Gli 8 migliori organizer per scrivania del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Organizer per scrivania – Guida agli Acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Mantenere in ordine la propria postazione di lavoro è sinonimo di funzionalità e permette di avere sotto controllo tutto quello che serve. A tale scopo si rivelano utili gli organizer da scrivania, dei pratici accessori multifunzione che offrono uno spazio di archiviazione suddiviso in scomparti e cassetti, dove riporre in modo ordinato documenti e articoli di cancelleria. Una soluzione pratica e funzionale è il Portaoggetti Exerz, di dimensioni contenute ma con uno spazio sufficiente a contenere il minimo indispensabile. Se, invece, siete alla ricerca di un oggetto di design che, oltre a essere comodo, sia anche bello da vedere, vi consigliamo l’Hggzeg in Legno di Ciliegio, un organizzatore spazioso e al contempo elegante.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori organizer per scrivania – Classifica 2022

 

Qui di seguito trovate una classifica dedicata agli otto migliori organizer per scrivania del 2022, per ognuno dei quali abbiamo scritto una recensione che ne mette in risalto pregi e difetti. Per consentirvi di avere le idee più chiare su cosa potreste comprare, la nostra tabella di comparazione confronta prezzi e caratteristiche delle migliori offerte disponibili sul mercato, in modo da individuare la proposta più vantaggiosa sia in termini di qualità sia sotto il profilo economico.

 

 

1. Exerz Portaoggetti da scrivania Multifunzionale

 

Il miglior organizer per scrivania su cui puntare se si dispone di poco spazio sulla propria postazione di lavoro è sicuramente quello proposto da Exerz che, nonostante le dimensioni contenute, permette di organizzare al meglio i vari articoli di cancelleria senza comportare un ingombro eccessivo.

Uno dei principali punti di forza del modello, secondo i pareri degli acquirenti, è la struttura reticolare in metallo che, oltre ad assicurare un’elevata resistenza all’usura e alle sollecitazioni, permette di vedere il contenuto di ogni scomparto e rintracciare velocemente ciò che serve all’occorrenza.

Oltre alla praticità, un altro aspetto che ci ha particolarmente colpiti di questo portaoggetti è la disponibilità di quindici colorazioni tra cui scegliere, così da poterlo abbinare alle tonalità e allo stile del proprio ufficio.

Trattandosi di un oggetto leggero e poco ingombrante, può essere spostato facilmente dove si vuole, potendo fare affidamento su quattro gommini antiscivolo posti alla base che assicurano maggiore stabilità e tengono ferma la struttura anche in presenza di superfici lisce o scivolose.

 

Pro

Salvaspazio: Pensato per chi non ha molto spazio da impegnare, si compone di sette scomparti di diversa grandezza dove riporre in modo ordinato ciò che serve per lavorare.

Praticità: La struttura in rete metallica si è rivelata molto resistente e permette di vedere immediatamente dove si trova quello che si sta cercando, senza perdere tempo prezioso.

Colori: Si può scegliere tra quindici colorazioni differenti in modo da trovare quella che più si addice ai propri gusti e allo stile dell’arredamento circostante.

 

Contro

Capienza: Le dimensioni contenute del modello non lo rendono adatto a contenere oggetti molto grandi e ingombranti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Hggzeg Organizer da Scrivania in Legno di Ciliegio

 

Se vi state chiedendo dove acquistare un organizer per scrivania che combini estetica e funzionalità, vi consigliamo di prendere in considerazione il modello proposto da Hggzeg, interamente realizzato in legno di ciliegio e caratterizzato da un design sobrio ed elegante al tempo stesso.

Oltre a fare una gran bella figura sia sulla postazione di lavoro sia in altri ambienti domestici (come la cucina o il salone), permette di alloggiare una grande quantità di oggetti nei dodici scomparti orizzontali, mentre nel cassetto posto alla base si potranno custodire gli accessori più piccoli che non si vogliono tenere a vista.

Le dimensioni della struttura non sono eccessivamente ingombranti, siamo sui 21 x 15 x 25,5 cm, quindi si pone come scelta ideale anche per chi non ha molto spazio sulla scrivania, con l’ulteriore possibilità di poter scegliere tra tre diverse colorazioni per abbinare il portaoggetti allo stile dell’arredo. Gli utenti si dicono compiaciuti anche in merito al prezzo, che appare ben proporzionato alla buona qualità dei materiali e alla funzionalità del prodotto.

 

Pro

Funzionale: Il bello di questo organizer è che concentra in pochissimo spazio tutto quello che serve tenere a vista sulla scrivania, con in più un cassetto estraibile dove inserire gli oggetti che si vogliono tenere più riservati.

Gradevole: Grazie al suo design sobrio e raffinato si presta a essere collocato in un ambiente arredato con stile e si potrà scegliere la tonalità preferita tra le tre disponibili.

Rapporto qualità/prezzo: Nonostante la realizzazione in legno di ciliegio di elevata qualità, viene proposto a un prezzo molto vantaggioso, che lo rende ancora più interessante.

 

Contro

Montaggio: L’assemblaggio delle varie componenti ha dato qualche rogna agli utenti meno esperti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Kepeak Organizer da Scrivania in Rete con Cassetto Scorrevole

 

Tra gli organizer da scrivania più venduti e apprezzati per praticità e convenienza si colloca anche quello proposto da Kepeak, ideale per mantenere in ordine l’home office quando non si dispone di molto spazio sul piano di lavoro.

La struttura misura, infatti, solo 24 x 14 x 12,5 cm e non crea alcun problema di ingombro nemmeno su una piccola scrivania ma, nonostante le dimensioni contenute, offre uno spazio di archiviazione ben organizzato e diviso, in modo che i vari accessori vengano riposti in maniera ordinata e intelligente.

Interamente realizzato in metallo mesh di qualità, si è dimostrato abbastanza robusto e resistente da sopportare anche le sollecitazioni più intense senza perdere nemmeno un colpo, mentre il peso contenuto di soli 600 grammi permette di spostarlo con facilità da un luogo all’altro della casa o dell’ufficio senza fare troppa fatica.

Buona anche l’idea di includere nella dotazione un piccolo cassettino estraibile per mantenere gli accessori più piccoli separati dal resto della cancelleria e trovarli facilmente all’occorrenza.

 

Pro

Organizzazione: Oltre a un cassettino estraibile per riporre gli oggetti più piccoli e trovarli velocemente all’occorrenza, è dotato di sei scomparti di diversa grandezza per suddividere il materiale per il lavoro in modo ordinato e intelligente.

Resistente: La struttura in metallo non teme l’azione della ruggine né dell’usura per garantire un utilizzo a lungo termine anche se sottoposta a carichi di lavoro importanti.

Poco ingombrante: Le dimensioni compatte permettono di posizionarlo anche su una piccola scrivania senza occupare troppo spazio.

 

Contro

Estetica: Il design spartano del modello non lo rende particolarmente adatto come complemento d’arredo per abbellire la propria area di lavoro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Hggzeg Portaoggetti da scrivania in legno

 

Quello proposto da Hggzeg è un organizer da scrivania stabile e robusto, interamente realizzato in legno ecologico ad alta densità che ha un minore impatto ambientale pur garantendo un’elevata resistenza, perfetto quindi per chi ha una mentalità “green” e vuole fare la differenza anche nelle piccole scelte quotidiane.

Si compone di due scomparti verticali per i documenti e le cartelline, due portapenne, un portafazzoletti rettangolare, due mensole in formato A4 e un pratico cassetto chiudibile a chiave per custodire gli oggetti di valore.

Facilissimo da pulire grazie al rivestimento laccato, si fa apprezzare anche per il design esteticamente gradevole che permette di arricchire con una nota di stile qualsiasi tipo di arredamento, grazie anche alla possibilità di poter scegliere tra tre diverse finiture.

Un’altra caratteristica molto apprezzata del modello è la semplicità di montaggio, dovuto a una struttura semplice e lineare che non crea confusione nell’utente e non richiede particolari competenze o abilità manuali.

 

Pro

Capiente: Lo spazio disponibile è ben organizzato grazie ai numerosi scomparti che permettono di riporre documenti e cancelleria in maniera comoda e ordinata.

Sicurezza: Il cassetto con serratura è ideale per tenere al sicuro soldi e oggetti di valore.

Pulizia: La verniciatura lucida, oltre ad arricchire il design di questo organizer in legno, lo rende impermeabile e molto facile da pulire.

 

Contro

Cassetto: L’unica pecca riscontrata riguarda l’assenza di una guida in corrispondenza del cassetto, per cui bisognerà prestare maggiore attenzione in fase di apertura e chiusura per evitare che si rompa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. SoulWit Organizer a Clip per Cavi

 

Per dire addio ai grovigli di cavi che si inseguono sul pavimento in maniera disordinata, la soluzione su cui puntare è l’organizer a clip di SoulWit che, oltre a mettere ordine nell’ambiente lavorativo, protegge i collegamenti da polvere, fonti di calore ed eventuali agenti usuranti.

L’adesivo sul retro ha una buona tenuta e aderisce tenacemente a legno, plastica, vetro, marmo e metallo, garantendo una resistenza ottimale alle variazioni di temperatura e all’umidità. Le clip sono in grado di contenere cavi con diametro pari o inferiore a 6 mm e, a seconda delle esigenze e dello spazio disponibile, si potrà scegliere tra tre misure diverse e altrettante colorazioni.

Inoltre, la realizzazione in silicone atossico garantisce maggiore stabilità e resistenza termica rispetto ai tradizionali modelli in plastica, assicurando durevolezza anche a seguito di svariati utilizzi.

 

Pro

Praticità: Questo pratico passacavi dall’estetica minimal aiuta a mantenere in ordine i cavi della propria postazione di lavoro, proteggendoli dalla polvere e dall’usura.

Fissaggio: Un’altra caratteristica molto apprezzata di questo organizer a clip è la possibilità di poterlo fissare in completa autonomia alla parete o alla scrivania utilizzando l’apposito adesivo posto sul retro.

Qualità/prezzo: Siamo davanti a un ottimo prodotto sia in termini di qualità sia sul fronte del costo, che non appare eccessivo e ha reso soddisfatti la maggior parte degli acquirenti.

 

Contro

Rigidi: L’unico neo è che bisogna usare un po’ di forza per rimuovere i cavetti dalle clip a causa della loro eccessiva rigidità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Wohaga Organizer da Scrivania con 5 Scomparti e 1 Cassetto

 

Gli amanti dello stile shabby chic sicuramente apprezzeranno questo splendido organizer per scrivania dal design originale e moderno, commercializzato da Wohaga. La struttura è realizzata con pannelli di fibra di legno a media densità e ha dimostrato una buona resistenza sia all’usura sia alle variazioni termiche, nonostante venga proposto a un prezzo più economico rispetto ad altri modelli simili venduti online.

Lo spazio interno è diviso in due sezioni: nella parte superiore troviamo cinque scomparti dove alloggiare penne, matite, evidenziatori, forbici e minuterie varie, mentre il cassetto sottostante permette di riporre in maniera ordinata gli oggetti più voluminosi che si vogliono tenere a portata di mano.

Le dimensioni del contenitore sono di 18 x 30 x 12 cm, quindi adatte anche a una piccola scrivania o uno spazio abbastanza limitato, e visto che fa una gran bella figura a prescindere dal luogo in cui si decide di posizionarlo, si presta a rispondere alle esigenze di chi predilige oggetti con una certa gradevolezza estetica.

 

Pro

Estetica: Il design ben curato nei dettagli rende questo organizer un affascinante complemento d’arredo da tenere in bella mostra sulla scrivania.

Organizzazione: Gli scomparti interni sono ben organizzati e distribuiti per permettere all’utente di trovare la giusta collocazione per ogni cosa.

Conveniente: Nonostante la buona qualità costruttiva e l’accuratezza delle finiture viene proposto a un prezzo molto allettante.

 

Contro

Stabilità: Per rendere la struttura più stabile e inamovibile, si consiglia di posizionare quattro gommini alla base in modo da evitare che il contenitore cada o si sposti alla prima sollecitazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Navaris Desk Organizer Portaoggetti per Scrivania

 

Pensato per mantenere in ordine i ”ferri del mestiere” sulla scrivania dell’ufficio o per ricreare un perfetto angolo studio in casa, questo organizer in legno di bambù è sicuramente una scelta interessante per chi cerca un oggetto funzionale e capiente che permetta di liberare spazio sul tavolo da lavoro.

Sulla base dei numerosi feedback positivi ricevuti dagli utenti si capisce come il marchio Navaris abbia ben lavorato, trovando la forma e l’idea giusta per un organizzatore multiscomparto che merita sia sul fronte della praticità, sia su quello della qualità.

Nel cassettino portaoggetti si potranno sistemare gli accessori più piccoli che si vogliono proteggere da sporco e polvere, mentre mensole e ripiani organizzano il lavoro in modo semplice e con il massimo del comfort.

La struttura misura 33 x 24 x 26 cm e pesa poco più di tre chilogrammi, ma nonostante le dimensioni contenute e la particolare leggerezza si è dimostrata molto stabile e anche resistente, riuscendo a sopportare senza problemi anche le sollecitazioni più intense.

 

Pro

Pratico e compatto: L’organizzatore da scrivania di Navaris dispone di un gran numero di mensole e scomparti per organizzare al meglio la propria attrezzatura da lavoro, con il valore aggiunto di non occupare uno spazio eccessivo sulla scrivania.

Solido: La realizzazione in solido legno di bambù conferisce un’elevata stabilità alla struttura, che ha dimostrato di sopportare bene gli utilizzi intensivi.

Rapporto qualità/prezzo: Il prezzo è in linea con la qualità complessiva, quindi lo consigliamo a chi cerca un buon organizer portaoggetti da usare nel tempo e da non sostituire a causa di materiali scadenti.

 

Contro

Installazione: Il montaggio si è rivelato un po’ macchinoso perché gli incastri dei ripiani non combaciano alla perfezione con i fori presenti sui pannelli laterali.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Qualsen Organizer da Scrivania in Metallo

 

Il prodotto che chiude i nostri consigli d’acquisto è l’organizer da scrivania in metallo proposto da Qualsen, composto da sei scomparti e un piccolo cassetto portaoggetti. Il vantaggio principale di questa soluzione sono le dimensioni compatte che gli permettono di trovare posto facilmente anche su un tavolo da lavoro particolarmente affollato, ma nonostante questo lo spazio interno risulta ben organizzato per riporre in modo ordinato e razionale i propri articoli di cancelleria, tenendo tutto l’occorrente sempre a portata di mano.

Sebbene la maggior parte degli utenti ne abbia apprezzato la praticità d’uso e la funzionalità, la qualità costruttiva di alcuni divisori lascia parecchio a desiderare, costringendo a prestare maggiore attenzione al momento della sistemazione per evitare che i pannelli si pieghino.

Per lo stesso motivo, riteniamo che il prezzo a cui viene proposto sia ingiustificatamente alto, ma a parte questo resta comunque un oggetto pratico e funzionale che vale la pena inserire nel proprio home office per organizzare al meglio il lavoro sulla scrivania.

 

Pro

Organizzazione: La suddivisione dello spazio interno appare ottimale perché nei sei scomparti è possibile collocare gli accessori di cancelleria e nel cassetto estraibile gli oggetti più piccoli che si vogliono rintracciare facilmente all’occorrenza.

Compatto: Le dimensioni contenute, pari a 22 x 14 x 12 cm, possono far comodo a quanti non hanno uno spazio sufficiente sulla scrivania per posizionare un organizer più grande e capiente.

Visibilità: La struttura in rete permette di trovare velocemente ciò che serve in quel preciso momento.

 

Contro

Qualità/prezzo: Il prezzo appare elevato in rapporto alle dimensioni dell’organizer e alla qualità non proprio eccelsa dei materiali.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori organizer per scrivania

 

Un organizzatore da scrivania si rivela molto utile perché ci consente di risparmiare tempo quando abbiamo bisogno di trovare subito il materiale che ci serve per lavorare. Si tratta, quindi, di un accessorio indispensabile per chi vuole mantenere la propria postazione di lavoro in perfetto ordine e incrementare la produttività lavorativa. Qui di seguito trovate alcuni utili consigli su come scegliere un buon organizer per scrivania in base a esigenze, gusti e budget differenti.

Quanto spazio serve?

Il primo fattore da considerare per capire quale organizer per scrivania comprare riguarda il quantitativo di oggetti e accessori da riporre, valutando con attenzione anche il tipo di utilizzo a cui si vuole destinare questo complemento.

È chiaro che se si possiede un arsenale molto ricco di documenti e articoli di cancelleria sarà necessario optare per un modello che permetta di suddividere ogni cosa in maniera funzionale e intelligente. Alcuni organizzatori sono, infatti, dotati di pratici cassetti dove poter conservare ordinatamente i vari oggetti divisi per tipologia, in modo da trovarli velocemente all’occorrenza; altri, invece, offrono scomparti specifici e studiati per ogni evenienza come, per esempio, un portapenne e spazi ad hoc per cartelline e documenti.

Altri optional aggiuntivi che possono tornare utili sono una serratura in corrispondenza di uno o più cassetti per custodire gli oggetti di valore e un box portafazzoletti per rendere la propria postazione lavorativa ancora più pratica e confortevole.

 

Capienza e dimensioni

Un’altra domanda che dovreste porvi prima di acquistare un nuovo organizer da scrivania riguarda la sua capienza. Per coniugare funzionalità e comfort è importante valutare lo spazio disponibile sul tavolo, preferendo un modello che abbia una buona capacità contenitiva ma senza risultare troppo ingombrante.

Per chi possiede una scrivania molto piccola già occupata da pc, display, stampante, mouse e tastiera, sono disponibili anche organizer da parete che si possono appendere sopra la postazione di lavoro per sfruttare al massimo le superfici verticali.

