Il migliore scanner

 

Scanner – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni del 2019

 

Scannerizzare i documenti è utile non solo a conservarli in maniera più ordinata ma anche a condividerli più facilmente via email ed evitare che la copia cartacea vada a rovinarsi in maniera irrimediabile per le eccessive consultazioni. Quale modello è quello più conveniente? Brother DS620 ha dalla sua una grande velocità e una compatibilità che lo fa andare bene con tutti i sistemi operativi. Ha una risoluzione da 1.200 x 1.200 DPI che garantisce immagini chiare. Epson Perfection V 370 vanta una risoluzione di ben 4.800 DPI, tale da assicurare di acquisire anche diapositive, foto e disegni. La sua velocità permette di non sprecare una quantità eccessiva di corrente.

 

I migliori scanner del mercato

 

Qui abbiamo voluto raggruppare i prodotti che ci hanno convinto per qualità e costo. Date uno sguardo ai nostri pareri e fate una comparazione delle loro caratteristiche per individuare il migliore scanner in commercio.

 

Prodotti raccomandati

 

Scanner portatile

 

Brother DS620

 

Lo scanner portatile di Brother piace perché alimentato tramite cavo USB, quindi può essere facilmente tenuto a portata di mano. Convince molto anche la risoluzione, pari a 1.200 x 1.200 DPI, molto gradita da chi ha bisogno di scansionare documenti che richiedono precisione, come i biglietti da visita, le ricevute o le fotografie.

Non manca una certa velocità, visto che questo scanner portatile può emettere 8 pagine al minuto, sia che si tratti di fogli in bianco e nero, sia a colori. La compatibilità è alta e non riguarda solo i sistemi che supportano Windows ma anche Mac e Linux, con grande contentezza dei consumatori.

Tuttavia, anche se il software in dotazione consente di salvare i documenti su FTP, stampante, Cloud o email, risulta un po’ troppo lento e quindi richiede più tempo per completare le operazioni. Anche per questo, il costo potrebbe risultare alto a chi si aspettava più efficienza.

 

Pro

Risoluzione: Pari a 1.200 x 1.200 DPI, assicura una buona riuscita della scansione di documenti come le fatture o anche le fotografie.

Veloce: Può garantire ben 8 pagine al minuto, sia che siano in bianco e nero, sia a colori.

Compatibilità: A differenza di altri scanner, che possono essere installati solo su Windows, questo è compatibile anche con Mac e Linux, per cui risulta un oggetto molto versatile.

 

Contro

Software: Anche se assicura di poter archiviare tutti i documenti su FTP, Cloud, email o stampante, è abbastanza lento, per cui dovrete essere pazienti mentre completa le operazioni.

Costo: Non è dei più bassi e non convince del tutto chi si aspettava qualche funzione in più.

 

 

 

 

Epson Workforce DS-30

 

Se tra gli scanner portatili siete alla ricerca di un modello molto compatto e quindi facile da portare in giro, questo di Epson può essere quello giusto. Non solo le sue dimensioni sono ridotte ma anche il peso è tale da garantire anche alla persona più esile di tenerlo in mano.

Le sue funzioni sono semplici da usare, come la correzione dell’inclinazione, la rotazione automatica e simili, per cui potrete modificare senza difficoltà i vostri documenti. Grazie alla suite Epson Document Capture Pro assicura di poter condividere velocemente i file, perché può eseguire le scansioni direttamente sul Cloud, le email e SharePoint.

Ci sono però aspetti che rendono il suo costo abbastanza alto: prima di tutto la velocità, in quanto arriva a ben 13 secondi per pagina, per cui è lento. Inoltre la risoluzione è di soli 600 DPI, quindi non consigliabile a chi sta cercando prima di tutto la precisione: non rientra quindi tra i migliori scanner del 2019.

 

Pro

Dimensioni: Un grande pregio di questo modello sono le sue dimensioni, davvero ridotte rispetto ad altri scanner simili. Sarà quindi molto semplice portarlo con sé per utilizzarlo quando occorre.

Funzioni: Quelle presenti sono utili a modificare in maniera veloce i documenti, come l’inclinazione e la rotazione automatica.

