I 10 migliori registratori vocali spia

Ultimo aggiornamento: 18.01.21

 

Utilizzare una microspia vi permette di registrare conversazioni in modo anonimo. Vediamo insieme quali sono le migliori presenti sul mercato. 

 

Chiunque sia alla ricerca del registratore vocale più venduto, avrà sicuramente incontrato un  prodotto che viene chiamato “microspia”. Si tratta di un modello tecnologico, entrato in commercio durante il secolo scorso e che si propone come mezzo di acquisizione audio quasi invisibile. 

Diversi anni fa, durante la guerra fredda, il suo utilizzo era circoscritto a intercettazioni, spionaggio e via discorrendo, ma da qualche anno viene prodotto da aziende specializzate. Tali dispositivi, altamente professionali, oggi sono alla portata di tutti, grazie alle loro caratteristiche riconosciute dalla maggior parte degli acquirenti. 

Un tempo erano solo le Forze dell’Ordine a poterle utilizzare, ma da qualche anno la Cassazione ha delineato le regole per un corretto utilizzo da parte dei civili.

Tra tante possibili offerte, in basso potete leggere quali sono le dieci principali microspie che vi consigliamo per diversi motivi.

 

Microspia ascolto in diretta

Un prodotto del genere, sebbene sia venduto a un prezzo davvero elevato, risponde a criteri unici che potranno fare al caso vostro. Performante, semplice e professionale sono solo alcune delle caratteristiche che contraddistinguono questa microspia, che, tra l’altro, consente di ascoltare l’audio in diretta, tramite una semplice chiamata al numero della SIM da inserire nel dispositivo. 

La sua peculiarità principale è la durata della batteria in stand-by, pari a 20 giorni consecutivi e con un tempo di registrazione continuativo di 12 ore. Con questa microspia potete stare tranquilli, perché ogni qual volta viene captato un rumore, partirà in automatico una chiamata sul vostro cellulare. 

 

 

Microspia GSM con attivazione vocale

Tra gli articoli più economici, guardando il rispettivo rapporto qualità/prezzo, questa microspia sale sul podio senza alcun problema. In soli 4 cm di diametro, avrete un prodotto che vi permetterà di monitorare, in vostra assenza, qualunque luogo di vostra proprietà. 

Questo accade perché, in qualsiasi momento in cui il microfono sensibile capta un rumore, partirà una chiamata sul vostro numero. Una pecca è il tempo di resistenza della batteria, che si attesta ad appena quattro giorni e un’autonomia di registrazione di 3/4 ore consecutive. 

 

Microspia con microcamera

Se siete alla ricerca di un registratore vocale microspia che abbia incorporato anche una microcamera, questo articolo fa al caso vostro. Al microfono ad alta sensibilità e alle dimensioni di appena 5 cm di diametro, si aggiunge una microcamera con sensore CMOS da 2 Mpx e uno slot per l’inserimento di una micro SD, utile ad aumentare la memoria interna. 

 

Microspia localizzatore

Ci sono anche aziende specializzate nella realizzazione di microspie con un localizzatore integrato. Grazie al sistema GPS e alle dimensioni ridotte, potrete celarlo ovunque. 

Solitamente viene nascosto nelle auto, in modo tale che, qualora ci fosse un furto, si riesca a rintracciare il veicolo e a sporgere denuncia. Un tasto dolente è la durata della batteria, che si aggira su uno o due giorni. 

 

Microspia accendisigari

Tra le preoccupazioni principali di chi vorrebbe acquistare una microspia, c’è la paura di scegliere un oggetto facile da individuare. Per questo motivo molte aziende si sono specializzate nella produzione di oggettistica che in realtà nasconde un piccolo microfono per l’acquisizione audio. 

Grazie all’alimentazione USB la durata di questo articolo sarà quasi di 24h. Per usarla basterà inserirvi all’interno una SIM e collegare il numero al vostro cellulare, affinché, ogni qualvolta il microfono percepisce qualche rumore, vi arrivi una chiamata.

 

Microspia SPY

Nel campo delle microspie con microcamere integrate, ci sono brand che escogitano prodotti sempre più professionali e di difficile individuazione. Le microspie SPY, sono quel piccolo gioiellino talmente compatto e minuscolo nelle dimensioni, che può essere nascosto addirittura nel bottone di una giacca. 

Per utilizzarlo, vi basterà avere il vostro smartphone ed effettuare una videochiamata al numero della SIM che avrete inserito. Al termine della chiamata, ogni audio e video registrato verrà salvato e potrete così riguardarlo tutte le volte che desiderate. 

 

Kit microspia con ricevitore

Nel mondo delle microspie, non è difficile trovare dei kit come questo che comprendono: un trasmettitore telefonico, un’antenna ricevitore, degli auricolari per l’ascolto e un contenitore in plastica per il trasporto. 

Solitamente si tratta di prodotti parecchio costosi, ma che uniscono la compattezza a un servizio eccellente in termini di acquisizione audio. Alcuni dei prodotti di questa tipologia consentono di modificare a piacimento la frequenza di registrazione, acquisendo ed emettendo i suoni con un ricevitore a due canali. 

 

Localizzatore tracker

In commercio esistono registratori vocali microspie con cui gestire con facilità la localizzazione di bici, macchine, animali o anche di qualsiasi oggetto vi serva tenere sotto controllo. 

Per mezzo di una semplice chiamata, vi arriverà in tempo reale la posizione esatta del dispositivo. Alcuni kit più completi offrono funzioni come il tasto emergenza SOS, nel caso in cui ci sia bisogno di ricevere la posizione e registrare l’audio ambientale ogni 30/60 secondi, ma anche la restrizione geografica e il sensore che attiva la microspia ad ogni movimento. 

 

 

Posacenere microspia a distanza

L’estetica non è tutto ma spesso un buon metodo per nascondere una microspia, ovunque voi vogliate, è quello di acquistarne una già incorporata in oggetti di uso comune. In questo caso, tra gli articoli più venduti, ci sono i posacenere microspia. 

La loro funzionalità non si differenzia dai prodotti più semplici di questa categoria, perciò il microfono incorporato acquisirà qualsiasi audio che registra nell’ambiente. 

 

Registratore vocale microspia programmabile

Si tratta di un micro registratore vocale, con un processore in dual core e con un’opzione di riduzione del disturbo ambientale. 

I fiori all’occhiello di questo prodotto sono sia il microfono integrato ultrasensibile che permette di acquisire qualsiasi suono, anche nelle lunghe distanze, sia le dimensioni di appena 6,5 cm di lunghezza.

Non è da trascurare anche un piccolo display su cui gestire le varie tracce audio acquisite. 

Il prezzo è probabilmente tra i più bassi di tutto il lotto, ma tenete in considerazione che varia  in base all’azienda produttrice.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Può capitare di non riuscire a recuperare informazioni importanti dette in situazioni particolari: a questo scopo, vengono in aiuto le app di registrazione vocale. Vediamo insieme le migliori.

 

Vi è capitato almeno una volta di avere la necessità di recuperare quello che era stato detto in una conferenza, oppure dal docente a lezione in Università? Forse avreste dovuto prendere degli appunti ma non avevate carta e penna per poter scrivere.

La prossima volta potreste dover scaricare un’applicazione di registrazione vocale. Se siete soliti utilizzare un sistema operativo Android sui vostri dispositivi mobili (tablet, smartphone), allora sappiate che su Google Play Store ne esistono molte. 

Alcuni dispositivi hanno un’applicazione di questo tipo già installata, peccato però che solitamente forniscano solo semplici registrazioni, senza particolari caratteristiche aggiuntive. 

Perciò, la cosa migliore da fare è quella di scegliere il miglior registratore vocale per le vostre esigenze. Ci sono alcune applicazioni che offrono servizi speciali come la trascrizione dell’audio, altre che modificano la voce, altre ancora che possono registrare le chiamate che ricevete e che fate. 

Insomma, le funzionalità che si possono trovare sono tante, come sono altrettante quelle presenti su applicazioni a pagamento. Di seguito troverete una piccola guida su cosa è un’applicazione e quali possono essere le migliori che si trovano online gratuitamente o a prezzi bassi. 

 

Cos’è un’applicazione?

In un mondo così tanto digitalizzato, avrete sentito almeno una volta il termine “applicazione”. 

In gergo informatico, un’applicazione, termine spesso abbreviato in “app”, è un programma software che viene installato su dispositivi mobili e che può fornire servizi specifici per chi, come voi, ne è alla ricerca. 

Le sue caratteristiche principali sono leggerezza, velocità e funzionalità, necessarie affinché,  chi la utilizza, abbia davvero lo stretto necessario, senza essere tempestato da informazioni del tutto inutili. 

Nel caso delle app di registrazione vocale, caratteristiche come leggerezza e funzionalità sono quelle che più di altre ne identificano la migliore. Qualora non ne abbiate una preinstallata, dovrete scaricarla, occupando un po’ di spazio in memoria. 

