I 10 Migliori Monitor del 2019

Ultimo aggiornamento: 07.12.19

 

Monitor – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni 

 

State cercando un nuovo monitor per il vostro PC desktop, ma siete un po’ disorientati da termini come ‘refresh rate’, 4K, 2K, Full HD e non sapete proprio quale scegliere tra i vari modelli sul mercato? Niente paura! Su questa guida potrete trovare utilissimi consigli e opinioni sui monitor con il miglior rapporto qualità-prezzo. Se non avete molto tempo a disposizione per leggerla tutta, possiamo subito consigliarvi il Samsung S24F350, con 24 pollici e risoluzione Full HD, ideale sia per lavorare sia per giocare. In alternativa potete puntare sul compatto HP 22W dotato di pannello IPS per una visione spettacolare dei colori. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 10 Migliori Monitor – Classifica 2019

 

 

Monitor per PC

 

1. Samsung S24F350 Monitor per PC 24 Pollici Full HD

 

Tra i migliori monitor del 2019 abbiamo trovato questo ottimo Samsung, versatile e soprattutto economico. Si tratta di un monitor per PC da 24 pollici da ideale sia per il lavoro sia per l’intrattenimento, con una risoluzione che arriva fino ai 1.920 x 1.080 pixel e una frequenza di aggiornamento da 60 Hz. Il tempo di risposta da 5 ms è più che sufficiente per giocare a titoli in single player o online, senza velleità competitive da e-sport. 

Se possedete una scheda grafica AMD di ultima generazione potrete sfruttare il Free Sync per aumentare notevolmente le prestazioni. Il design sottile di questo monitor 24 pollici permette di sistemarlo sulla scrivania senza ingombrare troppo spazio, ideale quindi anche per un piccolo ufficio o studio professionale. Dispone della modalità Eye Saver che permette di utilizzarlo per diverse ore senza stancare troppo gli occhi. Il prodotto viene consegnato con la base da montare allo schermo, un processo abbastanza semplice che si potrà completare in pochi minuti. 

 

Pro

Gaming: Dispone di funzione Free Sync per aumentare le prestazioni di gioco, ideale per chi possiede una scheda video AMD di ultima generazione.

Eye Saver: Questa modalità unita alla tecnologia Flicker Free consente di stare davanti allo schermo per ore senza affaticare troppo gli occhi.

Design: Sottile e compatto, questo monitor da 24 pollici si adatta perfettamente a chi non dispone di una scrivania molto ampia e vuole salvare spazio.

 

Contro

Qualità d’immagine: Non proprio ai massimi livelli, cosa che non rende il monitor adatto a chi lavora con la grafica, con l’editing o magari vuole tirare davvero al massimo dalla grafica dei giochi. 

Acquista su Amazon.it (€97,22)

 

 

 

Monitor HP

 

2. Hp 22W Monitor, Schermo 22 Pollici IPS Full HD

 

Una comparazione tra le offerte ha rivelato questo ottimo prodotto, tra i più venduti online. Le misure estremamente compatte del monitor per pc di HP lo rendono particolarmente ideale per chi lavora in un piccolo ufficio o in uno studio professionale e non vuole ingombrare troppo spazio sulla scrivania. Può anche essere usato come secondo monitor, affiancato ad uno più grande. A parte le dimensioni, un altro suo punto a favore sono il design elegante con bordi sottili che favorisce una visuale più ampia e coinvolgente. 

Il pannello IPS inoltre consente all’utente di vedere chiaramente le immagini da qualsiasi angolazione, con colori nitidi e spettacolari. Il tempo di risposta arriva 5 ms, buono per giocare a videogame senza però aspettarsi grandi prestazioni nelle partite online competitive. Il monitor si potrà collegare facilmente anche ad un portatile datato grazie alla porta VGA, mentre tramite la porta HDMI si potranno sfruttare i 1080p di risoluzione. Qui di seguito potrete trovare una comparazione dei pregi e difetti del prodotto. Se non sapete dove acquistare il monitor, cliccate sul link del negozio online. 

 

Pro

Compatto: Le misure ridotte consentono di sistemarlo su una piccola scrivania senza ingombrare molto spazio. 

Pratico: Il modello da 22’’ si presta benissimo all’utilizzo come secondo monitor per il lavoro in ufficio. Inoltre il suo design con bordi sottili aumenta ulteriormente il coinvolgimento nei film e nei videogame.

IPS: Questa tipologia di pannello garantisce una visualizzazione molto federe di colori e luci, con un angolo di visuale sempre preciso da qualsiasi angolazione.

Connettività: A differenza di altri monitor moderni, questo dispone di presa VGA oltre che quella HDMI. In questo modo si potrà collegare anche a PC laptop o desktop con schede grafiche datate.

 

Contro

Immagine: Il modello da 22’’ pollici potrebbe deludere un po’ sui 1080p di risoluzione, specialmente per quanto riguarda i videogiochi.

Acquista su Amazon.it (€107,64)

 

 

 

Monitor 4K

 

3. Samsung U28E570D Monitor 4K Ultra HD, 28″, UHD

 

Non si trova tutti i giorni un monitor 4K tra quelli venduti online a questo prezzo conveniente, infatti solitamente questa tecnologia si fa pagare molto cara. Il modello Samsung è la soluzione perfetta per chi ha appena rotto il salvadanaio per comprare una scheda grafica AMD o Nvidia di ultima generazione e vuole risparmiare sull’acquisto dello schermo. Il pannello da 28 pollici permette di immergersi completamente nei giochi sfruttando la risoluzione 3.840 x 2.160 e cogliere tutti i dettagli delle texture e degli effetti luce. 

Il tempo di risposta di 1 ms consente di giocare a titoli competitivi in multiplayer come Fortnite o Overwatch con estrema precisione. Con schede AMD si comporta decisamente molto bene, grazie al Free Sync che aumenta la frequenza di aggiornamento in modo dinamico e riduce l’input lag. Per sfruttare i 60 Hz consigliamo di collegare il monitor tramite Display Port. Se non sapete dove acquistare il prodotto nuovo e a prezzi bassi, cliccate sul link del negozio qui di seguito. 

 

Pro

Qualità-prezzo: A differenza di molti altri monitor 4K, questo si presenta con un prezzo molto più basso pur mantenendo un’ottima qualità visiva e frequenza di aggiornamento. 

Risoluzione: Arriva a 3.840 x 2.160 pixel di risoluzione che permettono di immergersi completamente nei dettagli grafici dei propri videogame preferiti. 

Free Sync: Chi dispone di una scheda AMD potrà sfruttare questa funzione che riduce dinamicamente il tempo di risposta del monitor. 

Ampio: Il pannello da 28 pollici consente di avere un angolo di visualizzazione ampio, ideale per immergersi completamente in film e videogame.

 

Contro

Colori: Sebbene il produttore affermi che il numero di colori è 64 superiore agli altri monitor, alcuni utenti li hanno trovati un po’ slavati e poco fedeli.

Acquista su Amazon.it (€352,99)

 

 

 

Monitor per TV

 

4. LG 28TK410V-PZ Monitor TV LED 27.5″ 1366 x 768

 

Più che un modello per PC, questo prodotto di LG si avvicina più a un monitor per TV, con una risoluzione di 1.366 x 768 pixel ideale per una visualizzazione nitida dei canali del digitale terrestre e di contenuti in HD. Si può collegare sia al PC sia al televisore, ideale quindi per chi vive in un monolocale o in una stanza e vuole usare un solo schermo per entrambi i dispositivi. 

Dispone di casse integrate, ideali per la modalità TV e che permette di risparmiare sull’acquisto di speaker esterni. A livello di risoluzione siamo sotto i 1080p, quindi poco adatto per il gaming sia su console sia su PC, ma comunque rispettabile per film e serie TV. Supporta il Digitale Terrestre T2 /HEVC e dispone di tecnologia Flicker Free che impedisce ai fastidiosi sfarfallii di affaticare troppo gli occhi.

 

Pro

Versatile: Il monitor 27 pollici si può utilizzare anche come televisore, ideale per chi non dispone di molto spazio e vuole usare un solo schermo per due dispositivi. 

Casse integrate: Ci si può avvalere degli speaker integrati da 10W per ascoltare l’audio del televisore, ideale per evitare l’ingombro di casse esterne.

Flicker Free: Questa tecnologia allevia lo stress della vista e permette di stare davanti al monitor per molte ore senza stancarsi. 

 

Contro

Risoluzione: Siamo sotto agli standard dei 1080p, quindi poco adatto per console di ultima generazione e gaming su PC in HD.

Acquista su Amazon.it (€139)

 

 

 

Monitor gaming

 

5. AOC G2590VXQ Monitor da Gaming 24.5″, FHD a 75 Hz

 

La caratteristica principale da cercare in un buon monitor per il gaming competitivo è la frequenza di aggiornamento delle immagini. Questo monitor di AOC è disponibile in due modelli da 75 Hz e da 144 Hz, ideali per le partite online e per quelle in single player nei giochi dove è richiesta una buona dose di abilità con mouse e tastiera. Arriva ad una risoluzione di 1.920 x 1.080 pixel che si adatta perfettamente a tutti i giochi e permette di raggiungere i 60 FPS senza spremere troppo CPU e GPU. 

Se disponete di una scheda video AMD potete sfruttare la tecnologia Free Sync per una sincronia verticale ancora più performante e precisa. Per il comfort della vista potete avvalervi di Flicker Free e Anti-Blue Light, ideali per affrontare lunghe sessioni di gioco. I pareri degli utenti sul prodotto sono stati molto positivi. 

 

Pro

Frequenza di aggiornamento: Sia con il modello a 75 Hz sia con quello 144 Hz si potrà giocare ad alti livelli, con immagini fluide e precise. Questo monitor è ideale per chi gioca online a livello competitivo e vuole portare il suo rating ad un livello più alto.

Free Sync: Con schede video AMD sarà possibile sfruttare questa tecnologia, per migliorare ulteriormente la sincronia verticale.

Comfort per gli occhi: Con Flicker Free e Anti-Blue Light le emissioni di luce blu affaticante per gli occhi saranno drasticamente ridotte, permettendovi di stare davanti allo schermo per molte ore. 

 

Contro

Colori: Diversi utenti si sono lamentati della qualità dei colori, specialmente agli angoli del monitor. Bisogna comunque considerare che si tratta di un pannello TN. 

Acquista su Amazon.it (€153,99)

 

 

 

Monitor per PS

 

6. BenQ ZOWIE RL2455 24 Inch Console e-Sports Gaming Monitor

 

I possessori di PS4 o PS4 Pro in cerca di un monitor ps di alto livello per giocare ai titoli competitivi online non possono proprio lasciarsi scappare questo ottimo monitor, venduto a un prezzo interessante. Il tempo di risposta elevato permette di muoversi nei giochi in prima e terza persona senza alcun ritardo, ideale per titoli di combattimento e sparatutto come Mortal Kombat, Street Fighter, Call of Duty, Fortnite e Battlefield. 

Con la tecnologia Black eQualizer sarà possibile vedere i nemici dietro ogni angolo buio, così potrete finalmente vendicarvi di tutti i ‘camper’ che sono soliti tormentarvi! Il monitor ha bordi antiriflesso che aumenteranno ancora di più la vostra concentrazione, evitando distrazioni causate dalla luce. Grazie alla tecnologia Flicker Free potrete giocare per ore senza affaticare gli occhi, ideale per chi vuole allenarsi intensivamente per entrare nel mondo degli e-sports.

 

Pro

Tempo di risposta: Elevato ed efficiente, permette di partecipare a partite online competitive sfruttando al massimo le proprie skill e prevalere sugli avversari.

Black eQualizer: Questa particolare funzione consente di vedere i nemici nascosti negli angoli bui della mappa, ideale per far saltare in aria i ‘camper’. 

Flicker Free: Elimina completamente gli sfarfallii e riduce drasticamente l’affaticamento degli occhi, ideale per sessioni di gioco molto lunghe. 

Cornice: Il monitor dispone di cornice antiriflesso che permette di concentrarsi sulla partita senza distrazioni. 

 

Contro

Risoluzione: Sebbene sia compatibile con PS4 Pro, questo monitor non supporta il 4K, quindi anche con questa console ci si dovrà accontentare di giocare in HD. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Monitor 27 pollici

 

7. BenQ GW2780 Monitor LED Eye-Care da 27 Pollici, Full HD

 

Un ottimo monitor 27 pollici da ufficio con pannello IPS che permette di vedere chiaramente le immagini da ogni direzione, oltre a mostrare colori molto fedeli. Ideale per lavorare in ufficio o a casa, il prodotto è dotato di una particolare tecnologia che regola automaticamente la luminosità a seconda dei contenuti mostrati sullo schermo e alla luce ambientale. La cornice ultrasottile lo rende compatto e poco ingombrante, mentre il supporto del monitor può nascondere i cavi all’interno, così non si creerà troppo disordine sulla scrivania e si potrà rendere la propria postazione di lavoro più piacevole alla vista. 

È dotato di funzioni anti-affaticamento come il Low Blue Light e il Flicker Free che eliminano lo sfarfallio e riducono le emissioni di luce blu potenzialmente dannosa per gli occhi. Supporta risoluzioni fino a 1080p, sebbene non sia proprio il monitor più indicato per giocare visto il tempo di risposta di soli 5ms. 

 

Pro

Pratico: La cornice borderless, il design compatto e il pratico vano per nascondere i cavi lo rendono un monitor estremamente comodo.

Brightness Intelligence: Gestisce automaticamente la luminosità a seconda dei contenuti mostrati sullo schermo e della luce ambientale per garantire sempre l’effetto giusto.  

IPS: Il pannello mostra immagine nitide e chiare da qualsiasi angolazione, ideale per lavorare anche con programmi di grafica a livello amatoriale.

 

Contro

Gaming: Non è proprio il massimo per il gaming per il suo tempo di risposta troppo elevato, sebbene supporti risoluzioni fino a 1.920 x 1.080 pixel. 

Acquista su Amazon.it (€164,88)

 

 

 

Monitor 24 pollici

 

8. LG 24MP88HV-S Monitor per PC Desktop 24″ LED IPS, Full HD

 

Magari non è il miglior monitor tra quelli più venduti, ma si difende molto bene con un pannello IPS che garantisce immagini nitide e precise da qualsiasi angolo di visuale. Supporta risoluzioni fino a 1080p quindi si può utilizzare anche per l’intrattenimento oltre che per il lavoro, senza però aspettarsi prestazioni incredibili a livello di gaming. Il design slim senza bordi rende lo spettacolo di film e videogiochi ancora più coinvolgente. 

Dispone di speaker integrati MaxxAudio 2 che permettono di utilizzarlo anche con console di gioco o come televisore, producendo dei buoni risultati a livello sonoro. Per il lavoro si comporta egregiamente grazie alle funzioni split screen e PIP (Picture in Picture) grazie alle quali sarà possibile dividere lo schermo per usare più programmi contemporaneamente. Non manca la tecnologia Flicker Free che elimina lo sfarfallio per ridurre l’affaticamento agli occhi. 

 

Pro

Ottimo per il lavoro: Le funzioni di split-screen e PIP permettono di utilizzare più programmi contemporaneamente e avere un controllo maggiore sul proprio lavoro.

Speaker: Le casse integrate MaxxAudio 2 consentono di collegarlo ad un PC senza scheda sonora, ad una console di gioco o di usarlo come televisore.

IPS: Colori fedeli e immagine nitida da ogni angolazione permettono di usare il monitor anche per lavorare con dei programmi di grafica. 

Borderless: Il design slim senza bordi permette di immergersi completamente nei film e nei videogiochi. 

 

Contro

Cavo: Secondo alcuni utenti il cavo di alimentazione del prodotto è davvero troppo corto. 

Retroilluminazione: A volte può risultare un po’ eccessiva e, di conseguenza, fastidiosa.

Acquista su Amazon.it (€184,99)

 

 

 

Monitor touchscreen 

 

9. Acer T272HLbmjjz Monitor Multitouch da 27″, Display Full HD

 

Sebbene non sia proprio il modello più economico in circolazione questo Acer dispone di funzioni touch screen che permettono di utilizzarlo anche senza tastiera. Il display 10 point multitouch lo rende infatti ideale per attività commerciali per gestire la cassa o altre informazioni. Può tornare molto utile anche in un ristorante per selezionare i vari tavoli e preparare i conti. Una volta posizionato sarà possibile inclinarlo dai 30 agli 80 gradi per sfruttare al massimo il monitor touchscreen in qualsiasi situazione. 

Sarà anche possibile installarlo alla parete, molto utile nel caso si vogliano creare punti informazione automatici. Dispone di USB 3.0 grazie alla quale sarà possibile collegare diversi dispositivi per trasferire rapidamente i dati. Il display ampio da 27 pollici e la risoluzione 1.920 x 1.080 garantiscono una visione nitida e dettagliata delle immagini.

 

Pro

Touch: Il display 10 point multi touch rende questo monitor particolarmente ideale per attività commerciali, ristoranti o per creare infopoint digitali.

Reclinabile: Può essere regolato dai 30 agli 80 gradi per poterlo usare in tutta comodità a seconda delle proprie esigenze.

USB 3.0: Ideale per trasferire dati ad alta velocità da diversi dispositivi come smartphone, tablet, hard disk esterni e laptop.

 

Contro

Limitato: Nulla vieta di usarlo per l’intrattenimento domestico, sebbene non sia proprio quella la sua funzione. Non è adatto per il gaming. 

Acquista su Amazon.it (€428,99)

 

 

 

Monitor Asus

 

10. Asus VX279H Monitor, 27” FHD 1920 x 1080, IPS

 

Un monitor Asus versatile che si può usare sia per lavorare sia per giocare o vedere film. Il pannello IPS garantisce un angolo di visione nitido a 178 gradi e colori più fedeli rispetto ad un pannello TN. Infatti il rapporto di contrasto arriva a 80 milioni a 1 per un coinvolgimento maggiore nei propri film e videogiochi preferiti. Si può usare anche per lavorare, specialmente con programmi di grafica ed editing. 

Il tempo di risposta arriva a 5 ms, un po’ limitato per il gaming competitivo, sebbene vada benissimo per i giocatori ‘casual’. Si avvale di alcune tecnologie di Asus come il Vividpixel che migliora la saturazione e il QuickFit Scale che permette di visualizzare in anteprima documenti e fotografie sullo schermo prima della stampa. 

 

Pro

IPS: Il pannello garantisce una visione nitida da ogni angolo, fino a 178 gradi. 

Colori: Grazie al Vividpixel, che migliora la saturazione e al contrasto con un rapporto da 80 milioni a 1, le immagini di film e giochi saranno davvero spettacolari. 

QuickFit Scale: Una funzione che fotografici e grafici troveranno molto utile. Permette infatti di visualizzare in anteprima i documenti da stampare nella loro dimensione reale. 

 

Contro

Pulsanti: I tasti per la configurazione delle impostazioni del monitor non sono facilmente visibili, inoltre  non risultano molto precisi. 

Acquista su Amazon.it (€163,79)

 

 

 

Guida per comprare un buon monitor 

 

Se proprio non sapete come scegliere un buon monitor anche dopo aver visto le nostre opinioni sui modelli venduti online, allora magari potreste aver bisogno di qualche chiarimento sulle varie caratteristiche importanti che possono determinare l’acquisto di un prodotto. I monitor infatti sono molto più complessi di quanto si creda, con tantissime specifiche di cui tenere conto per poter fare l’acquisto giusto. Andiamo a vedere quali sono qui di seguito. 

TN o IPS?

Probabilmente vi sarete accorti in qualche negozio che alcuni monitor hanno dei colori più vivi di altri con l’immagine visibile chiaramente da qualsiasi angolazione. Questi modelli hanno un pannello IPS, costruito appositamente per garantire un angolo di visione superiore rispetto a quelli TN. Si può presupporre quindi che il miglior monitor sia un IPS, ma in realtà le cose non sono così semplici. 

I monitor TN, più economici da produrre e quindi venduti a prezzi convenienti non sono assolutamente da buttare via, infatti per il gaming sono ancora i più consigliati perché hanno un refresh rate e un tempo di risposta maggiori. Il lato negativo dei TN è che i colori saranno meno fedeli, soprattutto il nero che risulterà tendente al verde scuro in alcune situazioni. 

Quindi quale scegliere? Per l’ufficio consigliamo di optare per un pannello IPS perché in questo modo potrete vedere correttamente ciò che state facendo. Se lavorate nel campo della grafica o dell’editing, allora vi conviene optare per un IPS in quanto i colori saranno molto più vivi. I gamer invece possono tranquillamente optare per un pannello TN, specialmente quelli che amano giocare partite competitive online. 

 

Tempo di risposta e Refresh Rate

Nominati nel capitolo precedente vediamo un po’ cosa cambiano questi due fattori. Dal tempo di risposta dipende quanto ci metteranno gli input del mouse, della tastiera o del joypad ad arrivare al monitor. Se dovete usare il monitor per lavoro, potete anche non considerare questa caratteristica, ma per i modelli adibiti al gaming è fondamentale. Un buon monitor per giocare deve avere almeno 1ms di risposta per garantire controlli fluidi e precisi durante le partite. 

Ovviamente se non giocate online a titoli particolarmente difficili come Fortnite, Call of Duty, Battlefield o i vari giochi di lotta che richiedono input precisissimi, allora potete anche optare per un monitor con tempo di risposta di 5ms. Il refresh rate invece si riferisce alla frequenza di aggiornamento dell’immagine che può andare dai 30 Hz ai 144 Hz. Ormai lo standard minimo sono 60 Hz ideali per lavorare, vedere film, programmare e giocare. Prodotti da 75 Hz o 144 Hz sono dedicati quasi esclusivamente ai giocatori perché contribuiscono ad aumentare il frame rate e la sincronia verticale. Per avvalersi di questi refresh rate elevati, oltre al monitor, occorre avere anche un PC molto potente.

Risoluzione e dimensioni

Recentemente il 4K è arrivato anche nel mondo PC, sebbene sia molto legato al settore dei videogiochi. I monitor Ultra HD al momento costano il proverbiale occhio della testa, specialmente quelli con un refresh rate molto alto. Se avete una scheda grafica AMD o Nvidia in grado di supportare risoluzioni fino a 3.840 x 2.160 pixel allora vi conviene comprare uno schermo 4K per sfruttare al massimo il potenziale della scheda. Potete trovare modelli più economici, a patto che siate disposti a sacrificare un minimo il refresh rate, il tempo di risposta e la qualità dei colori. 

Le dimensioni sono un altro fattore che conta e sono spesso legate alla risoluzione. Un prodotto da 22 pollici supporta risoluzioni fino a 1.920 x 1.080 mentre per il 4K il minimo sono 27 pollici. Tenete conto anche dello spazio a disposizione prima di acquistare un monitor troppo grande. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Come posso usare il tablet come monitor?

Per usare il tablet come monitor basta usare un programma gratuito scaricabile da internet chiamato SpaceDesk. Grazie a questo programma sarà possibile estendere la schermata del PC sul vostro tablet e usare l’apposita app Android per trovare il computer. Collegate il tablet al PC e dal pannello di controllo di Windows andate sulle impostazioni dello schermo e configurate la risoluzione del secondo monitor, che in questo caso sarà proprio il vostro tablet. Per effettuare questa configurazione vi serve comunque un monitor vero e proprio con il quale adoperare le varie impostazioni di Windows e scaricare il programma SpaceDesk. 

 

Come posso usare la TV come monitor?

Usare la TV come monitor è davvero semplice, basta collegare il PC o laptop al televisore con il cavo HDMI o VGA, a seconda del tipo di scheda video che avete. Selezionandola sorgente apposita con il telecomando del televisore dovreste poter vedere il vostro desktop sulla televisione. Se la risoluzione è eccessiva e non riuscite a vedere bene le icone, vi basterà ‘scalare’ la risoluzione dal pannello di controllo sotto le impostazioni dello schermo. 

 

Posso usare il portatile come monitor?

Per farlo basta attaccare il laptop al vostro PC desktop tramite cavo VGA o DVI e selezionare il monitor del laptop dalle impostazioni schermo di Windows 10, facilmente rintracciabili sul pannello di controllo o tramite la barra di ricerca. Potete anche usare il lapotp come secondo monitor, sempre tramite questa procedura.

 

Come collegare due monitor?

Per collegare due monitor al vostro PC dovete avere due porte HDMI libere sulla vostra scheda grafica o una VGA e una HDMI. Collegate i due monitor alla corrente elettrica e poi collegateli correttamente alle entrate sul PC. Una volta fatto, Windows 10 dovrebbe automaticamente rivelare i monitor, mostrandovi immediatamente il desktop su entrambi.

Provate a far passare il mouse da uno all’altro e se ci riuscite vuol dire che il procedimento è andato a buon fine. In caso contrario entrate nelle impostazioni dello schermo per segnalare a Windows quale monitor scegliere per farlo funzionare come principale e quale come secondario. 

 

Come attivare le casse del monitor?

Le casse del monitor dovrebbero venire installate tramite plug and play da Windows e diventare immediatamente disponibili come sistema di riproduzione audio. Se non avete altre sorgenti, il sistema operativo le selezionerà automaticamente e dovreste riuscire subito a sentire l’audio.

Altrimenti dovrete accedere alle impostazioni di suono, facendo click con il tasto destro sull’icona dell’altoparlante in basso a destra sulla barra degli strumenti. Da qui scegliete le casse del monitor, solitamente indicate con il numero del modello. 

 

 

 

Come usare un monitor

 

Avete appena ordinato il vostro monitor per il nuovo PC, ma è la prima volta che ne utilizzate uno e non sapete proprio da dove iniziare? Niente paura, con questi utili suggerimenti avrete tutta la conoscenza necessaria per poter installare, settare e usare il vostro monitor senza alcun problema.

 

 

Installazione

La maggior parte dei monitor arriva in due pezzi: lo schermo e la base. Il montaggio è davvero un gioco da ragazzi, vi basterà prendere il monitor e poggiarlo dal verso dello schermo su un tavolo coperto da un panno asciutto. In seguito montate la base seguendo le istruzioni, potreste aver bisogno di un cacciavite per farlo quindi tenetene uno pronto a portata di mano. Una volta fissata la base, sollevate il monitor e posizionatelo sulla scrivania in modo da poter vedere facilmente sul retro per attaccare i cavi. 

Individuate l’uscita per il trasformatore che andrà collegato alla corrente elettrica e la porta HDMI per la scheda grafica del PC. I monitor 4K dispongono anche di una ‘display port’ che vi consigliamo di utilizzare per il collegamento a schede grafiche di ultima generazione Nvidia o AMD. Una volta collegato tutto il necessario accendete il monitor e il PC. I modelli di nuova generazione non necessitano l’installazione di alcun driver, quindi potrete immediatamente visualizzare l’immagine alla risoluzione corretta. Se questa è più bassa quella nativa del monitor, allora dovete semplicemente installare i driver della scheda grafica.

 

Settaggio 

Per regolare l’immagine del monitor basta usare i tasti posti in basso a destra dello schermo. Se non sapete come calibrare il monitor, potete usare le diverse configurazioni preimpostate che possono andare bene per il lavoro, per i film o per i videogame.

Assicuratevi sempre di usare la modalità Low Blue Light se dovete stare molte ore davanti al computer per scrivere documenti o lavorare con programmi di musica e grafica. Cercate comunque di stare sempre a una distanza ideale dallo schermo, specialmente se avete acquistato un 27 o 28 pollici. Se non usate il monitor, spegnetelo o lasciatelo in standby in modo da ridurre i consumi. 

 

Gaming

La prima regola nei vari settaggi dei giochi è quella di utilizzare sempre la risoluzione nativa del monitor, in modo che l’immagine risulti più nitida possibile. Contate che i 3.840 x 2.160, ovvero il 4K, pesano davvero molto sia sulla GPU sia sulla CPU, quindi alcuni giochi potrebbero non raggiungere i 60 fps anche se avete dei PC mostruosi a disposizione.

Se disponete di una scheda grafica AMD e il monitor dispone di AMD Free Sync attivatelo per aumentare notevolmente il refresh rate e il tempo di risposta. Lo stesso vale per i monitor Nvidia G-Sync e le relative schede grafiche. 

 

 

Come pulire il monitor?

Per pulire il monitor vi basta un panno in microfibra da passare sullo schermo. Potete anche usare prodotti particolari, ma ricordatevi sempre di staccare il dispositivo dalla presa elettrica per evitare qualsiasi rischio. Non strofinate troppo forte perché altrimenti potreste graffiare lo schermo. Per la cornice potete usare un detergente delicato. 

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...