Condivisione: Grazie a Epson Document Capture Pro è possibile condividere i file acquisiti in poco tempo, direttamente sulla mail o nel Cloud.

 

Contro

Velocità: Non si tratta di un modello che brilla per la velocità, in quanto impiega ben 13 secondi per produrre una singola pagina.

Risoluzione: Quella garantita è di 600 DPI, per cui molto bassa e non utile a chi richiede soprattutto precisione.

 

 

 

 

Scanner Epson

 

Epson Perfection V 370

 

Il nome di questo Epson scanner, Perfection, racchiude in sé il motivo per il quale si tratta di uno dei più venduti del web. Questo prodotto infatti assicura una trasformazione in digitale di diapositive, foto, disegni o anche pagine di libri, con una grande qualità.

La risoluzione è infatti pari a 4.800 DPI, per una ricerca del particolare e del dettaglio molto appagante. Potrete inoltre scegliere una delle tre modalità, tra principiante, professionista e office, ma non manca quella automatica, che vi toglie la responsabilità di una decisione importante.

Grazie alla tecnologia ReadyScan LED il dispositivo è subito pronto per acquisire le immagini, con un risparmio non solo di tempo ma anche di energia. Un punto di forza di questo Epson scanner è l’apertura del coperchio a 180 gradi, che consente di effettuare scansioni anche di oggetti.

Potrete inoltre creare un unico file PDF oppure condividere le scansioni tramite email. Peccato che, visto il suo prezzo importante, l’imballo non sia molto curato.

 

Pro

Qualità: Grazie a questo prodotto è possibile trasformare in un formato digitale le diapositive, le foto o anche i disegni.

Risoluzione: Se volete ottenere un risultato a prova di particolare, la risoluzione di ben 4800 DPI assicura immagini chiare e non sgranate.

Modalità: Quelle disponibili sono varie ma è possibile optare anche per quella automatica, se non si è esperti in operazioni del genere.

Veloce: La tecnologia presente su questo modello lo rende pronto subito, in modo da garantire anche un risparmio di corrente.

Coperchio: Si apre a 180 gradi, per cui permette di scannerizzare anche oggetti.

 

Contro

Imballo: Visto che si tratta di un oggetto abbastanza caro, gli acquirenti non apprezzano l’assenza di un imballaggio ben curato, che rischia di far arrivare il prodotto rotto.

 

 

 

 

Scanner A3

 

Mustek A3 2400 S

 

Chi non sa quale scanner comprare ma ha bisogno di un modello in grado di acquisire immagini abbastanza grandi, può optare per quello proposto da Mustek. Questo prodotto infatti permette di digitalizzare documenti di tipo A3, come fumetti, giornali o riviste, anche a colori.

Il risultato sono immagini chiare, visto che la risoluzione è pari a 2400 DPI, quindi anche i particolari vengono ben dettagliati. Compatibile con Windows e Mac, può essere connesso tramite la porta USB 2.0 che garantisce una certa velocità.

Il costo molto importante non fa rientrare questo scanner A3 tra i prodotti più economici del web, anche perché non sono pochi gli utenti che lamentano una serie di malfunzionamenti. C’è chi afferma che, dopo un po’ di tempo, l’articolo inizi a vibrare, rendendo difficile eseguire le scansioni e chi nota un certo numero di crash quando si cerca di acquisire immagini con la qualità massima.

 

Pro

Per A3: Questo modello è uno scanner A3 che permette di acquisire immagini di fumetti, giornali o libri e di digitalizzarle.

Risoluzione: La massima è di 2.400 DPI per cui avrete la garanzia di un risultato con dovizia di particolari.

USB 2.0: Grazie all’uso di questa porta risulta veloce nell’acquisizione delle immagini ed è compatibile non solo con Windows ma anche con Mac.

 

Contro

Costo: La spesa da affrontare qui è abbastanza importante, per cui dovrete avere un bel budget a disposizione.

Vibrazioni: Dopo un po’ di usi c’è chi afferma che il dispositivo inizi a vibrare, rendendone difficile l’impiego.

Malfunzionamento: Se si cerca di ottenere immagini di qualità, il sistema si inceppa, per cui spesso si è costretti a fermarsi a risoluzioni inferiori.

 

 

 

 

Scanner HP

 

HP Stampanti Office ScanJet Pro 3500 F1

 

Se volete fare riferimento a marchi ben conosciuti, lo scanner HP è sicuramente uno di quelli da considerare tra i venduti online. Questo modello si estende abbastanza da occupare una superficie pari a 216 x 297 mm, per cui dovrete avere uno spazio dedicato sul quale collocarlo.

Grazie all’alimentatore automatico di documenti, potrete inserire tutto ciò che dovete acquisire, con la garanzia di una risoluzione da 600 DPI a 1.200 DPI, a colori o monocromatica.

Ha un piccolo display e dei tasti molto intuitivi che vi permetteranno di scannerizzare i documenti anche fronte retro. Veloce, può gestire una quantità di fogli pari a circa 3.000 al giorno e ben 25 pagine al minuto, per cui è indicato per chi ha bisogno di gestire lavori d’ufficio.

Un punto debole è il costo molto importante che, seppure sia giustificato dalle prestazioni del prodotto, non è tra le offerte più convenienti del web.

 

Pro

Alimentatore: Quello qui presente è automatico e quindi vi permette di inserire tutti i documenti che volete acquisire, senza dover aspettare che il primo sia scannerizzato.

Risoluzione: Varia dai 600 DPI ai 1.200 DPI, sia per i file a colori, sia per quelli in bianco e nero.

Display: Anche se è piccolo può fornire le informazioni utili e visualizzare le scelte effettuate tramite i tasti presenti sulla superficie.

Veloce: Può gestire ben 25 pagine al minuto e fino a 3.000 fogli al giorno, rendendosi indispensabile per lavori d’ufficio.

 

Contro

Costo: Il prezzo di vendita è abbastanza alto, per cui dovrete essere pronti a voler spendere una cifra importante.

Dimensioni: Non si tratta di un oggetto piccolo e per questo ha bisogno di uno spazio apposito a lui dedicato.

 

 

 

 

Scanner Canon

 

Canon CanoScan LiDe220

 

Chi ha poco spazio da dedicare agli accessori, può fare affidamento su questo scanner Canon, che ha dimensioni molto compatte e per niente ingombranti. Dispone inoltre di un supporto verticale, che vi permette di posizionarlo in questo modo, per guadagnare ancora più posto sulla vostra scrivania.

Il coperchio snodato garantisce di poter scannerizzare non solo fogli liberi ma anche libri e disegni. Tramite il pulsante di scansione automatica, il dispositivo riconoscerà l’originale e si adatterà in modo da creare un file chiaro.

Ciò è possibile anche grazie alla risoluzione da 4.800 x 4.800 DPI, che assicura una grande dovizia di particolari. Agli utenti piace che vada bene non solo con Windows ma anche con Mac e Linux e che abbia un solo cavo che lo alimenta e allo stesso tempo lo collega ad altri dispositivi.

Buono il prezzo, che lo rende una delle offerte più appetibili della rete, ma più di un acquirente lamenta qualche malfunzionamento che costringe ad aggiornare i driver.

 

Pro

Dimensioni: Questo modello è molto compatto ma ha anche un supporto che consente di metterlo in posizione verticale, in modo da occupare ancora meno spazio.

Coperchio: Snodato, permette di scannerizzare di tutto, compresi libri e disegni.

Risoluzione: Con i suoi 4.800 x 4.800 DPI garantisce un risultato con dovizia di particolari, chiari e ben distinguibili.

Compatibilità: Molti utenti testimoniano che vada bene non solo con Windows ma anche con Mac e Linux, dimostrandosi versatile.

Costo: Tra i più bassi della rete, conviene a chi ha necessità di un oggetto del genere ma non ha molto denaro da spendere.

 

Contro

Funzionamento: Non sempre risulta valido in quanto pare che il dispositivo si blocchi e costringa a fare un aggiornamento dei driver per riprendere a funzionare.

 

 

 

 

Scanner Wi-Fi

 

IRIScan PRO 3 WI-FI

 

Capire come scegliere un buon scanner non è sempre facile, soprattutto se si tratta di un argomento nuovo per le vostre orecchie. Se però state cercando un oggetto che vi semplifichi la vita, quello che possiamo consigliarvi è questo modello di IRIScan.

Innanzitutto perché è compatto e non ha bisogno di corrente, in quanto alimentato da batterie, quindi facile da portare in giro. Dispone di una memoria da 128 MB ma potrete ampliarla fino a 32 GB grazie allo slot per scheda microSD: qui verranno salvati i file, che potranno essere trasferiti su altri dispositivi tramite la connessione.

Questo prodotto è infatti un Wi-Fi scanner, in grado di acquisire qualsiasi tipo di documento, persino i biglietti da visita, grazie all’apposito slot dedicato. Può gestire 8 pagine al minuto con una risoluzione di 300 DPI, ma arriva anche a 600 DPI con maggiore lentezza.

Compatibile con Windows e Mac, non risulta però molto pratico a chi vuole inserire più fogli per volta, in quanto ha una certa difficoltà a gestirli insieme e per questo tende a incepparsi.

 

Pro

Compatto: Viste le sue dimensioni, si rivela un oggetto portatile che non necessita di corrente, in quanto è alimentato da batterie.

Memoria: Grazie a quella interna da 128 MB, espandibile fino a 32 GB, i vostri file verranno salvati in automatico, senza che sia necessario collegarlo a un computer.

Wi-Fi: Tramite la connessione può trasferire i documenti acquisiti ad altri dispositivi, inclusi il cellulare e il tablet.

Compatibilità: Potrete collegarlo tanto a Windows quanto al Mac, per utilizzarlo in casa.

 

Contro

Risoluzione: Varia dai 300 ai 600 DPI, per cui non avrete la garanzia di immagini molto chiare.

Fogli: Meglio inserirne uno alla volta, perché pare che si inceppi facilmente in presenza di più elementi da scannerizzare.

 

 

 

 

Scanner per documenti

 

Canon Canoscan 9000 F

 

Se siete alla ricerca di un prodotto completo di tutto, esaminate questo scanner per documenti di Canon, che garantisce risultati di alto livello. Potrete infatti acquisire anche pellicole e diapositive grazie agli adattatori inclusi, con una risoluzione di ben 9.600 x 9.600 DPI. Per quanto concerne i documenti, è invece di 4.800 x 4.800 DPI, un valore comunque valido, che assicura immagini chiare.

Un altro aspetto da apprezzare è la velocità, in quanto questo dispositivo è in grado di scannerizzare in 7 secondi documenti A4 a colori a 300 DPI e in 18 secondi pellicole da 35 mm a 1.200 DPI.

Grazie alla tecnologia Canon FARE avrete anche la correzione automatica dei difetti, mentre la scansione automatica vi aiuterà a essere più veloci, in quanto distinguerà da sola il tipo di documento da acquisire.

A fronte di tutti questi vantaggi il prezzo, anche se alto, appare giustificato, ma potete sempre consultare il link in basso se non sapete dove acquistare per risparmiare un po’.

 

Pro

Risoluzione: L’alta risoluzione di questo dispositivo garantisce l’acquisizione di immagini chiare. Con i suoi 9.600 x 9.600 DPI avrete pellicole e diapositive non sgranate, con i 4.800 x 4.800 DPI documenti ben distinguibili.

Veloce: Può scannerizzare in 7 secondi documenti A4 a colori a 300 DPI oppure in 18 secondi pellicole da 35 mm a 1.200 DPI.

Correzione difetti: Include la tecnologia Canon FARE che corregge in automatico i difetti.

Scansione automatica: Se non volete perdere tempo a impostare i vari parametri, potrete usare il pulsante della scansione automatica, che distingue da sola la tipologia del documento.

 

Contro

Prezzo: Il costo è alto e non alla portata di tutti, per cui dovrete avere a disposizione un budget consistente per acquistarlo.

 

 

 

 

Scanner Samsung

 

Samsung SL-M2070 Express

 

Se non volete accontentarvi di un dispositivo che si limiti ad acquisire file, lo scanner Samsung è proprio ciò che fa per voi. Questo dispositivo è infatti allo stesso tempo una stampante laser, una fotocopiatrice e un fax, per cui può supplire alle esigenze di chi ha un ufficio o ha bisogno di un aiuto in casa.

Piace anche per le sue tante funzioni, tra le quali la copia di un documento sullo stesso foglio e la possibilità di utilizzare la porta USB 2.0 che assicura velocità di trasmissione. L’insieme dei tasti e il display aiutano a utilizzare tutte le modalità in maniera intuitiva.

Il costo piace soprattutto per la quantità di opzioni tra le quali scegliere ma mancano funzioni come il Wi-Fi e ci sono alcuni problemi di installazione, a causa di driver obsoleti, che devono essere aggiornati direttamente sul sito del produttore.

 

Pro

Multifunzione: Se non volete accontentarvi di un semplice scanner, questo prodotto garantisce anche funzioni come quella di fotocopiatrice, fax e stampante laser.

Veloce: Piace perché utilizza la porta USB 2.0, che garantisce grande velocità nell’acquisizione delle immagini e nell’immissione di copie.

Tastiera: Quella presente su un lato consta anche in un display che aiuta a comprendere meglio come usare il prodotto.

Costo: Risulta molto conveniente in rapporto alla qualità e alle prestazioni di alto livello.

 

Contro

Wi-Fi:  Manca questa funzione, presente su altri modelli dello stesso marchio.

Driver: Alcuni utenti hanno riscontrato come siano obsoleti e come debbano essere aggiornati visitando il sito di Samsung.

 

 

 

 

Guida per comprare un buon scanner

 

Per avere in ordine l’ufficio o per assicurarsi che i propri documenti non vadano perduti, lo scanner è uno strumento utile ad archiviare i vostri preziosi in file. Per trovare quello della migliore marca, date un’occhiata alla nostra guida che può darvi utili suggerimenti e farvi capire quale sia il prezzo più conveniente in circolazione.

 

 

La qualità

Il budget a disposizione è sempre il primo punto da esaminare quando si ha intenzione di acquistare un prodotto come lo scanner. In base a quanto potete spendere, infatti, sarà possibile scegliere il modello dalle caratteristiche più o meno avanzate.

Il consiglio che vi diamo è quindi quello di confrontare i prezzi per capire quale sia l’occasione da cogliere al volo. Inoltre è bene tenere in considerazione l’uso che dovete fare del vostro nuovo acquisto: se si tratta di un impiego casalingo potrete risparmiare se non avete particolari esigenze.

Un aspetto da valutare tra i primi sarà allora la risoluzione, ovvero la capacità del prodotto di riprodurre con una buona qualità le immagini che ha acquisito. Il valore di riferimento è il DPI (dot per inch) e più è alto maggiore sarà la chiarezza dei file acquisiti.

Questo fattore influenza molto il prezzo, per cui vi consigliamo di optare per una risoluzione da 600 DPI per un uso casalingo, ma di salire ai 2.400 o addirittura ai 4.800 DPI per un uso professionale. Potrete anche arrivare ai 9.600 DPI se intendete acquisire immagini e fotografie, che richiedono una risoluzione migliore.

Anche la quantità di colori è un fattore che incide sulla spesa e sulla qualità del prodotto finale: questo elemento si misura in bit e può variare dai 24, ideali per un impiego non professionale, ai 36, da preferire per l’ufficio.

 

La velocità

Chi ha molti documenti da trasformare in file avrà certamente bisogno di uno scanner veloce, che non impieghi una vita per caricarli tutti. Un altro aspetto da tenere in conto sarà dunque la capacità del prodotto di effettuare la scansione di un certo numero di pagine al minuto.

Se lo scanner deve essere usato per pochi documenti, questo elemento diventa irrilevante, mentre è uno dei principali per chi effettua lavori d’ufficio. In concomitanza c’è anche il cassetto nel quale inserire i fogli, che deve poterne ospitare una certa quantità senza incepparsi, per rendere ancora più efficiente l’operazione.

 

La tipologia

Lo scanner può avere diverse dimensioni e adattarsi alle esigenze di ogni utente. Considerate anche lo spazio che avete a disposizione, per trovare quello giusto tra i modelli venduti sul web.

Il Flatbed è uno scanner tradizionale, dalla forma piatta, ai quali basta sollevare il coperchio per posizionare il foglio da scannerizzare. Sono solitamente compatti e non richiedono un posto a loro dedicato sulla scrivania.

Più ingombranti i Sheetfed, che includono un caricatore automatico per garantire l’acquisizione di documenti in serie. Abbastanza costosi, sono da consigliare per i documenti, ma meno per le foto e le immagini.

Chi ha esigenze particolari può inoltre optare per quelli portatili, che hanno solitamente una memoria interna espandibile tramite slot dedicati, e che non creano difficoltà nel trasporto, viste le loro dimensioni esigue.

Quelli fotografici sono indispensabili se si vogliono acquisire diapositive o negativi, perché non solo hanno gli appositi reparti nei quali inserirle ma garantiscono strumenti come la correzione automatica, che rende il risultato ancora migliore.

 

Formato dei fogli

Tra i modelli presenti sul mercato potrete scegliere tra quelli in grado di scansionare fogli di formato A4, che costituiscono lo standard, e quelli che hanno una grandezza tale da accettare anche gli A3 o addirittura formati più grandi.

Su alcuni è possibile sfruttare l’opzione del fronte retro automatico, in modo da risparmiare ancora più tempo. Sugli scanner più efficienti troverete anche la possibilità di lettura automatica di entrambi i lati del foglio, con un notevole guadagno da parte vostra.

 

 

Collegamento e software

Gran parte degli scanner in commercio si collega a un altro dispositivo tramite il buon vecchio cavo USB. Questo metodo è quello da preferire da parte di chi non ha molta dimestichezza con la tecnologia.

Se invece volete essere ancora più smart, optate per quelli con supporto wireless, ovvero che si collegano allo smartphone o al tablet, per esempio, sfruttando la rete Wi-Fi di casa.

Assicuratevi che sia compreso un software di acquisizione, che renda più semplice il vostro lavoro. Quello che non deve mai mancare è l’apposito per l’OCR, che permette di creare file PDF e Word.

Nella nostra classifica in alto potrete verificare le nostre recensioni, senza trascurare quelle degli utenti che hanno già sperimentato lo scanner di vostro interesse.

 

 

 

Domande frequenti

 

Scanner Brother: come funziona?

Solitamente sulla periferica è presente il tasto SCAN che avvia in automatico la scansione, ma esistono anche altre impostazioni da gestire per ottenere l’acquisizione, per esempio, in un file.

Aprite perciò il ControlCenter e da qui la finestra Impostazioni scansione periferica: cliccate sulla scheda File e poi scegliete PDF in Tipo File. Potrete scegliere se dare un nome al documento e impostare la cartella di destinazione, in modo da sapere dove va a finire.

Potrete invece optare per il pulsante “scansione”, presente su molti apparecchi Brother, selezionando anche il dispositivo al quale è destinato, se il prodotto è collegato in rete.

 

Come configurare lo scanner Epson?

Avete acquistato uno scanner Epson ma non riuscite ad avviarlo tramite il computer? Se volete configurarlo sulla rete Wi-FI, seguite questi passaggi: cliccate sul Pannello di controllo, poi su Dispositivi e Stampanti. Cliccate sull’icona del vostro scanner, poi su Gestione dello scanner e poi su Epson Scan Settings.

Se il prodotto non viene riconosciuto potrebbe essere un problema di driver: consultate il sito del produttore per verificare che quelli in dotazione non siano obsoleti e scaricarne di nuovi. Una volta fatto il download e avviato il Setup Manager, andate su Rete, individuate l’indirizzo IP, copiatelo e incollatelo nella finestra che si aprirà quando cliccherete su Epson Scan Settings. Cliccate su OK e poi su Test per effettuare, appunto, il test di connessione.

A questo punto lo scanner sarà pronto per acquisire i vostri file.

 

Tiny Scanner: come funziona?

Tiny Scanner è un’app pensata per Android e iOS, in grado di fotografare le pagine del testo che volete salvare e trasformarle in un unico file PDF. L’interfaccia è molto semplice: potrete lasciare inalterate le impostazioni di default oppure scegliere il colore, il formato della pagina o inviare feedback sull’applicazione a chi l’ha creata.

