AMD vs Intel: processori a confronto. Chi produce le migliori Cpu per giocare?

Ultimo aggiornamento: 26.10.21

 

Nel mondo dei PC da anni queste due marche si danno battaglia a colpi di processori. Scopriamo qual è la più adatta per costruire un PC da gaming.

 

Il processore, ovvero la CPU, è il componente che si occupa di gestire i diversi ‘processi’ del nostro PC. La scelta di uno piuttosto che un altro può dipendere da vari fattori, principalmente però quelli più potenti vengono utilizzati per il gaming o per la programmazione grafica, in quanto solitamente questi due ambiti richiedono una capacità di calcolo molto elevata.

In realtà se fino a pochi anni fa il processore nel gaming rivestiva un ruolo molto importante, recentemente è stato un filo ‘demansionato’, in quanto le nuove GPU (schede grafiche) sono in grado di gestire la maggior parte dei processi ‘grafici’ di un videogame. In parte questa nuova tendenza rende l’aggiornamento dell’hardware del proprio PC molto più semplice, in quanto per mantenere la propria macchina da gioco prestante sarà sufficiente sostituire la propria scheda video con una più potente. 

Il binomio CPU-GPU è molto importante per il flusso dati, al fine da poter giocare senza cali di framerate causati dal cosiddetto effetto ‘bottleneck’ (collo di bottiglia’). Il bottleneck avviene quando la CPU ha un carico maggiore rispetto alla GPU. Ed è proprio per evitare questi cali di frame rate che gli sviluppatori di videogiochi cercano di ‘spostare’ il carico il più possibile sulla GPU. 

Cambiare scheda video risulta più pratico, in quanto si tratta semplicemente di inserire il componente nell’apposito slot. Il cambio del processore invece può richiedere la sostituzione della scheda madre (a causa dei vari socket) e richiede molta più attenzione nell’installazione in quanto componente decisamente delicato da maneggiare. 

Questo non toglie ovviamente che nel gaming un buon processore può fare la differenza, specialmente quando si vuole giocare ad altissime prestazioni e superare il muro dei 60 fps. Scegliere il giusto processore non è affatto semplice, in quanto spesso le performance di un particolare titolo dipendono anche da quanto è stato ottimizzato dagli sviluppatori e dall’abbinamento del processore con la scheda grafica. 

 

AMD vs Intel

Se non avete mai assemblato un PC da gaming e vi state chiedendo su quale processore puntare, dovete sapere che sul mercato ci sono due marche principali: la AMD e la Intel. Entrambe le ditte sono sul mercato dalla fine degli anni ‘60 e da sempre sono in competizione sulla produzione dei processori e altri componenti. Se però Intel si è concentrata sul creare processori sempre più potenti, AMD ha avviato anche la produzione di schede grafiche, andando così a fare concorrenza alla Nvidia e combattendo una battaglia su due fronti. 

Per quanto riguarda le prestazioni, fino a pochi anni fa i processori Intel erano considerati i più potenti in assoluto per il gaming, in quanto più stabili rispetto ai processori AMD. Lo svantaggio stava nel prezzo: i processori Intel costavano davvero tantissimo, per questo AMD si è riuscita a ricavare uno spazio sul mercato, andando ad accontentare le esigenze dei gamer più parsimoniosi o che semplicemente non si potevano permettere una CPU Intel

Nel corso degli anni però AMD è riuscita a creare dei processori sempre più potenti, sacrificando ovviamente la convenienza per accontentare le richieste di mercato dei gamer esigenti. Questo però non vuol dire che per creare un PC gaming dovete necessariamente spendere una fortuna, dipende molto da quali sono le vostre esigenze. 

In generale i processori AMD si comportano molto bene con il gaming, inoltre molti giochi moderni vengono ottimizzati proprio per i prodotti di questa marca. Per giocare con una risoluzione HD (1.920 x 1.080 pixel) potete puntare su un modello AMD da quattro o otto core che arrivi almeno a 3,5 GHz. La AMD inoltre si rivela più conveniente, infatti un processore AMD Ryzen 5 da 6 core si presenta con un prezzo più basso rispetto ad un Intel con le stesse specifiche. 

Passando agli Intel, questi godono ancora dell’appoggio di una vasta gamma di utenti ‘fidelizzati’ nel corso degli anni. Non bisogna dimenticare che AMD nel mondo del gaming ha cominciato a farsi un nome solo recentemente, quando invece i processori Intel Pentium fanno sfoggio della loro potenza dall’inizio degli ‘90. Il costo dei modelli Intel di fascia media è più alto rispetto a quelli di AMD, ma l’esborso viene ripagato da prestazioni single-core più soddisfacenti nel gaming, specialmente nel caso vogliate giocare ai titoli di nuova generazione sfruttando risoluzioni elevate (2K e 4K) e con un frame rate superiore ai 60 fps, limitando al massimo i cali di prestazioni. 

Lo svantaggio dei processori Intel sta nel loro prezzo elevato, specialmente adesso che AMD sta risalendo la ‘catena alimentare’ delle CPU presentando modelli sempre più potenti. C’è da dire però che i processori AMD, oltre ad essere meno convincenti sulle prestazioni single core, spesso vengono venduti con dissipatori di bassa qualità. 

Giocare con performance elevate

Per il gaming ad alte prestazioni è consigliabile puntare su un processore Ryzen 9 di AMD sugli i9 di Intel. I processori di fascia medio-alta AMD Ryzen 9 e i9 sono venduti a prezzi abbastanza abbordabili che vanno dai 400 ai 500 €. Se invece non avete particolari esigenze e volete risparmiare, potete considerare l’acquisto di un processore AMD Ryzen 7 o di uno Intel i7, venduti a 200-300 €, comunque ottimi se abbinati ad una buona scheda grafica AMD o Nvidia e con i quali potrete giocare anche a risoluzioni più alte. Da non sottovalutare la possibilità di puntare sul già menzionato processore Ryzen 5, specialmente se volete assemblare un PC di fascia media. 

In generale, sia i processori AMD sia gli Intel vanno benissimo per creare un PC gaming, la differenza sta in dettagli molto tecnici da analizzare solo se avete intenzione di assemblare un PC di altissimo livello. La scelta tra AMD o Intel inoltre andrà ponderata sulla base della scheda grafica da acquistare in base alle vostre esigenze. Le schede AMD Radeon si presentano con un buon rapporto qualità-prezzo e si rivelano più adatte alla combinazione con i processori della stessa marca, mentre le più costose Nvidia presentano innovazioni grafiche come il Ray Tracing per il calcolo in tempo reale dell’illuminazione e dei riflessi nei giochi. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI