Le 8 migliori cartucce HP del 2020

Ultimo aggiornamento: 02.12.20

 

Cartucce HP – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Le cartucce per stampanti hanno un costo che per molti utenti è davvero eccessivo, tuttavia se utilizzate quotidianamente questi dispositivi è un acquisto necessario. Abbiamo dunque deciso di selezionare alcune offerte per voi, come per esempio HP 301 E5Y87EE confezione da 3, un set adatto a tutti i consumatori che vogliono avere cartucce di riserva da usare in caso di emergenza e HP 302 Combo Pack X4D37AE, un set costituito da cartuccia di inchiostro nero e tricromia per iniziare a stampare subito senza alcun problema di compatibilità.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori cartucce HP – Classifica 2020

 

La nostra classifica delle migliori cartucce HP del 2020 vi aiuterà a evidenziare non solo il prodotto più nuovo sul mercato ma anche quello più economico. Riuscirete così a effettuare una scelta mirata tenendo conto delle vostre esigenze.

 

 

Cartuccia HP 301

 

1. HP 301 E5Y87EE confezione da 3

 

In prima posizione troviamo la cartuccia HP 301 o meglio il set composto da due cartucce di inchiostro nero e una per le stampe a colori. La lista di compatibilità prevede modelli DeskJet 1000, 1010, 1050, 1510, 2050, 2150, 2540, 3000,3050, 3055, nonché i modelli più nuovi Envy e Officejet.

Sottolineiamo subito che il costo non è dei più bassi, tutt’altro, ciononostante però parliamo comunque di ben tre cartucce originali che non vi daranno grattacapi grazie al chip HP che ne consente l’immediato riconoscimento una volta inserite negli appositi slot.

L’acquisto è consigliato per tutti gli utenti che hanno una stampante nuova, ancora in garanzia, e non vogliono inserire prodotti compatibili che potrebbero invalidarla o danneggiare il dispositivo, evenienza che, sebbene rara è comunque possibile.

La durata delle cartucce HP è variabile e molto dipende dalle impostazioni di stampa pertanto vi invitiamo a selezionare sempre una qualità bassa per evitare di esaurire l’inchiostro troppo velocemente, soprattutto se dovete semplicemente realizzare documenti d’ufficio o per archivio personale.

 

Pro

Kit: Il set comprende tre cartucce, due d’inchiostro nero e una per stampe a colori, ideale per chi vuole avere una cartuccia sostitutiva sempre a disposizione.

Costo: Sebbene non sia basso, è comunque conveniente rispetto all’acquisto di tre cartucce HP singole di dimensione standard.

Compatibilità: Elevata se consideriamo gli standard delle cartucce originali, in grado di funzionare con modelli Deskjet, Officejet ed Envy.

 

Contro

Autonomia: Se non si regolano con molta attenzione le impostazioni di stampa, le cartucce rischiano di esaurirsi molto prima del previsto.

Acquista su Amazon.it (€50.85)

 

 

 

Cartuccia HP 302

 

2. HP 302 Combo Pack X4D37AE

 

A seguire abbiamo la cartuccia HP 302, offerta che prevede un “combo pack”, ovvero all’interno include sia il colore nero sia la tricromia, per avere immediatamente tutto ciò di cui avete bisogno per stampare con il vostro dispositivo. Trattandosi di uno dei prodotti più venduti, si rivela la scelta ideale se state cercando inchiostri utili per stampare sia foto in alta qualità sia i classici documenti d’ufficio. 

L’unico elemento a cui prestare attenzione, come sempre, è la compatibilità con le stampanti HP. La lista dei prodotti supportati è la seguente: DeskJet 1110, 2130, 3630, Officejet 3830, 4650 e infine Envy 4520.

Le cartucce hanno una testina integrata, ogni volta che le sostituirete, dunque, avrete sempre una resa di stampa elevata e colori brillanti. Per quanto concerne invece la durata, secondo quanto riferito dai consumatori si parla di circa 190 pagine per la normale cartuccia nera mentre circa 165 per le tricolori. I valori sono restituiti tenendo conto di una qualità intermedia e una percentuale di testo standard, ma potrebbero comunque variare in base a questi elementi.

 

Pro

Convenienza: Il combo pack non è altro che una confezione che include sia la cartuccia nera sia quella tricolore, per avere subito tutto il necessario per iniziare a stampare.

Prezzo: Inferiore rispetto all’acquisto delle due cartucce separate. Se avete bisogno di entrambe, dunque, potrebbe trattarsi della scelta migliore.

Durata: Sebbene possa variare in base alla qualità di stampa impostata, è comunque elevata con un valore standard di circa 190 pagine considerando la sola stampa in bianco e nero.

 

Contro

Compatibilità: Alcuni utenti lamentano sia scarsa con altri prodotti HP. Per evitare brutte sorprese vi invitiamo dunque a fare riferimento ai soli modelli indicati nella nostra recensione.

Acquista su Amazon.it (€39.82)

 

 

 

Cartuccia HP 304

 

3. HP 304 XL N9K08AE

 

La cartuccia HP 304 di colore nero è un modello XL, che indica dunque una maggiore capienza. Cosa cambia rispetto alle cartucce dal costo inferiore? Semplicemente si parla di un numero maggiore di pagine ottenibili prima di doverla sostituire, in questo caso circa 300 con una qualità di stampa intermedia. 

La compatibilità con i prodotti HP è la seguente: per i modelli Deskjet troviamo le stampanti con codice 2620, 2630, 3720, 3730, 3750 e 3760; per le Envy invece la 5010, 5020 e 5030. Se la vostra stampante non rientra tra queste, è assolutamente sconsigliato acquistare questa cartuccia, per quanto simile possa sembrare a quella che già possedete.

L’unica pecca sembra essere la mancanza nella confezione di un piccolo panno umido, usa e getta, che permetta di pulire in modo perfetto l’alloggiamento della cartuccia nella stampante dove solitamente si deposita l’inchiostro. Ottima invece la resa di stampa, come sempre altamente professionale.

 

Pro

XL: Si tratta di una cartuccia dalle dimensioni generose, che permette di stampare ben 300 pagine in bianco e nero prima di essere sostituita.

Risparmio: Rispetto a una cartuccia dalla grandezza normale ha un costo leggermente più elevato ma la quantità di pagine stampabili è quasi raddoppiata.

Installazione: Tutte le cartucce originali hanno una testina integrata che permette il riconoscimento immediato da parte della stampante. La 304 XL non fa eccezione.

 

Contro

Data: Cartucce troppo vecchie potrebbero avere una resa inferiore poiché l’inchiostro potrebbe essersi seccato. Una eventualità che potrebbe farvi procedere con un rimborso.

Acquista su Amazon.it (€32.47)

 

 

 

Cartuccia HP 364

 

4. HP 354 CB316EE per stampanti Photosmart

 

Per chi fosse alla ricerca di qualcosa dal prezzo estremamente contenuto potrebbe prendere in considerazione la cartuccia HP 364, d’inchiostro nero, che si rivela il prodotto più economico della nostra lista. La compatibilità è garantita con stampanti a getto d’inchiostro HP Photosmart con numeri di serie B210c, B110c, B110e, B8550 e 7520, nonché con le classiche Deskjet 3520, 3522 e 3524.

Quando si punta su prodotti originali HP come la cartuccia in questione non bisogna temere che all’inserimento questa non venga riconosciuta poiché è presente una testina integrata che comunica immediatamente con la stampante non appena agganciata nell’apposito alloggiamento. 

La semplicità di installazione e di utilizzo è un pregio da non sottovalutare sebbene le pagine ottenibili non siano quantitativamente entusiasmanti. Se da un lato il produttore parla di una resa media di 250 pagine, secondo i pareri espressi dai consumatori il numero è più basso, realisticamente tra 150 e 200.

 

Pro

Costo: Uno dei più bassi attualmente sul mercato. Da tenere comunque in considerazione che si tratta di una cartuccia per modelli di stampante che sono ormai in commercio da svariati anni.

Installazione: Molto semplice e veloce, dovrete semplicemente inserire la cartuccia nell’apposito alloggiamento e alla riaccensione la stampante la riconoscerà immediatamente.

Compatibilità: Oltre alle stampanti elencate dal produttore, la cartuccia si rivela compatibile anche con altri dispositivi come la HP Deskjet 5520.

 

Contro

Pagine: HP afferma che quelle ottenibili sono circa 250, tuttavia secondo i test dei consumatori il numero reale è compreso tra 150 e 200.

Acquista su Amazon.it (€14.9)

 

 

 

Cartuccia HP 62

 

5. HP 62XL C2P07AE compatibile con HP Envy

 

La suddivisione in due prodotti, uno con inchiostro nero e uno per stampe colorate, ha avuto notevole successo riducendo il numero di cartucce necessarie per la stampa. Il prodotto in questione, ovvero la cartuccia HP 62, è un modello XL per chi necessita di una sostituzione della tricromia. La lista della compatibilità è la seguente: HP Envy All in One 5540, 5642, 5644, 5742, 7460, OfficeJet 5740, 5742 e serie 200.

Tra i prodotti venduti online non è il più economico, poiché parliamo di un originale HP, tuttavia vale la pena prenderlo in considerazione poiché offre una qualità di stampa notevole e la classica installazione semplice e veloce che contraddistingue le cartucce del brand.

Trattandosi del modello extra large, la quantità di pagine ottenibili è leggermente più alta rispetto a quello standard. Non si raggiungono le oltre 400 pagine dichiarate dal produttore ma, con un valore medio di oltre 200, si rientra comunque in una soglia più che accettabile quando si parla di stampe colorate.

 

Pro

Compatibilità: La lista indicata non include tutte le stampanti con cui la cartuccia è in grado di funzionare poiché sono molte di più. Pertanto, è bene dare un’occhiata anche al sito del produttore per scoprire se il proprio modello è incluso o meno.

Dimensione: Il modello XL permette di stampare oltre 200 pagine a colori con una qualità medio/alta.

Colori: La resa qualitativa è impareggiabile, uno dei cavalli di battaglia di HP. Perfetta dunque per chi vuole stampare con colori brillanti.

 

Contro

Prezzo: Non è il più basso sul mercato, soprattutto se si effettua una comparazione con le cartucce compatibili che generalmente offrono, allo stesso costo, anche il colore nero.

Acquista su Amazon.it (€41.99)

 

 

 

Cartuccia HP per officejet 6950

 

6. HP 903 T6L99AE compatibile con OfficeJet

 

La lista delle cartucce HP sembra non terminare mai e segnaliamo anche la 903 con inchiostro nero, compatibile con i modelli Officejet 6950 e Officejet Pro 6960 e 6970. Il prodotto non si differenzia molto dalle altre offerte qui presentate e rientra nella media quando si parla di inchiostri HP. 

Presenta dunque il classico chip per il riconoscimento immediato da parte della stampante, qualità elevata sia per documenti d’ufficio sia per fotografie e soprattutto fa parte del servizio di riciclo delle cartucce HP, rientrando nel programma PlanetPartners, volto a ridurre l’inquinamento generato da questa categoria di prodotti.

L’unico svantaggio, secondo i consumatori che hanno acquistato la cartuccia, è nella quantità di pagine che si riescono a stampare, molto inferiori rispetto alle 300 indicate dal produttore. Per scoprire dove acquistare la cartuccia HP per officejet 6950 non dovete far altro che cliccare sul link sottostante, che vi riporterà alla pagina del venditore dove potrete approfittare di prezzi concorrenziali.

 

Pro

Prezzi bassi: Il costo estremamente contenuto è ciò che rende conveniente l’acquisto del prodotto originale rispetto a prodotti di terze parti compatibili o anche cartucce rigenerate.