Potrete anche creare delle cartelle, nelle quali archiviare i file acquisiti. Usarla è altrettanto semplice: basta inquadrare il testo, scattare la foto e poi procedere a rifinire i bordi, se desiderato.

A questo punto potrete scegliere le dimensioni della pagina, impostare il colore o lasciarla in bianco e nero e infine salvare. L’applicazione provvederà così a creare il file PDF, che potrete conservare oppure anche condividere su altre applicazioni come il Dropbox o il Google Drive.

 

Come fare uno scanner?

Vi sembrerà strano, ma è possibile costruire uno scanner 3D con del latte e dei contenitori di plastica: si chiama GotMesh ed è formato da due vaschette, poste una sopra l’altra, dotate di fori (la prima) posti alla base e di un coperchio che richiude quella sottostante.

Prendete l’oggetto da scansionare e mettetelo nel primo contenitore, poi iniziate a versare del latte fino a quando non lo avrete ricoperto interamente. a mano a mano che il liquido defluisce nella vaschetta inferiore, usate lo smartphone per scattare delle fotografie in ogni fase del processo.

Usate poi uno script python OpenCV per convertire le immagini in punti 3D e potrete così anche creare un file da usare per la stampa tridimensionale.

 

 

 

Come utilizzare uno scanner

 

Lo scanner è un dispositivo che può rivelarsi utile a trasformare in file tutti i documenti cartacei che ingombrano casa o l’ufficio. Se volete capirne meglio il funzionamento e conoscere qualche trucco, date uno sguardo ai nostri suggerimenti qui di seguito.

 

 

Scanner: come funziona?

Abbiamo visto a cosa serve lo scanner: si rivela un compagno utile a rendere più facile reperire tutti i file che possono risultare importanti per voi. Questo oggetto infatti acquisisce ogni pagina come un’immagine e provvede a trasformarla in un differente formato, come il PDF. Non dovrete fare niente di così difficile per ottenere questo risultato: basterà inserire i fogli nell’apposito cassetto per fare in modo che il dispositivo li legga e li archivi nel computer o in memoria.

Alcuni modelli sono in grado anche di acquisire fotografie e diapositive, che magari non volete si rovinino, tramite un apposito spazio dedicato a elementi di dimensioni così piccole. Anche in questo caso basterà avviare la macchina per tramutare l’oggetto in un file.

 

L’installazione

Se i prodotti tecnologici non fanno per voi, dovrete assicurarvi che il loro funzionamento sia semplice, ma anche che siate in grado di renderli attivi senza troppe operazioni. Se, quindi, vi state chiedendo come installare lo scanner, possiamo rassicurarvi, in quanto si tratta di una fase che potrete superare grazie alla presenza di tutto il necessario nella confezione.

Al suo interno, infatti, troverete il CD che include tutti i driver e le istruzioni per rendere subito funzionante il vostro nuovo acquisto. Tramite un cavo USB potrete collegarlo a un altro dispositivo, come il computer, in modo da renderlo subito riconoscibile, ma se desiderate sapere come collegare lo scanner al PC in maniera alternativa, pensate che ci sono modelli dotati di connessione wireless, che sfruttano il Wi-Fi di casa.

In questo modo basterà inserire l’indirizzo IP nelle impostazioni del dispositivo, per metterlo in comunicazione con tutti quelli che sfruttano la stessa connessione. Tramite questa modalità, potrete condividere i file con lo smartphone, il tablet, l’Ipad, oltre che con il computer, fisso o portatile che sia.

 

 

In casa o fuori

Grazie alla presenza dei tanti formati in commercio, potrete optare per un modello portatile, che vi aiuterà a raccogliere i documenti sparsi tra casa e ufficio in un unico luogo. Optare per una scelta del genere può farvi capire come usare lo scanner in maniera intelligente, anche se dovrete accettare una risoluzione meno efficiente.

Per esigenze più importanti potrete invece sceglierne uno completo, che magari faccia anche fotocopie e invii fax, per supplire a tutte le funzioni delle quali avete bisogno. Calcolare lo spazio a disposizione vi aiuterà a trovare lo scanner giusto, in modo che non crei ingombro in casa, ma dovrete considerare che, per un multifunzione, ci sarà bisogno di un posto dedicato.

 

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...