Le 10 penne più costose al mondo

 

L’arte della scrittura ha estimatori che, anziché diminuire con il progressivo evolversi della tecnologia, tendono a crescere proprio perché si tratta di una branca di nicchia. Quando parliamo delle penne più costose del mondo, dobbiamo fare riferimento alle stilografiche, che comportano sempre una spesa più alta delle tradizionali biro.

 

Quelle da Guinness dei primati

Quando parliamo di penne che assumono un particolare valore, non possiamo non pensare a quelle usate dall’ex Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che firmò il disegno di legge per la nuova assistenza sanitaria con ben 22 penne diverse, fatte a mano e messe poi all’asta. Naturalmente questi oggetti, non tanto preziosi di per sé, diventano ricercati dai collezionisti, che vogliono avere un pezzo di storia in casa.

Lasciando da parte il valore simbolico, ci sono penne che hanno un costo davvero irraggiungibile per noi comuni mortali e, non ci crederete, molte hanno un produttore italiano.

Le prime 10 che abbiamo voluto analizzare sono davvero da Guinness dei primati, perché la spesa da affrontare per averle è veramente da capogiro.

Tibaldi Fulgor Nocturnus: presente in una sola copia, è stata battuta all’asta nel 2010 per oltre 7 milioni di dollari. Cosa ha di particolare? Per crearla ci si è ispirati alla sezione aurea, della quale Leonardo fece il suo baluardo.

Aurora Diamante: questa penna costa ben 1,47 milioni di dollari. Avete capito bene: se volete avere un oggetto del genere, dovrete spendere questa cifra esorbitante. C’è, però, un perché: la penna ha sulla superficie ben 2.000 diamanti incastonati e un pennino in oro 24 kt. Il produttore è italiano e ne produce un solo esemplare all’anno: per questa ragione, oltre che notevolmente preziosa, è anche rara e quindi fa gola a molti collezionisti.

Caran D’Ache 1010 Diamonds Limited Edition: prodotta in Svizzera, è in edizione limitata e costa ben 1 milione di dollari. Il corpo è in oro bianco ed è ricoperto da 850 diamanti: insomma, la soluzione giusta per splendere anche mentre mettete unafirma.

 

 

Heaven Gold: pensata per il pubblico femminile perché in oro rosa a 24 carati, vale 1 milione di dollari. Ideata da Anita Tan, ha un corpo ricoperto da 1.888 diamanti da 48 carati.

Montblanc Limited Edition Mystery Masterpiece: per la modica cifra di 730.000 dollari potrete avere questa esclusiva penna che ha visto la collaborazione di Montblanc e Van Cleef & Arpels, uno tra i più esclusivi produttori di oggetti di lusso nel mondo. Nata per celebrare il centenario dell’azienda, è tempestata da 840 diamanti.

Caran D’Ache Gothica: una penna davvero molto particolare, dal corpo colorato che è un omaggio all’arte gotica e realizzata in soli 1.140 esemplari. Caratterizzata da disegni in verticale, è in argento rivestito in rodio e ha un costo di 406.400 dollari.

Caran D’Ache La Modernista Diamond: la caratteristica di questa penna è la fattura curata a mano, che richiede ben sei mesi per fabbricarne un solo esemplare. Il corpo è ricoperto da una grande quantità di diamanti, ben 5.072, che in totale raggiungono i 30 carati, e da 96 rubini. Il pennino in oro 18 carati completa il tutto aggiungendo l’ennesimo tocco prezioso a questo pezzo da collezione. Ha un costo di 275.000 dollari.

Mont Blanc Prince Rainier III Limited Edition 81: questa penna è un’edizione limitata creata in onore del principe Ranieri di Monaco, che venne a mancare nel 2005 all’età di 81 anni. Per questa ragione ne sono state realizzate solo 81 copie: il corpo della penna e il pennino sono in oro 18 kt e il tutto è arricchito da 996 diamanti e 92 rubini. Costa 260.200 dollari.

Montblanc Edizione Limitata Bohème Papillon: è una penna per sognatori, perché ha sul corpo forme di farfalle e di piante, tutte modellate in oro e ricoperte di diamanti. Il corpo è in zaffiro e ha un costo di circa 200.000 dollari.

Montblanc Meisterstück Solitaire Royal LeGrand: dal costo di 155.950 dollari, è totalmente tempestata di diamanti e ha una punta in oro.

 

Altre penne di un certo rilievo

Non vogliamo limitarci alle prime dieci e così elenchiamo altri modelli dal costo decisamente esorbitante, che fanno gola a tanti collezionisti del mondo.

Montblanc Penna Bohème Royal: molto lussuosa, ha un corpo in oro bianco 18 kt ed è  ricoperta da 1.351 diamanti, per cui ha un costo di 147.039 euro.

Visconti HRH Limited Edition Ripple: una produzione tutta italiana questa penna, nata dall’azienda Visconti di Firenze, creata da due amici che hanno la passione per le stilografiche. Costa 57.000 dollari, ha un corpo in oro bianco 18 kt come anche il pennino ed è ricoperta da diamanti.

Visconti HRH Limited Edition Forbidden City: questa penna unisce il corpo in resina nera al nuovo sistema di riempimento Power Filler. Sulla struttura sono collocati alcuni diamanti e il pennino è in oro: il tutto per la cifra di 42.200 dollari.

Grayson Tighe Limited Edition: Fatta a mano, è una produzione tedesca dal costo di 24.000 dollari. Ha un corpo in oro 18 kt ed è rivestita con rodio e iridio.

 

 

La fuoriclasse

Rientra tra le penne più costose anche un modello di penna biro, quella di Montegrappa, denominata Ancient Mexican Civilization. Nonostante non si tratti di una stilografica, il suo costo è di tutto rispetto: circa 127.433 euro, una piccola fortuna.

Ispirata alle antiche civiltà messicane, ha un corpo in oro 18 kt disegnato con effigi di divinità di questa popolazione e con parti di architettura Maya. La sua bellezza culmina nel fermapenna, anch’esso cesellato a dovere e per nulla lasciato al caso.

Di questo modello ne sono stati prodotti soli 20 esemplari, motivo per il quale il prezzo è notevolmente salito. Acquistare una di queste penne, se possibile, vuol dire investire un piccolo capitale in un oggetto che, certamente, vedrà aumentare il proprio valore con il passare del tempo.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...