Gli 8 migliori ultrabook del 2020

Ultimo aggiornamento: 13.05.20

 

Ultrabook – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Possedere un ultrabook soddisfa in pratica tutte le esigenze di chi cerca un notebook e ha un buon budget da spendere. Infatti sono dispositivi sottili, leggeri ed eleganti che non solo trasudano raffinatezza per quanto riguarda il design ma che vantano anche prestazioni da non sottovalutare. Questa eccellente combinazione di portabilità e potenza è ciò che li rende i preferiti dai professionisti, specialmente quelli che sono sempre in movimento. Tra i migliori modelli che abbiamo selezionato spicca l’Asus ZenBook UX333 con display da 13,3 pollici fornito di processore Intel Core i5 e ben 8 GB di memoria RAM. Buono anche il reparto grafico con la presenza di una scheda Nvidia GeForce MZ150.  Merita sicuramente attenzione l’ultrabook HP Spectre x360 13-ap0001nl che si può utilizzare anche in modalità tablet grazie alla tastiera che ruota di 360°

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori ultrabook – Classifica 2020

 

Ultrabook Asus

 

1. Asus ZenBook UX333

 

Come suggerisce il nome, l’UX333 di Asus dispone di uno schermo da 13 pollici, con cornici millimetriche ai lati. L’azienda taiwanese pubblicizza un rapporto schermo-corpo del 95% per questo laptop, tra i più alti in comparazione con i notebook sul mercato, grazie alle cornici laterali da 2,9 mm e in particolare a quella più bassa alta solo 3,3 mm. 

Lo ZenBook UX333 è un ultrabook di fascia media. Costruito e rifinito come i modelli migliori, è consigliato per chi vuole un laptop leggero senza fare a meno di robustezza e comodità. Le prestazioni sono offerte da un processore Intel Core i5 di ottava generazione abbinato a 8 GB di RAM e a una scheda grafica Nvidia MX150 da 2GB DDR5. 

Quindi va benissimo, per un manager anche in cerca di eleganza, o per chi lavora online in mobilità ed ha quindi bisogno di una potenza grafica superiore alla media per aprire contenuti multimediali senza troppi problemi. Chicca assoluta il tastierino numerico che si attiva sul pad quando è necessario inserire molte cifre nella tabella che si sta preparando.

 

Pro

Pad funzionale: Il pad normalmente utilizzato al posto del mouse può essere abilitato a diventare un tastierino numerico, utilissimo per inserire numeri velocemente.

Display: Con un rapporto schermo-corpo del 95% l’Asus UX333 è tra gli ultrabook migliori considerando questa caratteristica.

Grafica migliore: Rispetto ai modelli con grafica integrata Intel, questo ultrabook offre una scheda video Nvidia che consente una migliore gestione dei contenuti multimediali.

 

Contro

Trackpad: Nonostante la bella funzione da tastierino numerico come normale trackpad mostra poca precisione e lentezza nei movimenti del cursore.

Acquista su Amazon.it (€799,9)

 

 

 

Ultrabook HP

 

2. HP – PC Spectre x360 13-ap0001nl

 

Se un ultrabook con funzionalità 2 in 1 e tanta potenza di calcolo è quello che si sta cercando, è difficile trovare un laptop migliore dell’HP Spectre x360. Questo ultrabook sottile e leggero non è solo fornito con ultimi processori Intel Whiskey Lake, tanta RAM (ben 8 GB) e un disco SSD con interfaccia NVMEe M.2 da 256 GB per di gestire senza problemi il carico di lavoro, ma sarà una gioia anche mostrarlo, vista la sua eleganza dovuta a uno chassis realizzato completamente in alluminio colorato in Blu Poseidon. 

Lo schermo touch da 13 pollici con risoluzione Full HD, utilizzabile anche tramite il pennino in dotazione, è anche ricoperto da un vetro Corning Gorilla Glass che lo protegge da urti e colpi. 

La tastiera retroilluminata permette di continuare a lavorare anche quando non c’è molta luce, e la digitazione è confortevole con tasti incredibilmente grandi nonostante le dimensioni generali dell’ultrabook.

 

Pro

Elegante: Addio ai notebook neri, poco belli da vedere: con il modello Spectre x360 avere sotto braccio il piccolo ultrabook sarà un motivo di vanto. Per questo è uno dei più venduti online.

Monitor: Il display micro-edge con risoluzione Full HD è quanto di meglio si possa sperare per un ultrabook moderno. È anche touch per utilizzare il dispositivo anche in modalità tablet.

Potenza: Piccolo ma molto potente. HP ha inserito una serie di componenti di ultima generazione per proporre un ultrabook bello da vedere ma anche potente da utilizzare.

 

Contro

Ventola: Quando entra in funzione la ventola per raffreddare i componenti interni, questa si rivela un poco rumorosa.

Acquista su Amazon.it (€1299,99)

 

 

 

Ultrabook Lenovo

 

3. Lenovo ThinkPad X1 Carbon 6th Gen.

 

Il ThinkPad X1 Carbon di Lenovo (6a generazione) continua la sua tradizione di un laptop aziendale premium che di certo non è il più economico sul mercato. Questo prezzo è dovuto ad alcune caratteristiche tecniche davvero rilevanti che lo rendono unico e probabilmente il migliore ultrabook per utilizzo aziendale. 

Intorno all’ottimo display da 14 pollici è possibile trovare una varietà di porte, tra cui una coppia di connettori Thunderbolt ad alta velocità ideali per pilotare display esterni. Anche la durata della batteria è molto buona, sebbene debba supportata un display luminoso da 1080p. 

Ma, oltre a processori Intel di ottava generazione, la vera chicca la si trova nel telaio. Secondo Lenovo, il ThinkPad X1 Carbon è costituito da quattro strati di fibra di carbonio, insieme a una gabbia in lega di magnesio. Nell’utilizzo quotidiano questo significa avere tra le mani un ultrabook incredibilmente leggero (solo 1,1 kg) e anche molto robusto.

Pro

Carbonio: Il telaio del ThinkPad X1 è realizzato con quattro strati di fibra di carbonio: il risultato è un ultrabook leggero e robusto, adatto a un utilizzo anche intensivo.

Thunderbolt 3.0: La presenza di questa porta permette di fornire trasferimenti di dati USB 3.0 e alimentare fino a due Monitor 4K a frequenze di aggiornamento di 30Hz ciascuno.

Sicurezza: Visto l’utilizzo con dati aziendali Lenovo offre un lettore di impronte digitali a destra del trackpad, per consentire agli utenti di accedere utilizzando Windows Hello.

Contro

Ethernet: La porta ethernet Gen. 2 offerta da questo ultrabook si può utilizzare solo per collegare una docking station non presente nella dotazione in bundle del dispositivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ultrabook Dell

 

4. Dell XPS 13 9370 Notebook, 13.3” FHD

 

Il Dell XPS 13 è stato il re degli ultrabook per anni e uno dei più venduti, sebbene al giorno d’oggi i pretendenti al trono sono aumentati, rimane uno degli ultrabook da battere anche per il 2020. Per la nuova versione, finalmente, Dell ha spostato la webcam dalla parte inferiore del display nella sua collocazione più naturale, ovvero nella sottile cornice superiore risolvendo uno dei maggiori difetti secondo i pareri di chi aveva acquistato le vecchie versioni. 

Tra le tante caratteristiche tecniche di altissimo livello spicca il display da 13,3 pollici che offre una risoluzione 4K (o UltraHD che dir si voglia) da 8 milioni di pixel. Lo stesso schermo offre una luminosità di 400 nit che consente una perfetta visione anche all’aperto. La potenza di elaborazione è affidata al processore Intel Core i7 8550U da 1,8 GHz ben supportato da qualcosa come 16 GB di RAM. 

Lo spazio di archiviazione è affidato a un disco SSD da 512 GB che lascia a disposizione 480 GB vista la presenza del sistema operativo Windows 10 Pro. Se non si sa quale ultrabook comprare, questo è tra i migliori.

 

Pro

4K: Questo ultrabook di fascia alta si mostra con un display con risoluzione Ultra HD, ideale per chi fa video editing o per chi ama vedersi un film in alta risoluzione quando è in viaggio

Peso: Con soli 1,27 kg di peso si rivela uno degli ultrabook più leggeri in commercio, sfidando anche modelli più recenti.

Potenza: Non può mancare nella dotazione hardware il processore Intel Core i7 di ottava generazione, abbinato a ben 16 GB di memoria DDR4.

 

Contro

Prezzo: Da quando è stato proposto, il Dell XPS 13 è uno degli ultrabook più costosi in commercio, e anche questa nuova versione non sfugge a questa logica.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ultrabook 15 pollici

 

5. Huawei MateBook D 15.6” Laptop, FullView

 

Huawei è certamente più famosa per la commercializzazione di smartphone piuttosto che di ultrabook, Ma per non essere da meno ai produttori che la fanno da padroni in questo segmento di mercato, l’azienda cinese si è presentata con un paio di offerte che hanno subito attirato l’attenzione. 

È il caso del MateBook D 15,6”, uno dei pochi ultrabook a sfidare la legge che questa categoria di laptop deve offrire display al massimo di 14 pollici. Infatti più che un ultrabook molti lo definiscono una “normale” laptop molto sottile. Altra caratteristica che stride con la categoria è la presenza di una CPU AMD Ryzen 5 al posto della classica Intel Core i7 o i5. 

Vero che la CPU AMD è paragonabile per prestazioni e consumi a quella Intel, ma la categoria “ultrabook” è stata definita negli standard proprio da Intel. Detto questo Huawei MateBook D 15 ha un display FullView da 15.6 pollici e uno chassis con uno spessore di soli 16.9mm. Una chicca è il tasto di accensione che integra un sensore di impronte digitali.

 

Pro

Peso/dimensioni: Con solo 1,8 kg di peso è uno dei “notebook” più leggeri con schermo da 15,6 pollici, al pari appunto di molti “ultrabook”.

Tasto di accensione: Non serve inserire alcuna password per accedere al laptop. Il tasto di accensione è dotato di sensore di impronte digitali che quando premuto legge quella del proprietario e in caso contrario non si avvia.

Audio immersivo: Grazie agli altoparlanti progettati in partnership con Dolby, il sistema audio è compatibile con lo standard Atmos per offre un suono cristallino.

 

Contro

Ultrabook?: Non si può definire questo laptop un ultrabook nel senso stretto del termine in quanto ha un display molto grande e una CPU AMD e non Intel.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ultrabook i7

 

6. Huawei MateBook X Pro Notebook Portatile

 

Se il laptop sopra descritto è poco definibile come ultrabook, Huawei ha a listino un modello che può far impallidire molti degli ultrabook in commercio attualmente. MateBook X Pro ha tutto quello che si può chiedere un ultrabook moderno e in più offre un display leggermente più grande della media, ovvero da 14 pollici. 

Nonostante questo non perde le caratteristiche principali che deve offrire un ultrabook, ovvero leggerezza, dimensioni contenute e peso leggero. Lo schermo, che merita di essere sottolineato è un touchscreen, ha una risoluzione 3K. Le proporzioni sono 3:2 ed offre ben il 91% di rapporto schermo-corpo. È anche compatibile con gesture effettuabili con le dita per catturare velocemente degli screenshot. 

Sotto l’elegante chassis è proposto l’immancabile processore Intel Core i7-8565U con 8 GB di RAM di supporto. La scheda grafica integrata è la Nvidia GeForce MX250, buona anche per giocare senza esagerare con le impostazioni grafiche.

 

Pro

Schermo-corpo: Con il 91% di rapporto schermo-corpo è uno degli ultrabook con cornici più sottili sul mercato, in pratica quasi inesistenti.

Scheda video: A differenza di tanti modelli basata su una grafica Intel, questo ultrabook sfoggia una GPU Nvidia GeForce MX250 con 2 GB di memoria DDR5.

Thunderbolt 3: Non manca una porta di questo tipo per connettere display in 4K o per trasferire velocemente i dati da HDD esterni dotati di tale interfaccia.

 

Contro

Webcam: Per avere cornici così sottili Huawei ha dovuto spostare la webcam nella parte inferiore del display, appena sopra la tastiera. E l’inquadratura da questa angolazione non è certo delle migliori.

Acquista su Amazon.it (€1299)

 

 

 

Ultrabook Chuwi

 

7. Chuwi AeroBook Ultrabook Laptop 13,3 pollice Intel CoreM3

 

Tra i vari produttori di ultrabook (o simili) c’è anche la meno conosciuta Chuwi, azienda cinese che propone prodotti a buon mercato ma comunque di livello assolutamente soddisfacente. L’ultrabook a listino offre alcune caratteristiche che sono state pensate principalmente per contenere il prezzo. 

A partire dalla CPU Intel CoreM3 6Y30 che quando fu lanciata, nel 2015 era considerata una delle migliori per velocità e consumi, Ora è stata soppiantata dalle più recenti CPU Core I7-U, che infatti si trovano sulla maggior parte degli ultrabook attuali. Nonostante questo, AeroBook mette sul piatto un buon display da 13.3 con risoluzione Full HD e visualizzazione in 16:9. 

Molto buona la tastiera, che arriva a filo dello chassis. Grazie a questa “trovata” Chuwi è riuscita a fornirne una con tasti ampi e ben distanziati, ideale quindi per chi deve scrivere molto e velocemente. La dotazione si completa con 8 GB di RAM DDR3 3 un disco SSD da 256 GB.

 

Pro

Tastiera: In dimensioni contenute Chuwi è riuscita a inserire una tastiera con tasti ampi e ben distanziati tra di loro, che saranno la gioia di deve scrivere molto con il laptop.

Peso: Portasi l’AeroBook appresso non sarà faticoso visto che il suo peso è di soli 2,16 kg e per le dimensioni entra facilmente anche in un piccolo zaino o in una borsa.

Micro HDMI: Grazie a questa porta è possibile collegare sorgenti video in 4K come TV o proiettori, per condividere una presentazione o dei grafici su uno schermo più ampio.

 

Contro

Processore: Rispetto alla stragrande maggioranza degli ultrabook in commercio offre una CPU Intel un po’ datata anche se pensata appositamente per i laptop.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ultrabook convertibile

 

8. Notebook Convertibile TECLAST F5 Ultrabook da 11.6 pollici 8 GB di RAM

 

Chi è alla ricerca di un buon ultrabook convertibile può prendere in considerazione il modello proposto dall’azienda Teclast che lo “vende” a un prezzo inferiore ai 400 euro. A dire il vero è probabilmente meglio utilizzarlo come tablet piuttosto che come notebook, in quanto il display da 11,6 pollici è davvero molto piccolo e alcune operazione come scrittura di un testo o inserimento di dati in una tabella possono risultare un po’ scomodi, vista anche la tastiera con tasti abbastanza piccoli. 

Nonostante tutto però si trova una discreta configurazione, dove spiccano gli 8 GB di RAM e il disco SSD da 256 GB. Ovviamente sono offerti Wi-Fi dual band e Bluetooth anche se la versione proposta è la 4.2 e non la 5 come si converrebbe per un prodotto attuale. È chiaro che per il prezzo che si paga bisogna accettare qualche compromesso, ma in fondo non sono neanche troppi.

 

Pro

Convertibile: In un dispositivo con dimensioni contenute ci sono un tablet e un laptop con buona dotazione hardware.

Prezzo: Chi punta a questo convertibile lo farà senza dubbio per il costo, visto quanto costano gli altri convertibili “di marca” in commercio.

Porte: Non male la dotazione di porte di connessione viste le dimensioni del convertibile. Tra queste, una micro HDMI, una DisplayPort e una USB 3.0.

 

Contro

Display: 11 pollici sono davvero pochi per poterlo utilizzare come un normale laptop se serve scrivere, inserire dati o fare semplice fotoritocco.

Acquista su Amazon.it (€399,99)

 

 

 

Guida per comprare un buon ultrabook

 

L’evoluzione nel mercato dei laptop è sempre stata motivata dal desiderio di progettare computer più sottili, più leggeri e più efficienti dal punto di vista energetico, ma negli ultimi anni questi requisiti si sono uniti in quella che potrebbe essere la perfetta espressione del design dei notebook: ultrabook.

Ma cosa definisce esattamente questa categoria? In generale, gli ultraportatili con un peso di 1,3 kg o meno, hanno schermi da 14 pollici o inferiori, utilizzano processori più potenti rispetto all’Intel Atom e offrono una durata sufficiente della batteria per affrontare gran parte della giornata di lavoro. Questi sistemi sono ora più veloci che mai, sono adatti per chi viaggia e offrono una varietà di funzioni e risoluzioni di visualizzazione sufficientemente valide da soddisfare le esigenze di tutti.

La scelta del processore è fondamentale

Per prestazioni fluide e una buona esperienza utente, il consiglio è quello di essere molto selettivi sul processore. Anche in un sistema meno costoso, il processore medio è più che mai in grado di gestire le attività di routine, ma chi ha bisogno di velocità, deve scegliere con attenzione questo fondamentale componente.

I processori Intel Core i5 e Core i7 sono in cima all’elenco, e si possono trovare nei modelli di fascia media e di fascia alta. La maggior parte degli ultrabook attualmente sul mercato utilizza processori Intel di ottava generazione (nome in codice “Kaby Lake-R”), generalmente abbinati a 8 GB di memoria, sebbene alcuni sistemi premium dispongano di 16 GB di RAM. I processori per ultrabook sono generalmente classificati come CPU serie U, progettati per laptop a basso consumo.

 

Con l’ultrabook non si gioca

Altrettanto importante è la scheda grafica integrata. I sistemi ultra-portatili si basano quasi esclusivamente sulla grafica integrata, come Intel Graphics HD 620. Questo livello di potenza è in genere sufficiente per lo streaming multimediale e forse il fotoritocco, ma non per giocare. 

A parte una o due eccezioni (molto, molto costose) gli ultrabook non sono adatti ai videogiocatori per un motivo molto semplice: le GPU più potenti come la Nvidia GeForce GTX 1070 hanno bisogno di essere raffreddate e questo sistema, per motivi di spazio, non può essere integrato in un ultrabook.

 

Lo spazio è essenziale

Un ultrabook deve essere veloce ma si avrà anche bisogno di un posto dove riporre tutte i propri file digitali. Quasi tutti gli ultraportatili attuali, offrono un’unità allo stato solido (SSD). Questi dispositivi di archiviazione compatti basati su flash sono più leggeri e meno inclini alla perdita di dati a causa della mancanza di parti mobili, il che è l’ideale per i sistemi che viaggiano molto. Sempre più SSD utilizzano uno standard di connessione chiamato M.2, che è più piccolo delle connessioni SATA tradizionali – e connettori più piccoli consentono progetti più piccoli – ma entrambi sono utilizzabili. 

Alcune (ma non tutte) queste unità collegate M.2 utilizzano una connessione bus PCI Express (PCIe) per un trasferimento dati più rapido e quindi prestazioni complessive più veloci. Una capacità di archiviazione con SSD da 256 GB è diffusa sugli ultrabook di fascia media e alta. Con l’aumento della capacità l’SSD tende a essere piuttosto costoso, quindi il prezzo dell’ultrabook può aumentare rapidamente se si opta per modelli da 512 GB o 1 TB.

 

A ognuno i suoi pixel

Per quanto riguarda una parte più visibile del laptop, ovvero lo schermo, gli ultrabook sono disponibili con una vasta gamma di opzioni di visualizzazione. Questi includono una sempre più variegata gamma di risoluzioni, che vanno dall’alta definizione standard (1.366 x 768 pixel) nei modelli economici al Full HD (1.920 x 1.080 pixel) e persino all’Ultra HD o 4K (3.840 x 2.160 pixel). I display a bassa risoluzione sono spesso utilizzati nei sistemi entry-level semplicemente perché sono l’opzione meno costosa.

I display Full HD (spesso indicati come 1080p) sono previsti sui sistemi di fascia media e sono ancora utilizzati in un numero inferiore di ultraportatili di fascia alta. Il display a 1080p sta diventando abbastanza standard, quindi ora anche alcune opzioni più economiche offrono tale risoluzione. 

L’Ultra HD è attualmente la risoluzione preferita per gli ultrabook di fascia alta. Poiché i display 4K hanno una risoluzione quattro volte superiore a quella di un display Full HD, in genere sono i colpevoli un calo significativo della durata della batteria rispetto a sistemi in alta definizione e simili.

L’ultrabook convertibile

Ultimamente si trovano ultrabook accompagnati dalla parola “convertibile “, o “2 in 1”. Questi sono modelli “speciali” che hanno un display che ruotano attorno alla cerniera, mentre altri hanno una tastiera separata che si stacca dallo schermo. Nel primo caso, questi dispositivi consentono di godere della funzionalità di sia come normale laptop sia come tablet, grazie a un display touch e a cerniere e giunti girevoli che consentono di piegare lo schermo per l’uso senza tastiera.

 

 

 

Domande frequenti 

 

Cosa sono gli ultrabook?

Gli ultrabook sono una speciale categoria di notebook di fascia alta. Si caratterizzano per le dimensioni molto contenute, soprattutto per lo spessore, e un peso molto basso. Sono ideali per chi è sempre in movimento. Utilizzano processori Intel di fascia alta a basso consumo dischi SSD e hanno una durata della batteria prolungata. Hanno display Full HD nella maggior parte di casi e spesso non presentano una porta ethernet per via della dimensione, essendo questa più alta dello spessore dell’ultrabook.

 

Come raffreddare un ultrabook?

L’ultrabook non è un modello che si scalda particolarmente, quantomeno non più di un notebook di fascia alta. Nel caso si avessero problemi di raffreddamento, una buona cosa potrebbe essere quella di aprire il telaio e pulire la ventola che raffredda CPU e GPU. Nel caso questa operazione sia un po’ troppo complicata si possono acquistare delle basi in metallo dotate di ventole su cui appoggiare l’ultrabook quando lo si utilizza, soprattutto se si prevede di adoperarlo per molte ore.

 

Come connettersi a una rete cablata con un ultrabook?

Tutti gli ultrabook sono dotati di connessione Wi-Fi per potersi collegare a internet. Può capitare però che questa rete non sia presente, cosa che accade magari in azienda dove le uniche possibilità di connettersi a Internet sono fornite da una rete cablata. Molto probabilmente l’ultrabook non dispone di una porta ethernet. In questo caso è necessario acquistare un adattatore USB to LAN. Questo piccolo aggeggio si collega a una porta USB ed offre una porta ethernet. Si trovano questi adattatori a prezzi bassi, e normalmente sono plug and play, ovvero non è necessario installare alcun driver per farli funzionare.

 

 

 

Come utilizzare un ultrabook

 

Chi ha speso un’ingente cifra per l’acquisto di uno dei migliori ultrabook del 2020 vorrà anche tenerlo sempre pulito e in ordine, per cercare di massimizzare l’investimento e poter utilizzare il prezioso laptop più a lungo possibile. Questa semplice attività di manutenzione del computer portatile non si limita a eliminare lo sporco e la polvere accumulati, ma li mantiene in perfetta forma. Le cinque parti principali del laptop da tenere pulite sono il telaio, lo schermo LCD, la tastiera e il touchpad, le porte di connessione e le prese d’aria di raffreddamento.

Si può anche aprire il laptop per pulire il suo sistema di raffreddamento (la ventola e il dissipatore di calore), ma questa è un’operazione un po’ complicata ed è meglio farla eseguire da un tecnico specializzato. La pulizia del sistema di raffreddamento può aiutare a risolvere i problemi di surriscaldamento del laptop e i relativi sintomi come il blocco del sistema o problemi con l’arresto.

 

Cosa utilizzare

Per pulire il laptop sono necessari alcuni accessori. Partiamo dall’alcool isopropilico, disponibile presso farmacie e supermercati. Poiché evapora rapidamente e non lascia residui, è sicuro da usare su apparecchiature elettroniche e display LCD. Non usare assolutamente ammoniaca, acqua di rubinetto, acqua minerale e detergenti per finestre.

Se serve dell’acqua meglio quella distillata o purificata o al massimo acqua in bottiglia. Evitare quella del rubinetto, che può lasciare macchie permanenti di calcare. Molto importante è acquistare una bomboletta di aria compressa, comunemente disponibile in molti tipi di negozi. Se non si sa dove acquistare questa bomboletta la si può trovare facilmente anche online. Infine, fornirsi di un Panno privo di lanugine, come quello usato per pulire gli occhiali. Inoltre si può usare un panno morbido in cotone 100%.

 

Prima della pulizia

Con il materiale pronto all’uso, prima di iniziare la pulizia è necessario assicurarsi che il computer sia spento e scollegato. Dopodiché (se è possibile) sarebbe meglio rimuovere anche la batteria. È fondamentale preparare una soluzione detergente con rapporto 1:1 usando acqua e alcool.

Inumidire il panno con la soluzione detergente, meglio che non sia molto bagnato. Inoltre, non spruzzare mai nulla direttamente sul computer. Qualsiasi liquido dovrebbe passare prima sul panno e poi sul laptop

 

La custodia del laptop

Usare il panno umido per pulire l’esterno del laptop. Questo aiuterà a renderlo nuovo di zecca. Quindi aprire il coperchio e pulire le aree intorno alla tastiera.

 

Lo schermo LCD

Pulire il display utilizzando lo stesso panno o uno nuovo inumidito se il primo è troppo sporco (di nuovo, non spruzzare alcuna soluzione direttamente sullo schermo). Fare delicati movimenti circolari e pulire lo schermo da sinistra a destra, dall’alto verso il basso.

 

La tastiera e il touchpad

Utilizzare una bomboletta di aria compressa per allentare e rimuovere sporco, briciole e tutto il resto che potrebbe essere bloccato tra i tasti. In alternativa, si può capovolgere il laptop e scuotere delicatamente eventuali detriti, facendo scorrere le dita sui tasti per facilitare il processo.

Se i tasti sono bloccati o la tastiera è molto sporca (a causa di bevande rovesciate, ad esempio), si può anche rimuovere i singoli tasti e pulirli sotto con un bastoncino di cotone imbevuto di soluzione detergente. Prima di fare questo è necessario controllare il manuale del laptop per essere certi che i tasti si possano rimuovere per la pulizia e, naturalmente, rimetterli nel modo corretto. Infine, utilizzare il panno umido per pulire i tasti e il touchpad.

 

Pulire le porte e le prese per il raffreddamento

Usare la bomboletta di aria compressa per pulire le aperture presenti, ovvero le porte di connessione e le prese d’aria di raffreddamento. Spruzzare aria da un’angolazione in modo che i detriti vengano espulsi dal laptop.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di