Originale: La compatibilità è estrema, vi basterà inserire la cartuccia nell’alloggiamento della vostra Officejet 6950 o altri modelli supportati per iniziare subito la stampa.

PlanetPartners: Potrete riciclare la cartuccia con il supporto di HP per prendervi cura dell’ambiente.

 

Contro

Pagine: La quantità è inferiore alle 300 indicate. Secondo gli utenti sembra che il valore reale sia intorno alle 150 pagine con stampa di qualità media.

Acquista su Amazon.it (€15.9)

 

 

 

Cartuccia HP 301 compatibile

 

7. Mony cartuccia d’inchiostro rigenerata compatibile HP 301 XL

 

Se siete ancora indecisi su quale cartuccia HP comprare, a causa soprattutto dei costi elevati che non garantiscono sempre una gran quantità di pagine stampate, allora potrebbe fare al caso vostro la cartuccia HP 301 compatibile di Mony. Nel prezzo troverete due cartucce XL, una per il nero e una tricromia, entrambe in grado di funzionare su una vasta gamma di modelli: Envy, Deskjet e Officejet.

La cartuccia nera contiene 20 ml di inchiostro per un totale dichiarato di 650 pagine mentre quella tricromia presenta 18 ml di inchiostro, per ottenere 400 pagine circa. Rispetto ad altre compatibili le cartucce Mony sono rigenerate, presentano quindi anche un chip, proprio come quelle originali, per comunicare alla stampante i livelli di inchiostro, potrete così sapere quando arriva il momento di sostituirle.

In alcuni casi, gli utenti hanno riscontrato dei problemi relativi alla durata o al riconoscimento delle cartucce, un inconveniente da prendere in considerazione quando si opta per quelle di terze parti.

 

Pro

Prezzo: Al costo di una sola cartuccia è possibile ottenere sia quella per stampe colorate sia quella per fogli in bianco e nero.

Compatibilità: Su carta il prodotto può funzionare con una vasta gamma di modelli HP delle serie Envy, Officejet e Deskjet grazie al processo di rigenerazione.

Livelli: Grazie al chip originale interno, la stampante può comunicarvi i livelli di inchiostro della cartuccia per sapere in anticipo quando sostituirla.

 

Contro

Durata: Talvolta possono presentarsi problemi relativi all’autonomia delle cartucce che smettono di essere rilevate dalla stampante o si esauriscono prima del previsto.

Acquista su Amazon.it (€38.99)

 

 

 

Cartuccia HP 302 compatibile

 

8. Starink Rigenerata compatibile HP 302 302XL

 

Sempre per la categoria dei prodotti rigenerati abbiamo anche la cartuccia HP 302 compatibile con HP Deskjet, Officejet ed Envy a partire dai modelli più datati fino a quelli moderni. Nella confezione è possibile trovare sia una cartuccia d’inchiostro nero sia una tricromia, per avere subito un set completo pronto all’uso. Non si rivela la più economica delle offerte, tuttavia ha sicuramente un costo vantaggioso se consideriamo i prezzi delle cartucce originali e la resa, almeno dal punto di vista quantitativo.

Qualora il prodotto non dovesse essere riconosciuto immediatamente, nonostante il chip originale presente all’interno, il produttore consiglia di rimuovere la cartuccia e pulire i contatti con un panno in microfibra asciutto.

Prima che effettuiate l’acquisto, è bene sottolineare che quando optate per prodotti compatibili o rigenerati, nonostante l’ampia lista di compatibilità fornita dal produttore, bisogna sempre considerare la possibilità che questi non riescano a essere riconosciuti.

 

Pro

Modelli: Le cartucce del set Starink possono funzionare con numerosi modelli di stampanti della serie Envy, Officejet e Deskjet.

Costo: Sufficientemente basso per una coppia di cartucce, tanto da giustificare l’acquisto soprattutto se la vostra stampante è ormai fuori garanzia.

Chip: Essendo rigenerate presentano quello originale HP, fattore che consente di tenere sott’occhio i livelli di inchiostro per capire quando è il caso di sostituirle.

 

Contro

Tricromia: Rispetto a quella di inchiostro nero sembra sia quella che dà più problemi di compatibilità agli utenti. Attenzione dunque a questo particolare prima di effettuare l’acquisto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona cartuccia HP

 

Chi possiede una stampante, a casa o in ufficio, avrà sicuramente sostituito almeno una volta la cartuccia dell’inchiostro. Spesso questi prodotti hanno un costo davvero elevato, soprattutto se li paragoniamo a quelli contenuti delle stampanti stesse. Per riuscire a orientarsi tra le offerte sul mercato e capire come scegliere una buona cartuccia HP, abbiamo dunque deciso di scrivere la seguente guida che vi aiuterà nel processo.

Compatibilità

Prima ancora di prendere in considerazione colori, quantità di pagine stampabili e altri dettagli, ciò che dovete tenere a mente è che non esistono delle cartucce che potremmo definire universali e ogni produttore realizza ricariche adatte per una ristretta fascia di stampanti. 

Prendiamo per esempio il brand HP, uno dei più conosciuti e famosi a livello internazionale: le loro linee di stampanti sono svariate e tra queste troviamo Deskjet, Officejet, Envy e così via che, a loro volta, si suddividono in modelli univoci distinguibili grazie a sigle numeriche.

Ogni cartuccia sul mercato presenta una lista di compatibilità, che abbiamo chiaramente indicato nelle nostre recensioni ma che potete trovare anche facilmente sul sito del produttore e dei venditori, in questo modo riuscirete a capire immediatamente se fanno o meno al caso vostro. 

È sconsigliato acquistare una cartuccia solo in base all’aspetto, pensando che magari la similitudine con quella che avete in casa possa bastare a renderla compatibile. In particolare, i prodotti HP, presentano un chip interno che le rende riconoscibili solo da alcuni modelli. Massima attenzione, dunque, a questo dettaglio.

 

Nero e tricromia

La maggior parte delle cartucce odierne si divide in queste due categorie. Quelle con inchiostro nero sono più che sufficienti per chi deve effettuare stampe classiche da ufficio, documenti lavorativi e in generale tutto ciò che non richiede colori. Quelle definite con il termine “tricromia”, invece, come potete immaginare, usano i tre colori primari per restituire tutta la gamma e sono utili per chi stampa fotografie o progetti colorati.

 

Dimensione e autonomia

Generalmente è possibile acquistare cartucce standard o XL. Le prime hanno un costo leggermente inferiore, tuttavia quelle extra large garantiscono un miglior rapporto qualità/prezzo, sebbene la spesa sia superiore. Il nostro consiglio è di comprare cartucce standard se non stampate più di un paio di pagine al giorno mentre se il volume è superiore, allora le XL si rivelano la scelta più intelligente, che vi permetterà di risparmiare qualcosa sul lungo periodo. 

Non si tratta solo di una questione di prezzo ma anche di autonomia vera e propria. Secondo HP le cartucce standard garantiscono circa 200 pagine mentre quelle XL un valore doppio. In realtà bisogna prendere queste informazioni con le pinze dal momento che le variabili sono numerose: qualità di stampa, tempo di giacenza delle cartucce e così via. Se selezionate nelle impostazioni una qualità elevata, per esempio, potreste ottenere solo il 30% delle pagine teorizzate, rendendo le spese di gestione della stampante davvero eccessive.

Cartucce compatibili

Per permettere ai consumatori di risparmiare, sul mercato sono apparse numerose compagnie che producono esclusivamente cartucce. Queste sono definite “compatibili” ma bisogna tenere a mente che il loro costo nettamente inferiore nasconde comunque degli svantaggi di cui è necessario essere al corrente prima di spendere il proprio denaro. 

Innanzitutto, utilizzando una cartuccia compatibile non si è mai sicuri che la propria stampante la riesca a riconoscere immediatamente, fattore che vi potrebbe far perdere un po’ di tempo. Anche qualora tutto funzioni alla perfezione, potreste notare un calo di qualità della stampa. In alcuni casi questa evenienza potrebbe non essere così importante, soprattutto se non parliamo di fotografie, se però volete realizzare stampe professionali, vi sconsigliamo di optare per questa tipologia di cartucce.

Infine, per un ulteriore risparmio senza rinunciare alla compatibilità, potete prendere in considerazione le cartucce rigenerate. Per eventuali domande e informazioni su questa tipologia di prodotti potete dare un’occhiata alla nostra sezione successiva relativa alle domande frequenti dei consumatori.

 

 

 

Come usare una cartuccia HP

 

Se avete acquistato la migliore cartuccia HP per le vostre esigenze ma volete essere sicuri di riuscire a usarla al meglio delle sue potenzialità, vi invitiamo a leggere con attenzione i nostri consigli. Iniziando dall’installazione, è molto importante che la stampante sia in funzione e, mentre è accesa, dovrete sollevare lentamente il coperchio. 

Il macchinario inizierà a spostare le cartucce, rendendole chiaramente visibili e accessibili, attendete fino quando il carrello non si arresta prima di rimuovere quelle esaurite dall’apposito slot. Ora non resta altro da fare che togliere le cartucce nuove dalla loro confezione, rimuovere il sigillo di plastica e inserirle nello slot, chiudendo il coperchio e fissandole così in posizione.

Chiudete il coperchio della stampante e attendete che la pagina di allineamento automatico venga stampata. Al termine di questa operazione potrete continuare a utilizzare il dispositivo senza dover svolgere altre operazioni.

Come installare cartucce non originali HP

Qualora abbiate delle cartucce compatibili, il procedimento non è particolarmente differente rispetto a quello descritto precedentemente. Tuttavia, in questo caso potrebbe essere necessario effettuare qualche passaggio in più. Nel caso delle cartucce compatibili, ma nuove, è bene spegnere la stampante dopo aver rimosso quelle originali, riaccendendola prima di inserirle. 

Qualora invece abbiate optato per prodotti rigenerati, con chip originale, vi invitiamo a seguire i nostri consigli alla lettera. Innanzitutto posizionate la stampante nella modalità di cambio cartuccia, ovvero con i carrelli esposti. Mentre il dispositivo è in questa fase, bisogna scollegare il cavo dell’alimentazione per due minuti circa. Senza corrente, premete il tasto di accensione per una decina di secondi per eliminare l’elettricità statica ancora presente. Ora rimuovete le cartucce da sostituire e, mentre premete il tasto “Annulla” sulla stampante, ricollegate il cavo per l’alimentazione. Dopo circa cinque secondi potrete rilasciare il tasto e inserire le cartucce rigenerate.

Se tutto è andato a buon fine, riuscirete a vedere i livelli di inchiostro e stampare pagine, in caso contrario potrebbe essere necessario ripetere l’operazione da capo, stavolta pulendo anche i chip delle cartucce rigenerate con un panno in microfibra.

 

Come ricaricare le cartucce HP

Questa operazione è molto delicata e non sempre potrebbe andare a buon fine. Se però volete procedere ugualmente per risparmiare qualcosa ed evitare di acquistare nuove cartucce, vi invitiamo a procurarvi un kit di ricarica, facilmente reperibile online, che contiene flaconi di inchiostro e siringhe. 

Rimuovete ora la cartuccia da ricaricare dallo slot della stampante e posizionatela su una superficie piana identificando la posizione dell’adesivo del brand. Sollevandolo riuscirete a notare dei fori, in questi dovrete iniettare l’inchiostro con la siringa del kit. Il processo deve essere eseguito con lentezza, evitando accuratamente di far fuoriuscire l’inchiostro, non abbiate fretta, dunque e cercate di riempire la cartuccia con molta calma, dando il tempo al liquido di riempire tutto il serbatoio. Al termine dell’operazione dovrete ricollocare lo sticker nella stessa posizione iniziale e inserire nuovamente la cartuccia.

Se non avete ancora chiaro come rigenerare le cartucce HP, potreste sempre prendere in considerazione l’acquisto di prodotti già pronti sul mercato, dal costo contenuto e che non vi espongono al rischio di dover buttare tutto.

 

 

 

Domande frequenti

 

Che differenza c’è tra le cartucce originali e non?

Con il termine cartucce originali si parla di prodotti realizzati dalla stessa azienda delle stampanti mentre quando si legge la dicitura compatibili si fa riferimento a quelle di terze parti, ovvero compagnie che non hanno anche una linea di stampanti. 

Quelle originali, come è facile immaginare, hanno una compatibilità assoluta con le stampanti dello stesso brand: basta inserirle nell’alloggiamento e sarete pronti per utilizzarle. Le compatibili, invece, potrebbero non essere riconosciute subito, con il rischio di invalidare anche il vostro diritto alla garanzia. È altamente sconsigliato comprarle nel primo anno di vita della stampante.

Perché acquistarle dunque? Il loro vantaggio è in realtà nel prezzo, hanno infatti un costo mediamente inferiore rispetto ai prodotti originali, permettendo di risparmiare nel lungo periodo. Se decidete di optare per queste, però, vi ricordiamo che la qualità di stampa potrebbe non essere elevata quanto quella delle cartucce originali, sceglietele consci delle limitazioni a cui andate incontro.

Cosa sono le cartucce rigenerate?

Nel panorama dei prodotti per stampanti sono apparse, oltre alle cartucce originali e quelle compatibili, anche le rigenerate. Ma di cosa si tratta di preciso? Con questo termine si fa riferimento a prodotti originali usati che sono stati raccolti e ricaricati. Questo processo ha un vantaggio, la testina univoca delle cartucce originali resta invariata, pertanto sono immediatamente riconosciute dalle stampanti compatibili, tuttavia la qualità finale può variare sensibilmente in base a chi ha eseguito il processo di ricarica del serbatoio.

Il loro costo è generalmente più basso di qualsiasi altra cartuccia ma la resa è variabile e si rischia potenzialmente anche il danneggiamento della stampante. Il nostro consiglio è quello di acquistarle solo quando il dispositivo è ormai fuori garanzia e ha già più di qualche anno alle spalle oppure se avete particolarmente a cuore la questione ambientale, dal momento che il riciclo permette di ridurre l’elevato inquinamento dato da questi prodotti.

 

Come resettare le cartucce HP?

Quando si acquista una cartuccia rigenerata, può capitare che questa venga riconosciuta dalla stampante ma sia considerata vuota dal sensore. L’avviso non ne compromette l’uso e vi basterà mandare in stampa i vostri documenti per iniziare a sfruttare la cartuccia, tuttavia non saprete esattamente la capacità residua del prodotto finché non sarà del tutto esaurita. 

Alcune cartucce, però, possono essere resettate e per farlo vi basterà coprire i contatti del chip della cartuccia con del nastro adesivo. Inserendola nell’alloggiamento dovrete cliccare sulla finestra di errore, selezionando “Ok” e, quando la stampante terminerà il suo controllo delle testine, dovrete rimuovere nuovamente la cartuccia e togliere il nastro adesivo. Così facendo potrete utilizzarla senza più ricevere il messaggio d’errore.

In alternativa, avrete bisogno di tre cartucce: quella rigenerata e due originali, vuote o meno. Inserite dunque quella rigenerata e attendente il messaggio d’errore, successivamente sostituitela con una delle due originali, poi inserite la terza al posto della seconda e infine quella rigenerata. Questo procedimento funziona perché alcune stampanti HP, soprattutto quelle più vecchie, registrano solo i codici delle ultime due cartucce usate, nello specifico le due vuote originali che avete inserito in successione.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments