Come attivare la dettatura vocale su Word per Windows e Mac

Ultimo aggiornamento: 30.11.21

 

Grazie alla tastiera è possibile interagire con il computer, si tratta dello strumento fondamentale per la comunicazione con una macchina, tuttavia non bisogna necessariamente utilizzare le mani. Scoprite come attivare la dettatura vocale nel nostro articolo.

 

Il computer è lo strumento che oggigiorno ci permette di svolgere una gran quantità di operazioni, dalla semplice navigazione internet alla scrittura, passando per la realizzazione di disegni digitali, contenuti multimediali e persino musica. Le interfacce per interagire con il PC sono numerose, abbiamo il mouse, che si controlla con una sola mano e gestisce il puntatore per cliccare e selezionare file, il gamepad per i videogiochi e l’immancabile tastiera per scrivere comandi. È dunque lecito supporre che senza le mani sia difficile inviare un comando al computer, poiché sono il mezzo principale che fa da mediatore tra uomo e macchina.

La tecnologia, come spesso accade, viene in aiuto anche a chi non può utilizzare le mani per interagire col PC, a causa magari di un incidente o anche un problema momentaneo. Vi state chiedendo come è possibile? La risposta è nella vostra voce, poiché lo strumento di scrittura Word ha incorporato una funzione di dettatura.

 

Dettatura Word

Nel nostro articolo scopriremo proprio come attivare questa funzione per non dover digitare un documento e magari sfruttare la digitazione vocale che il PC mette a disposizione. Il primo passo è quello di ottenere e attivare microfono PC, possibilmente un hardware di qualità che riesca a catturare le inflessioni vocali al meglio per far sì che il dettato sia poi conforme alle vostre aspettative.

Chi dispone di sistema operativo Windows, dovrà cliccare sull’icona dell’OS in basso a sinistra, sulla barra delle applicazioni, e poi scegliere quella a forma di ingranaggio, che vi porterà nella scheda delle Impostazioni.

Da questa, scegliete “Accessibilità” e poi, nella tabella a sinistra, selezionate “Comandi vocali”. In questa pagina ci sono tutte le indicazioni per far funzionare lo strumento del dettatore vocale. Cliccando su “Impostazioni aggiuntive dei comandi vocali” assicuratevi che la lingua scelta per comunicare con il dispositivo sia impostata su “Italiano” e che vi sia la spunta su “riconosci gli accenti non nativi per la lingua”. Volendo, potrete configurare il microfono per il riconoscimento vocale e impostare la voce che preferite, con la regolazione del volume e un’anteprima.

A questo punto avrete effettuato tutto il setup necessario e vi basterà aprire un documento Word, premere sulla tastiera la combinazione di tasti “Windows+H” e apparirà in alto sul desktop un indicatore che inizierà a registrare le vostre parole per farle apparire a schermo. Per eliminare una parola che non vi convince o sbagliata vi basterà dire “elimina” mentre per terminare la scrittura dovrete pronunciare “fine”.

 

Comandi per la dettatura

Ne abbiamo visti alcuni nel paragrafo precedente, tuttavia è importante avere ben chiaro il modo di controllo del sistema tramite la propria voce, vediamo quindi alcuni dei comandi vocali più importanti. Per cancellare una selezione dovrete dire “cancella la selezione” oppure “deselezionalo”, per eliminare una parola, invece, si deve dire “eliminare una parola”.

Spostare il cursore può essere importante, per gestire alcuni paragrafi già scritti, quindi se volete spostare il cursore sul primo carattere dopo una parola o frase specifica dovrete dire “andare dopo”, “spostarsi dopo la parola”, “passare alla fine del paragrafo”. Per tornare indietro alla parola precedente si usa “tornare alla parola precedente” o “passare al paragrafo precedente” mentre per quella successiva la formula è simile, ovvero “passare al paragrafo successivo” o “passare alla parola successiva”.

Al termine della scrittura, se non volete rileggere tutto per scovare eventuali errori grammaticali, basta dire al sistema “avvia controllo ortografia”, interrompendolo poi con “interrompi controllo ortografia”.

Dettatura vocale Mac

Non temete perché anche chi dispone di un dispositivo Apple potrà usufruire della digitazione vocale tramite il sistema di dettatura Mac. Per attivarla dovrete selezionare le “Preferenze” e poi recarvi in “Tastiera” e cliccare la voce “Dettatura”. Troverete una casella da spuntare, selezionando “Sì” e poi “Abilita dettatura”, per ottenere risultati migliori è consigliabile mettere una spunta anche su “Dettatura migliorata”, in questo modo il sistema riuscirà a selezionare meglio le parole pronunciate.

Rispetto all’ambiente Windows l’attivazione non è immediata poiché il dispositivo dovrà scaricare un pacchetto aggiuntivo di strumenti e installarlo, operazione che comunque avverrà automaticamente dopo che avrete seguito la procedura descritta. Al termine, aprite dunque Word e cliccate sul documento come se voleste iniziare a scrivere. Premendo due volte il tasto “Fn” sulla tastiera del computer avvierete il trascrittore vocale e dovrete utilizzare la vostra voce per scrivere, pronunciando anche in questo caso la parola “fine” quando vorrete interrompere la scrittura vocale.

 

Dettatura vocale su Chrome

Se preferite utilizzare il browser Chrome e il pacchetto di Google Documenti per le vostre trascrizioni vocali, sappiate che anche questo vi offre la possibilità di attivare la dettatura vocale. Innanzitutto aprite una finestra del browser e cercate “Google Documenti” per creare un nuovo documento di lavoro. Posizionate il cursore nel punto esatto in cui volete iniziare la scrittura, dopodiché scegliete la voce “Strumenti”, “Digitazione vocale” e apparirà così un piccolo widget con un microfono al centro. Cliccate sul microfono e iniziate a dettare il testo da trascrivere, parlando con chiarezza e a una velocità normale.

Per aggiungere punti, virgole, spazi o punteggiatura dovrete chiaramente pronunciare le relative parole in fase di dettato. Al termine della trascrizione dovrete cliccare nuovamente sul microfono per disattivare la funzione.

La trascrizione vocale ha fatto dei grossi progressi e i sistemi possono riconoscere perfettamente voci e inflessioni per una trascrizione quasi perfetta. Potete quindi anche dire addio alla vostra tastiera wireless e passare senza troppi problemi alla dettatura qualora abbiate problemi di accessibilità e preferiate utilizzare la voce.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI