica delle stampanti troverete solitamente un valore numerico seguito dalla sigla “ppm”, acronimo che sta per pages per minute, ovvero quante pagine è in grado di stampare la macchina in un minuto. Tra le più veloci vi sono macchine da oltre 40 ppm mentre le più lente offrono circa la metà delle prestazioni, con 20 ppm. Ricordate anche che tale elemento influisce notevolmente sul costo del prodotto.

 

Connettività

I cavi rappresentano un ostacolo che si cerca sempre di eliminare, pertanto una buona stampante laser deve essere dotata quantomeno di connessione Wi-Fi o NFC, in grado di stabilire un collegamento con dispositivi portatili, come smartphone e tablet per stampe al volo.

Alcuni prodotti potrebbero non essere compatibili con determinati brand, come per esempio Apple che necessita di un programma specifico, AirPrint, per poter inviare i documenti in stampa su dispositivi che lo riconoscono come sorgente.

 

 

Dimensioni

Non sottovalutate infine le dimensioni della stampante, soprattutto se avete intenzione di optare per un prodotto multifunzionale, che possa dunque fungere anche da fax e fotocopiatrice. Verificate sempre le dimensioni nella scheda tecnica del prodotto e comparatele con lo spazio che avete a disposizione in casa o nell’ufficio.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto costa una stampante laser?

Il costo di una stampante laser è variabile. Bisogna prendere in considerazione diversi fattori come la sua velocità di stampa, se è a colori o meno, la sua grandezza e se si tratta di un dispositivo multifunzionale. I prodotti più basilari si possono trovare al di sotto di 100 euro mentre quelli professionali, adatti quindi a uffici di medie e grandi dimensioni possono costare anche più di 1.000 euro. Il range medio è intorno ai 2-300 euro, dove si possono trovare delle ottime offerte.

 

Come funziona una stampante laser a colori?

La stampante laser, come quella a getto d’inchiostro, trasforma documenti digitali in cartacei in pochi secondi. All’interno è possibile trovare un modulo laser e una cartuccia chiamata toner che va sostituita periodicamente.

Quando il dispositivo riceve l’ordine di stampa da un PC o un qualsiasi altro dispositivo, si attiva il laser che invia le informazioni digitalizzate alla cartuccia dove il tamburo fotosensibile inizia a ruotare. Accanto a questo vi è il rullo ricoperto dal toner che si trasferisce sul tamburo negli spazi neutri generati dal laser. Il foglio inserito nella stampante viene invece caricato positivamente, in modo da attirare la carica negativa generata sul tamburo, imprimendo su carta le lettere.

 

Quanto costa un toner per stampante laser?

I toner possono costare un minimo di poche decine di euro fino a oltre 100, in base alla tipologia, a colori o in bianco e nero, e al brand. Le stampanti laser sono spesso compatibili con toner di terze parti, tuttavia non tutte li tollerano in modo uguale. Potreste dunque incappare in un dispositivo che richiede unicamente cartucce dello stesso brand. Valutate quindi con attenzione questi costi aggiuntivi prima di scegliere la stampante adatta alle vostre esigenze.

 

Cosa recuperare da una stampante laser?

Da una stampante laser non più funzionante potrete recuperare diversi componenti che potrebbero tornarvi utili in futuro. Il primo è l’alimentatore, da conservare soprattutto se avete intenzione di acquistare un modello simile o addirittura uguale al precedente. Se il rullo interno è ancora in buone condizioni potete estrarlo e riporlo in una zona al riparo dalla luce all’interno di un panno morbido.

Qualora la stampante non funzioni più ma la cartuccia toner è stata da poco sostituita, potrete conservarla per inserirla nella nuova stampante laser che avete intenzione di acquistare, assicurandovi naturalmente che sia compatibile.

 

Come pulire il rullo della stampante laser?

Il rullo di trasferimento è un componente importante del dispositivo poiché ha il compito di trasferire il toner dal tamburo al foglio. È importante dunque che sia sempre ben pulito e che non vi siano accumuli di polvere o sporcizia. Tale pulizia dovrebbe essere effettuata ogni volta che sostituite una cartuccia toner.

Spegnete innanzitutto la stampante e rimuovete il cavo elettrico. Estraete la cartuccia toner e pulite il rullo con un panno morbido, molto importante per non graffiarlo, ruotandolo a ogni passaggio del panno su tutta la lunghezza. Se non riuscite a individuarlo, toccate i componenti con un dito finché non sentite un materiale spugnoso di colore nero, quello è il vostro obiettivo.

 

 

 

Come usare una stampante laser

 

Stampante laser, come funziona

Se vi state chiedendo come funziona la stampante a laser, è bene sapere che la risposta non è esattamente semplice e immediata. Il dispositivo, infatti, si differenzia dai prodotti a getto d’inchiostro per la presenza di un particolare modulo laser che funge da tramite tra il documento digitalizzato e la carta su cui si andranno a fissare le particelle di inchiostro.

Nella cartuccia è presente un tamburo fotosensibile che viene colpito dal laser per creare degli spazi a carica neutra corrispondenti alle lettere da stampare. In concomitanza vi è il rullo della cartuccia ricoperto da toner caricato negativamente. L’elemento di carica positiva è invece il foglio di carta, che attira le particelle di inchiostro facendole passare tra gli spazi neutri del tamburo, imprimendo così le parole su carta, tutto in pochissimi secondi.

 

 

Come pulire una stampante laser

La stampante laser è composta da diversi elementi e pulirli tutti per un corretto funzionamento è una saggia decisione, evitando così usura e riduzione della qualità di stampa.

Innanzitutto è molto importante eliminare la polvere superficiale, soprattutto se non la usate spesso. In questo modo eviterete che si insinui lentamente all’interno, rendendo il tamburo fotosensibile inutilizzabile. Per la pulizia saltuaria potete usare un panno in microfibra che non perda filamenti.

Qualora fossero presenti macchie o incrostazioni dovute alla caduta accidentale di liquidi come caffè o succhi, munitevi anche di una soluzione acquosa con una piccola percentuale di aceto, imbevete leggermente il panno e strofinatelo delicatamente sulla macchia fino alla completa rimozione. Prima di effettuare qualsiasi operazione, inoltre, ricordate di scollegare la macchina dalla corrente.

 

Come pulire il tamburo di una stampante laser

Uno degli elementi più importanti, e più delicati, della vostra stampante laser è il tamburo che durante il processo di stampa viene colpito dal laser per imprimere l’immagine latente che dovrà poi essere fissata sul foglio. Le particelle di toner sono poi attratte sulla superficie del tamburo per creare l’immagine che viene attirata dal foglio di carta con carica positiva.

Estraete dunque il tamburo dalla macchina facendo molta attenzione a non toccarlo con le dita poiché potrebbe essere danneggiato irreparabilmente. Il modo migliore per maneggiarlo è prenderlo per i piccoli ingranaggi laterali.

L’operazione deve dunque essere effettuata in modo certosino, usando alcool isopropilico puro al 90% e, delicatamente, pulendo la lunghezza con un panno morbido in un’unica direzione, ruotando il tamburo con una delle mani. La scelta dell’alcol isopropilico non è casuale, si tratta infatti di un composto volatile che non lascia alcun tipo di residuo.

 

Stampante laser, come si ricarica

Alcuni utenti preferiscono ricaricare il toner che possiedono piuttosto che acquistarne uno nuovo. Sebbene sia un’operazione effettuabile, è bene ricordare che non darà i risultati precisi che un prodotto nuovo è in grado di garantire, inoltre, qualora non siate particolarmente attenti, potreste danneggiare il toner.

 

 

Il primo passo è quello di estrarre il toner dalla stampante e pulirlo da eventuali sbavature con un foglio di carta fino alla rimozione totale di inchiostro. Nella parte inferiore dovreste poi evidenziare il foro per la ricarica con tappo di gomma. Rimuovetelo e inserite la polvere di toner tramite l’aiuto di una siringa. A operazione conclusa chiudete il foro con il tappo di gomma e montate nuovamente il toner nella stampante.

Prima di stampare documenti importanti effettuate dei test per capire se l’operazione è andata a buon fine.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI