Logitech MX Vertical – Recensione

Ultimo aggiornamento: 13.05.20

 

Principale vantaggio

I classici mouse possono affaticare il polso e far insorgere la sindrome del tunnel carpale. Per prevenire tale problema è possibile puntare sull’ergonomia di MX Vertical Mouse, un prodotto alternativo a struttura verticale che riduce del 10% lo sforzo muscolare.

 

Principale svantaggio

Non è presente il sensore ottico laser per usi su superfici lucide. Ricordate dunque che qualora acquistiate il prodotto in questione dovrete anche necessariamente utilizzare un tappetino per mouse o comunque una superficie opaca.

 

Verdetto 9.6/10

Il mouse Logitech presenta dei vantaggi innegabili, come la possibilità di ridurre lo sforzo della mano e del polso grazie alla sua forma ergonomica e alternativa, tuttavia bisogna ricordare che non è un dispositivo economico e presenta anche qualche piccola carenza. Gli utenti, comunque, ne sono generalmente soddisfatti e lo consigliano soprattutto a chi inizia ad avvertire fastidi o dolori a causa dell’uso intensivo dei classici mouse.

Acquista su Amazon.it (€69,99)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Mouse verticale

Il mouse è ormai un oggetto che utilizziamo tutti dal momento che rappresenta l’interfaccia per eccellenza per utilizzare un computer. Ciò che non tutti sanno, però, è che i mouse di dividono in varie categorie in base all’impugnatura dei consumatori. 

Esistono per esempio i mouse per chi ha un’impugnatura denominata “palm”, dove tutta la mano poggia sul mouse in posizione rilassata, quella “claw”, che prevede invece l’utilizzo delle dita e della parte posteriore del palmo e infine la “finger tip” dove a poggiare sul dispositivo è solo la punta delle dita. Scoprendo la vostra, semplicemente appoggiando in modo naturale la mano sul mouse, potrete scegliere quello che si adatta meglio al vostro stile. Tuttavia, manca ancora una categoria, che si è fatta strada lentamente e che ancora oggi non è del tutto conosciuta, ovvero quella dei mouse verticali.

MX Vertical Mouse di Logitech ne è un esempio e la forma bizzarra potrebbe incuriosire più di un acquirente che si chiederebbe, a ragione, se si tratta di un dispositivo comodo o meno. La risposta è sì, l’ergonomia è infatti un dettaglio cruciale per i mouse verticali e hanno assunto questa forma proprio in seguito a studi che ne hanno provato l’efficienza.

Per usare un mouse (ecco la lista dei migliori prodotti) normale, la mano sarebbe solitamente rivolta con il dorso verso l’alto, ma si tratta di una posizione poco naturale, che implica una torsione del polso che a lungo andare può causare problemi alle articolazioni. Con il mouse a struttura verticale si può ridurre l’attività muscolare di circa il 10% rispetto a un mouse classico, evitando dunque le comunissime infiammazioni del tunnel carpale, dolorose e che richiedono interventi mirati.

Gaming leggero

Il prodotto Logitech funziona in modo eccellente in ambito Windows e, sebbene possa essere utilizzato anche in ambiente Mac, in realtà alcuni utenti hanno riscontrato qualche bug come la necessità di effettuare una risincronizzazione del mouse ogni volta che il computer va in standby. 

Al di là di qualche piccolo problema di compatibilità, però, le funzionalità non ne risentono in alcun modo e la gran quantità di tasti posizionati strategicamente, per non essere da meno ai mouse più comuni, è un fattore di pregio che potrebbe incuriosire anche i videogiocatori più accaniti. 

Per il gaming c’è però da fare un appunto, i pro gamer che giocano online e vogliono prestazioni eccellenti potrebbero non essere soddisfatti dal mouse Logitech, soprattutto perché raggiunge un massimo di 4.000 DPI contro gli oltre 10.000 dei modelli specifici. Se invece preferite FPS in solitaria, giochi di strategia generalmente più lenti e riflessivi, allora riuscirete ad abituarvi molto velocemente alla struttura verticale ottenendo gli stessi risultati con uno sforzo delle articolazioni nettamente minore.

 

Wireless

A concludere la scheda tecnica del prodotto troviamo la funzionalità wireless, grazie al modulo bluetooth integrato che può interfacciarsi con un notebook o un desktop con hardware apposito. Se non avete bisogno della modalità senza cavi, non c’è nulla da temere, potrete infatti sfruttarlo anche tramite cavo USB incluso nella confezione, soluzione che alcuni consumatori preferiscono per una maggiore affidabilità durante sessioni di lavoro prolungate.

Tra le poche pecche riscontrate troviamo invece l’assenza del sensore ottico laser, tipico dei mouse appartenenti alla serie MX di Logitech. Ciò ne rende impossibile l’uso su superfici lucide e obbliga a usare un tappetino. Inoltre, manca l’infinity scroll, una caratteristica che consente la visualizzazione rapida di lunghi documenti semplicemente premendo la rotellina.

 

Acquista su Amazon.it (€69,99)

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di