Il miglior temperino

Ultimo aggiornamento: 10.07.19

 

Temperini – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Chi disegna per hobby o per lavoro ha a disposizione un valido aiuto per mantenere sempre le sue matite affilate: il temperino. Ci sono modelli più economici come il classico piccolo in metallo, fino ad arrivare a quelli elettrici e con più fori. La differenza di prezzo non è molto rilevante, anche perché si devono considerare i vantaggi che derivano dalla possibilità di non utilizzare la propria forza per temperare una matita. Un’attenzione particolare va data alle lame, da preferire se molto affilate e in grado di appuntire ogni pennarello in poco tempo. Abbiamo  pensato di creare una guida per aiutarvi nella scelta del prodotto giusto. Il nostro preferito è il Koh-I-Noor DAS175, elettrico e dotato di due fori per matite dal diverso diametro. La presenza del serbatoio consente di non sprecare tempo a svuotarlo subito. Buono anche il Lebez 4311, dotato di manovella che aziona la lama. Permette di fare la punta velocemente alle matite di diametro 6-8 mm.

 

 

Tabella comparativa

 

Lo mejor de los mejores

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior temperino

 

Chi è solito usare le matite, per la scuola o a lavoro, sa bene quanto sia importante avere a portata di mano un temperino per fare loro la punta quando necessario. Tra i tanti modelli in commercio, scegliere quello più adatto alle proprie esigenze è più semplice grazie alla nostra guida. Date un’occhiata ai nostri suggerimenti e confrontate i prezzi per individuare quello più conveniente.

Guida all’acquisto

 

Come funziona

Non è certo un segreto ma è forse importante conoscere il funzionamento del temperino per comprendere bene quale sia quello giusto per le proprie necessità. Si tratta solitamente di un piccolo blocco metallico o plastico con, all’interno, una o due fessure di forma conica.

Sulla parte alta è posta una lama, fissata con una vite, che viene a contatto con il legno della matita e ne elimina lo strato superiore. La grafite, indispensabile per scrivere, viene così appuntita abbastanza da consentire di usarla per parole o disegni.

È molto importante verificare che il diametro delle matite da temperare sia conforme a quello dello spazio destinato al loro inserimento. Molti modelli sono creati di modo da adattarsi a mine di ogni forma e dimensione ma la maggior parte va bene solo per quelle standard di 8 mm.

 

Manuale o elettrico?

La classifica delle caratteristiche da valutare nella scelta del temperino vede in testa il funzionamento dello stesso. Per questione di comodità e velocità, c’è chi predilige un modello elettrico che renda pronte le matite in breve tempo.

Basta infatti inserirle nell’apposito foro perché una lama rotante le smussi fino a renderle adatte all’uso. Bisogna prestare attenzione perché la punta potrebbe essere affilata in maniera eccessiva o potrebbe addirittura spezzarsi, qualora si usino matite di bassa qualità.

I modelli manuali consentono invece di regolarsi automaticamente quando si pensa di aver raggiunto il risultato sperato, anche se necessitano della forza della mano per garantire una buona riuscita.

Vi possono essere uno o due fori, solitamente di grandezze diverse, per consentire di temperare matite di varie dimensioni. Alcuni hanno lame più forti e taglienti, in grado di agire su legni più duri del normale.

Molto utili quelli dotati di serbatoio, che raccoglie il sedimento dovuto al lavoro del temperino in un apposito contenitore, che può essere svuotato successivamente.

Il prezzo varia a seconda delle funzioni e facilitazioni che il prodotto scelto offre. Certo, quello elettrico comporta una spesa maggiore ma sempre contenuta e a fronte di un vantaggio in termini di tempo.

Qualche accortezza

Accaparrarsi la migliore marca sul mercato non è sempre l’unica soluzione. Bisogna anche valutare il tipo di matita che si necessita temperare, per ottenere risultati duraturi. L’angolo di affilatura è uno degli aspetti da non sottovalutare: punte con angoli più larghi si manterranno più a lungo e potranno essere usate per un tempo maggiore prima di dover ricorrere al temperino.

È necessario assicurarsi che l’azione del prodotto sia gentile sul legno e sulla grafite, per non compromettere l’integrità della matita. La recensione di altri utenti è un valido aiuto a comprendere se l’oggetto è effettivamente quello che cercate.

 

I migliori temperini del 2019

 

Qui trovate i cinque migliori temperini del 2019, secondo la nostra opinione. Date un’occhiata alle loro funzioni per capire quale sia quello più giusto per voi, tra quelli venduti online.

 

Prodotti raccomandati

 

Koh-I-Noor DAS175

 

Dalla comparazione delle varie caratteristiche, è possibile decretare quale temperino comprare. Ognuno ha infatti diverse esigenze e deve poter scegliere tra un modello semplice o uno elettrico. Chi opta per il secondo tipo può indirizzarsi su quello di Koh-I-Noor, piccolo ma efficiente.

Si tratta di un oggetto in plastica, munito di serbatoio, che eviterà di dover stare nelle vicinanze della spazzatura e permetterà di svuotarlo solo una volta riempito del tutto, con un gran guadagno di tempo.

Sono presenti due fori, uno per matite con diametro tra i 6 e gli 8 mm e uno più grande per matitoni da 9 a 12 mm. Qualche utente segnala una certa difficoltà nel temperare alla perfezione perché si deve tenere conto della morbidezza del legno e della mina e, in base a questo, imprimere più o meno forza quando si inserisce la matita al suo interno.

Funziona con due pile stilo ma ha anche l’attacco per un adattatore: quest’ultimo non è incluso e alcuni acquirenti sostengono non sia reperibile molto facilmente.

La nostra guida per scegliere il miglior temperino continua con una lista dei pregi e dei difetti, che troverete qui sotto. Per sapere dove acquistare online, cliccate sul link di seguito.

 

Pro

Capienza: Questo temperino è dotato di un serbatoio che lo rende facile da usare e da svuotare una volta che viene riempito.

Prestazioni: Il dispositivo è molto efficace e permette di temperare matite grandi o piccole, utilizzando il foro delle giuste dimensioni.

Pratico: Trattandosi di un temperino elettrico funziona con due pile incluse nella confezione, anche se può essere anche utilizzato con un adattatore, che però non è in dotazione.

 

Contro

Prezzo: Non si tratta del temperino più economico in circolazione, detto ciò se state cercando prestazioni ottimali è quello che potrebbe fare al caso vostro.

Acquista su Amazon.it (€12,19)

 

 

 

Lebez 4311

 

Rimaniamo all’interno delle offerte più convenienti sul web con questo temperino Lebez dalla caratteristica struttura a manovella. Il suo funzionamento si basa infatti sul movimento della lama interna, molto affilata, che ruota tramite la forza che le si imprime.

È dotato di un pratico serbatoio che raccoglie tutti i trucioli ed è abbastanza capiente da consentire di temperare una quantità abbondante di matite. Il foro è solo uno e non si addice a dimensioni superiori agli 8 mm di diametro.

Il morsetto di fissaggio al tavolo, pur essendo presente, non sembra essere molto funzionale, tanto che la struttura tende a muoversi durante l’operazione di affilatura. Per questo è necessario fare attenzione e non esercitare una forza eccessiva nel girare la manovella.

Il prezzo è molto conveniente tanto che questo appare essere il miglior temperino per chi ha bisogno di un oggetto pratico e funzionale senza spendere troppo.

Il nostro articolo prosegue con una lista dei pro e dei contro del nuovo temperino che abbiamo appena recensito. Per acquistarlo online a prezzi bassi, potete cliccare sul link che trovate in fondo alla descrizione.

 

Pro

Capiente: Il serbatoio è abbastanza spazioso e quindi permette di temperare numerose matite prima di dover essere svuotato.

Manovella: La lama ruota quando si fa girare la manovella e ciò permette di temperare più o meno velocemente a seconda delle necessità.

Costo: Un prezzo ragionevole e adatto a coloro che non vogliono spendere molto senza rinunciare a una buona dose di praticità e funzionalità.

 

Contro

Morsetto: Qualche utente ha riportato che il morsetto che dovrebbe tenere il temperino ben ancorato al tavolo non funzioni troppo bene.

Acquista su Amazon.it (€10,24)

 

 

 

Tepoinn J09-0001-011

 

Un altro temperino elettrico che non può mancare nei nostri consigli d’acquisto è quello di Tepoinn dal simpatico colore giallo e nero. Riscontra il favore di molti utenti che lo ritengono potente tanto da dover esercitare poca pressione nell’atto di temperare le matite: è infatti un modello elettrico dotato di lame affilate.

Qualora se ne volesse fare un uso intensivo, è possibile sostituirle grazie al piccolo cacciavite e alle due in sostituzione che prolungano la vita dell’oggetto. I due fori consentono di utilizzare sia matite di piccolo diametro (6-8 mm) sia matitoni che arrivino fino ai 12 mm e il pratico serbatoio raccoglie i trucioli che possono essere eliminati tutti insieme in un secondo momento.

Può essere usato con due pile stilo oppure tramite l’alimentatore in dotazione, che ha un filo corto e deve perciò essere posto su un tavolo vicino a una presa di corrente.

Un temperino che secondo quanto riportano i pareri degli utenti è semplice e funzionale. Di seguito troverete i suoi vantaggi e svantaggi principali costo forma di elenco.

 

Pro

Potente: Un modello elettrico colorato ed efficiente, in grado di temprare matite di dimensioni diverse in pochi secondi.

Versatile: Ha due fori, uno piccolo destinato alle matite di piccolo diametro, mentre il foro più grande è per i matitoni. I trucioli si raccolgono nel pratico serbatoio di cui è dotato, che una volta pieno, si svuota facilmente.

Facile da usare: Funziona con due batterie stilo e anche con un adattatore che consente di collegarlo all’alimentazione elettrica.

 

Contro

Costo: Non si tratta di un temperino economico, detto ciò, se serve un accessorio efficiente questo modello è da valutare con attenzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Faber Castell 602945

 

Ed ecco uno dei prodotti più venduti che rendono felici i piccoli pieni di fantasia. Se non si ha idea di come scegliere un buon temperino per il proprio bambino, basta accontentare la sua creatività e la sua voglia di giocare. Ecco perché questo di Faber Castell è ideale per essere portato a scuola e conferire un tocco di allegria all’astuccio.

È disponibile in varie forme, come il falco o la coccinella, e si compone di una gomma da cancellare (che molto spesso è il becco o il musetto dell’animale) e un temperino con serbatoio. I due fori permettono di affilare sia le normali matite sia quelle jumbo, grazie ai due differenti diametri.

Le dimensioni sono molto contenute, tanto che può stare facilmente all’interno dell’astuccio del bambino senza ingombrare. L’unico difetto riguarda gli adesivi che consentono di farlo apparire come un simpatico animaletto: tendono a scollarsi con il tempo e non possono essere più attaccati.

La recensione è giunta alla lista relativa al sommario delle caratteristiche principali del nostro temperino. Ecco, quindi, i suoi vantaggi e svantaggi, elencati di seguito.

 

Pro

Design: L’aspetto è il punto forte di questo temperino, disponibile in moltissime forme di animali come il falco e la coccinella, con incorporata anche una gomma per cancellare.

Pratico: Grazie alla presenza di due fori è possibile temperare matite di dimensioni diverse, mentre i trucioli vengono depositati all’interno del serbatoio, da svuotare all’occorrenza.

Economico: Il costo è basso e considerando il design e la sua praticità, è forse il miglior temperino per bambini in commercio.

 

Contro

Adesivi: A detta di qualche utente gli adesivi tendono a scollarsi facilmente, e questa appare come l’unica pecca riscontrata in questo temperino.

Acquista su Amazon.it (€3,49)

 

 

 

5 Star 924863

 

Chi non riesce proprio a fare a meno della tradizione, non vuole ricorrere a oggetti che funzionino con le pile o l’elettricità. Questa scelta permette anche di spendere meno denaro, se il prodotto che si desidera acquistare è un semplice temperamatite.

La 5 Star propone una confezione da ben cinque pezzi a un prezzo irrisorio che fa felice il più accanito risparmiatore. Una volta che una lama si è consumata si ha subito pronto il ricambio e non è necessario affrontare un’altra spesa.

Si tratta di temperini standard, con un solo foro, che permettono di affilare le semplici matite da 6-8 mm e non vanno bene quindi per modelli più grandi. Il metallo che li costituisce li rende resistenti alle cadute e le dimensioni esigue consentono di portarli con sé ovunque.

L’unica rimostranza fatta da qualche acquirente è l’aver ricevuto un numero inferiore di temperini rispetto a quello indicato dall’azienda: non cinque ma due o uno.

Abbiamo preparato una lista dei pregi e dei difetti del temperino recensito qui sopra. Quindi ecco  le sue caratteristiche principali.

 

Pro

Resistente: Questo modello è realizzato in metallo ed è solido e robusto. Resiste agli urti e alle cadute e, inoltre, è di piccole dimensioni quindi facile da portare in giro.

Accessoriato: La confezione contiene con ben cinque pezzi, in modo tale da poter avere ricambi per un bel po’ di tempo.

Economico: Il costo di questo temperino è davvero irrisorio, parliamo di una paio di euro, e considerando la sua resistenza e che si tratta di un pacco da cinque, è a considerarsi un ottimo acquisto.

 

Contro

Senza serbatoio: Questo è il temperino in metallo tradizionale, molto efficiente, ma con un solo foro e senza serbatoio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un temperino

 

Se siete soliti usare le matite per disegnare o altro, prima o poi avrete la necessità di rifarne la punta. E come? È molto semplice: basta servirsi di un temperino e, in meno che non si dica, avrete una bella punta nuova con la quale tracciare linee, fare cerchi e disegnare quello che vi pare.

I contesti di impiego

Innanzitutto chiariamo quali sono i contesti o se preferite, i luoghi, dove i temperini sono indispensabili. Dovete sapere che con un temperino si ha anche fare fin da piccoli, anzi, piccolissimi. I bambini, all’asilo, usano matite e colori a pastello, dunque è a scuola che si impara a usare.

Non solo, il temperamatite può servire anche in ufficio, dunque possiamo considerarlo, in questo caso, uno strumento di lavoro. Naturalmente, anche a casa si presenta la necessità di usarlo.

 

Temperare matite e colori

Adesso vediamo l’atto pratico, ovvero, temperare le matite e i coloro a pastello. Abbiamo detto come fin da piccoli ci si trovi a usare il temperino: ciò ci fa capire quanto sia semplice fare la punta a una matita. Ad ogni modo, la procedura cambia in base al tipo di temperino.

Iniziamo dal più semplice, quello manuale. In questo caso con una mano si afferra il temperino, tenendolo ben fermo più si inserisce la matita nel foro. Alla matita va imposto un movimento rotatorio. Non bisogna esagerare perché altrimenti la punta si spezza e si deve ricominciare daccapo.

Anche il temperino a manovella è di tipo manuale. In questo caso si mette la matita nel foro e si gira la manovella mentre si spinge la matita dentro. Infine ci sono i modelli automatici che possono essere alimentati alla rete elettrica oppure funzionare a batteria.

Utile per il trucco

Il temperino non può mancare nel necessarie di qualsiasi donna. Infatti tra i trucchi che usano le signore e signorine ci sono le matite per gli occhi le quali, giustamente, vanno temperate di quanto in quando.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...