Per fortuna, la maggior parte di queste applicazioni non è troppo pesante, anzi riesce a unire a tutto l’essenziale anche dei servizi aggiuntivi, che ne aumentano la qualità e la versatilità.

 

Installazione di un’applicazione e utilizzo

Chiunque abbia avuto modo di avere tra le mani uno smartphone o tablet, ha potuto provare tutti i principali metodi con cui si scaricano le nuove applicazioni. Ovviamente molto dipende dal tipo di sistema operativo, ma siccome stiamo parlando principalmente di smartphone Android, allora la strada da seguire è una: cercare tra le varie applicazioni preinstallate sul vostro cellulare quella chiamata “Google Play Store”. 

Una volta che siete dentro, avrete la possibilità di accedere con un account. Vi consigliamo di collegare quello Google tramite l’utilizzo della vostra e-mail principale, in modo da non dover perdere la testa con diverse credenziali. 

Infine, vi basterà cercare, molto semplicemente, digitando nel rettangolo apposito, il nome dell’app da scaricare, quindi effettuare il download e usufruire di tutte le sue potenzialità. 

Ora non resta che vedere quali sono le cinque migliori applicazioni di registrazione vocale e le loro specifiche funzionalità, di modo che possiate farvi un’idea delle principali presenti online.

 

ASR

Se siete alla ricerca di un registratore vocale che vi permetta di regolare la velocità di registrazione, decidere quando e come acquisire un audio e contemporaneamente  utilizzarlo anche in background, quando il telefono ha lo schermo bloccato, allora date un’occhiata a ASR. 

Scaricando l’app direttamente dal Play Store, avrete la possibilità di utilizzare un servizio di questo genere. Le vostre registrazioni, di qualsiasi natura esse siano (di lavoro, di studio, semplici promemoria vocali), potranno essere salvate in più formati: MP3, WAV, MP4.

Inoltre, per facilitarvi il lavoro, non solo potrete mantenere facilmente i file su piattaforme cloud, ma anche distinguerli e catalogarli attribuendovi specifiche etichette. 

 

Google Keep

Se invece siete alla spasmodica ricerca della qualità offerta da Google anche nelle app di registrazione vocale, Google Keep è quello che vi serve. Probabilmente è tra i prodotti più completi, in quanto offre la possibilità, qualora andaste di fretta, di registrare un piccolo promemoria o qualcosa di più lungo, per poi ritrovarlo trascritto direttamente dal sistema dell’applicazione.

La qualità audio potrebbe non essere delle migliori, ma in compenso avrete il vantaggio di utilizzare Google, che sincronizza tutto ciò che salvate sui vostri dispositivi Android. Infine, c’è la funzione di condivisione con amici e parenti, sempre grazie al sistema interno.

 

Registratore vocale

Tra le app più apprezzate di questo genere si trova anche Registratore vocale. Un nome semplice e immediato per un prodotto altrettanto facile da utilizzare e funzionale. Non appena lo avrete scaricato, tramite le impostazioni, potrete gestire l’acquisizione dell’audio, sia in termini di formato (MP3, MP4, wav, AMR), sia per quanto riguarda la frequenza di campionamento. 

Tutto questo vi sarà utile per cercare di occupare meno spazio possibile, utilizzando le impostazioni migliori. Reputiamo di interesse anche la possibilità di scegliere, tra tante funzionalità ancora da scoprire, quale sorgente audio utilizzare: il microfono o la chiamata. 

In ogni caso, la registrazione rimarrà attiva anche mentre il vostro telefono sarà in stand-by. 

 

Smart Recorder

Si tratta di una di quelle applicazioni particolarmente indicate per studenti, poiché si ha la possibilità di eseguire registrazioni lunghe e tagliare quelle pause che vengono comunque acquisite in fase di registrazione, tramite gli appositi strumenti dell’app. 

Gli unici limiti saranno quelli della memoria del vostro dispositivo e di quelli tecnici dell’app, pari a 2 GB. Purtroppo, a differenza di altre soluzioni, non potrete utilizzarla per registrare le vostre chiamate, poiché non è compatibile con questa funzione.

 

SnipBack

Questa soluzione, veloce e intuitiva, si distingue dalle altre per un tipo di approccio totalmente differente. Infatti, una volta scaricata, non ci sarà bisogno di porre attenzione ad avviare la registrazione, poiché quest’ultima sarà sempre attiva. 

Avrete la possibilità di salvare gli ultimi 10 o 30 secondi, oppure i primi cinque minuti di quello che è stato registrato, eliminando eventuali rumori esterni, tramite l’attivazione della riduzione del rumore, presente nelle impostazioni.

» Controlla gli articoli degli anni passati

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments