Come avviare il PC da USB

Ultimo aggiornamento: 26.09.21

 

Se il computer mostra segni di cedimento e volete avviarlo direttamente da USB, per eseguire un ripristino o una nuova installazione del sistema operativo, vi invitiamo a leggere attentamente il nostro articolo con tutti i consigli del caso.

 

I dischi di installazione sono ormai superati da un bel pezzo e infatti non si vedono più in giro molti CD o DVD che contengono versioni moderne di OS come Windows 10. Oggigiorno è infatti più comodo installare il sistema operativo da USB, inserendo la chiavetta nella porta relativa e selezionando “boot from USB” nel BIOS del PC. L’avvio del PC da USB però non serve solo per installazioni ma anche per ripristino o recupero dati, soprattutto quando l’OS non risponde più in seguito a un malfunzionamento o un aggiornamento non andato a buon fine.

Gli utenti più esperti avranno già effettuato questa procedura almeno una volta, tuttavia se siete alle prime armi non lasciatevi prendere dal panico, vi guideremo passo passo e riuscirete anche voi ad avviare il PC da USB senza grossi problemi.

 

Avviare PC da USB Windows 10

Windows 10 è l’OS più recente di Microsoft, creato per aiutare gli utenti ad avere un’esperienza di utilizzo quanto più semplice e intuitiva possibile. Esistono però dei menù nascosti a cui è possibile accedere solo in determinate condizioni, come per esempio il BIOS, dove potrete modificare impostazioni vitali per eseguire il boot da USB

Assicurandovi di aver inserito la chiavetta con il sistema operativo da reinstallare o da eseguire, dovrete riavviare il computer e, durante l’accensione, premere F8 finché non verrete riportati al menù di interesse. A questo punto, nel Boot Menu avrete varie opzioni di scelta, quella che ci interessa è la porta USB, talvolta indicata con il nome specifico o semplicemente come Removable Devices, selezionando la voce corretta potrete salvare le modifiche e uscire. Il computer riprenderà dunque l’avvio, verificando però i file contenuti nella chiavetta USB per primi, bypassando l’hard disk o SSD dove è installato il sistema operativo.

Non tutti i computer permettono però questo metodo semplice e veloce, quelli più datati vi obbligano a entrare nel BIOS completo, navigando tra le impostazioni per selezionare il boot di cui avete bisogno. Nel prossimo paragrafo, quindi, analizzeremo meglio questa procedura.

 

Abilitare porte USB da BIOS

Prima di passare all’operazione vera e propria, è bene capire cosa sia effettivamente questo BIOS: l’acronimo sta per Basic Input-Output System, ed è il primo programma caricato dal computer, che dà le istruzioni di avvio e di gestione delle periferiche. Generalmente gli utenti non vi hanno accesso e per questo motivo non è curato come i menu che potete trovare nell’interfaccia classica di Windows, oltre a essere solitamente tutto in inglese. Se non avete una buona conoscenza della lingua vi sconsigliamo di modificare altre impostazioni oltre quelle indicate nel nostro articolo, per evitare malfunzionamenti del computer che richiederebbero l’intervento di un tecnico.

Per accedere al BIOS, in fase di accensione del computer bisogna premere il tasto CANC finché non verrete riportati direttamente al menu del sistema. Il tasto da premere, però, può variare in base al brand del PC o della scheda madre, in alcuni casi come i prodotti Acer è F2, per i Dell F12, Lenovo F1 e HP F10. Se non riuscite immediatamente vi invitiamo a effettuare alcune prove premendo pulsanti differenti, fino a quando non troverete quello giusto.

Una volta giunti nel BIOS, potrete utilizzare solo la tastiera per selezionare le voci, pertanto spostatevi con le freccette nel menu indicato dalla voce Boot e poi selezionate Boot Device Priority premendo il pulsante Invio. Assicuratevi di avere al primo posto della lista Removable devices o USB devices prima di salvare e uscire dal BIOS premendo il tasto F10 o selezionando Exit. A questo punto, installare il sistema operativo su USB sarà un gioco da ragazzi: inserite la chiavetta e riavviate il computer per iniziare la procedura guidata.

 

Avviare PC da USB senza BIOS

Se non riuscite ad accedervi, è possibile cambiare la sequenza boot senza BIOS? Tramite sistemi convenzionali, ovvero utilizzando solo quanto offerto da Windows, la risposta è no, tuttavia esistono dei programmi che possono aiutarvi in tal senso, come per esempio Plop Boot Manager, scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale ed eseguibile su Windows e Linux che dispongono di lettore CD/DVD. Dopo aver effettuato il download del file, bisognerà estrarre il contenuto dall’archivio zip, vi ritroverete così con un documento chiamato plpbt.iso. 

Il passo successivo è quello di masterizzare il file su un CD o DVD vuoto, per la procedura potrete utilizzare software gratuiti come per esempio imgBurn o WinBurner. Al termine dell’operazione dovrete quindi inserire il disco nel lettore del computer e riavviare il sistema, generalmente per eseguire un software da CD o DVD, similmente a quanto avviene per le chiavette USB, è necessario accedere al BIOS e modificare l’ordine di esecuzione del boot, tuttavia nel caso di Plop Boot Manager questa opzione viene completamente bypassata e vi troverete davanti una schermata differente, ovvero quella del programma.

Continuando la procedura, selezionate Plop Boot Manager dal menù e a questo punto potrete inserire il vostro sistema operativo su chiavetta USB in italiano, il programma riconoscerà subito il dispositivo e vi permetterà di eseguire l’avvio.

Creare chiavetta USB con sistema operativo Windows

Un programma adatto allo scopo è Rufus, software scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale. Dopo aver effettuato il download dovrete eseguire il file exe e, collegando una chiavetta sufficientemente capiente al computer, potrete impostare tutte le opzioni desiderate dal menu del programma, come per esempio la versione e la lingua del sistema operativo che volete installare sul dispositivo USB. Verrà inizialmente effettuato il download dell’immagine ISO dell’OS selezionato e successivamente sarà inserito sulla chiavetta, pronta così per essere utilizzata nel momento del bisogno.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI