Le migliori app di registrazione vocale Android

Ultimo aggiornamento: 15.11.19

 

Può capitare di non riuscire a recuperare informazioni importanti dette in situazioni particolari: a questo scopo, vengono in aiuto le app di registrazione vocale. Vediamo insieme le migliori.

 

Vi è capitato almeno una volta di avere la necessità di recuperare quello che era stato detto in una conferenza, oppure dal docente a lezione in Università? Forse avreste dovuto prendere degli appunti ma non avevate carta e penna per poter scrivere.

La prossima volta potreste dover scaricare un’applicazione di registrazione vocale. Se siete soliti utilizzare un sistema operativo Android sui vostri dispositivi mobili (tablet, smartphone), allora sappiate che su Google Play Store ne esistono molte. 

Alcuni dispositivi hanno un’applicazione di questo tipo già installata, peccato però che solitamente forniscano solo semplici registrazioni, senza particolari caratteristiche aggiuntive. 

Perciò, la cosa migliore da fare è quella di scegliere il miglior registratore vocale per le vostre esigenze. Ci sono alcune applicazioni che offrono servizi speciali come la trascrizione dell’audio, altre che modificano la voce, altre ancora che possono registrare le chiamate che ricevete e che fate. 

Insomma, le funzionalità che si possono trovare sono tante, come sono altrettante quelle presenti su applicazioni a pagamento. Di seguito troverete una piccola guida su cosa è un’applicazione e quali possono essere le migliori che si trovano online gratuitamente o a prezzi bassi. 

 

 

Cos’è un’applicazione?

In un mondo così tanto digitalizzato, avrete sentito almeno una volta il termine “applicazione”. 

In gergo informatico, un’applicazione, termine spesso abbreviato in “app”, è un programma software che viene installato su dispositivi mobili e che può fornire servizi specifici per chi, come voi, ne è alla ricerca. 

Le sue caratteristiche principali sono leggerezza, velocità e funzionalità, necessarie affinché,  chi la utilizza, abbia davvero lo stretto necessario, senza essere tempestato da informazioni del tutto inutili. 

Nel caso delle app di registrazione vocale, caratteristiche come leggerezza e funzionalità sono quelle che più di altre ne identificano la migliore. Qualora non ne abbiate una preinstallata, dovrete scaricarla, occupando un po’ di spazio in memoria. 

Per fortuna, la maggior parte di queste applicazioni non è troppo pesante, anzi riesce a unire a tutto l’essenziale anche dei servizi aggiuntivi, che ne aumentano la qualità e la versatilità.

 

Installazione di un’applicazione e utilizzo

Chiunque abbia avuto modo di avere tra le mani uno smartphone o tablet, ha potuto provare tutti i principali metodi con cui si scaricano le nuove applicazioni. Ovviamente molto dipende dal tipo di sistema operativo, ma siccome stiamo parlando principalmente di smartphone Android, allora la strada da seguire è una: cercare tra le varie applicazioni preinstallate sul vostro cellulare quella chiamata “Google Play Store”. 

Una volta che siete dentro, avrete la possibilità di accedere con un account. Vi consigliamo di collegare quello Google tramite l’utilizzo della vostra e-mail principale, in modo da non dover perdere la testa con diverse credenziali. 

Infine, vi basterà cercare, molto semplicemente, digitando nel rettangolo apposito, il nome dell’app da scaricare, quindi effettuare il download e usufruire di tutte le sue potenzialità. 

Ora non resta che vedere quali sono le cinque migliori applicazioni di registrazione vocale e le loro specifiche funzionalità, di modo che possiate farvi un’idea delle principali presenti online.

 

ASR

Se siete alla ricerca di un registratore vocale che vi permetta di regolare la velocità di registrazione, decidere quando e come acquisire un audio e contemporaneamente  utilizzarlo anche in background, quando il telefono ha lo schermo bloccato, allora date un’occhiata a ASR. 

Scaricando l’app direttamente dal Play Store, avrete la possibilità di utilizzare un servizio di questo genere. Le vostre registrazioni, di qualsiasi natura esse siano (di lavoro, di studio, semplici promemoria vocali), potranno essere salvate in più formati: MP3, WAV, MP4.

Inoltre, per facilitarvi il lavoro, non solo potrete mantenere facilmente i file su piattaforme cloud, ma anche distinguerli e catalogarli attribuendovi specifiche etichette. 

 

Google Keep

Se invece siete alla spasmodica ricerca della qualità offerta da Google anche nelle app di registrazione vocale, Google Keep è quello che vi serve. Probabilmente è tra i prodotti più completi, in quanto offre la possibilità, qualora andaste di fretta, di registrare un piccolo promemoria o qualcosa di più lungo, per poi ritrovarlo trascritto direttamente dal sistema dell’applicazione.

La qualità audio potrebbe non essere delle migliori, ma in compenso avrete il vantaggio di utilizzare Google, che sincronizza tutto ciò che salvate sui vostri dispositivi Android. Infine, c’è la funzione di condivisione con amici e parenti, sempre grazie al sistema interno.

 

Registratore vocale

Tra le app più apprezzate di questo genere si trova anche Registratore vocale. Un nome semplice e immediato per un prodotto altrettanto facile da utilizzare e funzionale. Non appena lo avrete scaricato, tramite le impostazioni, potrete gestire l’acquisizione dell’audio, sia in termini di formato (MP3, MP4, wav, AMR), sia per quanto riguarda la frequenza di campionamento. 

Tutto questo vi sarà utile per cercare di occupare meno spazio possibile, utilizzando le impostazioni migliori. Reputiamo di interesse anche la possibilità di scegliere, tra tante funzionalità ancora da scoprire, quale sorgente audio utilizzare: il microfono o la chiamata. 

In ogni caso, la registrazione rimarrà attiva anche mentre il vostro telefono sarà in stand-by. 

 

 

Smart Recorder

Si tratta di una di quelle applicazioni particolarmente indicate per studenti, poiché si ha la possibilità di eseguire registrazioni lunghe e tagliare quelle pause che vengono comunque acquisite in fase di registrazione, tramite gli appositi strumenti dell’app. 

Gli unici limiti saranno quelli della memoria del vostro dispositivo e di quelli tecnici dell’app, pari a 2 GB. Purtroppo, a differenza di altre soluzioni, non potrete utilizzarla per registrare le vostre chiamate, poiché non è compatibile con questa funzione.

 

SnipBack

Questa soluzione, veloce e intuitiva, si distingue dalle altre per un tipo di approccio totalmente differente. Infatti, una volta scaricata, non ci sarà bisogno di porre attenzione ad avviare la registrazione, poiché quest’ultima sarà sempre attiva. 

Avrete la possibilità di salvare gli ultimi 10 o 30 secondi, oppure i primi cinque minuti di quello che è stato registrato, eliminando eventuali rumori esterni, tramite l’attivazione della riduzione del rumore, presente nelle impostazioni.

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...