Parlando di dispositivi elettronici, per risolvere il problema dei disordinati e antiestetici grovigli di cavi, in vendita si possono trovare dei pratici organizzatori a clip che, oltre a mantenere ordinato l’ambiente, aiutano a proteggere i collegamenti da polvere, fonti di calore e usura, rendendoli facilmente accessibili quando serve.

Ci sono, poi, organizer della migliore marca specificatamente pensati per alcune categorie di professionisti, come ingegneri, architetti e avvocati. Questi prodotti sono provvisti di una serie di vani e scomparti che permettono di riporre in modo ordinato gli accessori deputati allo svolgimento di specifiche mansioni, presentando anche un design gradevole che ben si addice alla professionalità di un ufficio o di un home office.

Per contro, però, si tratta di elementi particolarmente ingombranti che occupano molto spazio sulla scrivania, che dovrebbe quindi risultare abbastanza grande e capiente per poterli ospitare comodamente, senza creare intralcio allo svolgimento delle proprie attività.

Struttura e materiali

Per quanto riguarda i materiali, gli organizer da scrivania più diffusi sono sicuramente quelli in legno che, nella maggior parte dei casi, si rivelano più versatili e funzionali adattandosi a qualsiasi tipo di ambiente e arredamento.

Una valida alternativa sono anche i modelli realizzati in metallo, più resistenti e facili da pulire rispetto alle versioni in legno, oppure quelli in pvc che, grazie al peso contenuto, risultano più pratici da spostare da un luogo all’altro dell’ufficio o della casa.

Infine, il problema più diffuso tra gli amanti dell’ordine è individuare con facilità quello che serve in quel preciso momento, nel qual caso un organizzatore trasparente o in rete metallica sarà la scelta migliore perché permette di trovare velocemente anche gli oggetti più piccoli.

 

 

 

Come utilizzare un organizer per scrivania

 

Tenere in ordine la propria scrivania ci permette di trovare facilmente quello che ci occorre ed è sinonimo di professionalità, competenza e capacità organizzativa. Ecco qualche dritta che vi aiuterà a organizzare al meglio la vostra postazione lavorativa.

Dividere lo spazio in zone

La prima regola da seguire per evitare che sulla nostra postazione regni il caos è utilizzare al meglio tutto lo spazio disponibile.

Per farlo possiamo dividere la scrivania in zone diverse, ognuna con una sua specifica funzione: uno spazio per penne, evidenziatori e tutta la cancelleria necessaria per la scrittura e il disegno, uno per l’agenda e i documenti, uno per il computer e i suoi accessori, e uno per gli effetti personali (tazza, cellulare, chiavi e così via).

 

L’importanza dei cassetti

Se si ha a disposizione una cassettiera sotto il piano di lavoro sarà sicuramente più facile mantenere l’ordine. Ogni cassetto dovrà ospitare determinati accessori divisi per tipologia in modo da trovarli più facilmente all’occorrenza, a partire dalla cancelleria fino ai gadget elettronici come cuffie e caricabatterie, passando anche per snack, bicchieri, posate e tutto il necessario per la pausa pranzo.

 

Evitiamo di lasciare post-it ovunque

Tappezzare la postazione di fogli adesivi attaccati sul monitor del computer, sui bordi della scrivania e sulle copertine dei libri, oltre a creare disordine e caos visivo, trasmette una sensazione di trascuratezza e disorganizzazione. Pertanto, se utilizziamo i post-it come promemoria ricordiamoci di buttarli una volta che hanno assolto il loro compito per fare spazio all’ordine e impedire che si accumuli polvere.

L’utilità di un organizer

Se la scrivania non è provvista di una cassettiera, per evitare che in poche ore biglietti da visita, penne, graffette e gomme da cancellare si accumulino senza criterio o alla rinfusa sul piano di lavoro può tornare utile un organizer. Grazie agli scomparti studiati appositamente per ciascun accessorio sarà più semplice fare ordine nel caos, non perdere nulla e avere tutto sempre a portata di mano.

Inoltre, dal momento che in molti uffici è ancora necessario avere una copia cartacea di alcuni documenti, può rivelarsi utile anche un portadocumenti a vassoio composto da due o più mensole scorrevoli in grado di contenere fogli in formato A4 in maniera ordinata.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve un organizer per scrivania?

Gli organizzatori da scrivania aiutano a tenere in ordine gli oggetti di uso quotidiano, mantenendo la postazione di lavoro libera e ordinata. Inoltre, grazie a questi accessori, sarà più facile trovare ciò che serve in quel momento e, se si opta per un modello di design, si potrà aggiungere un affascinante complemento d’arredo che valorizzerà il mood dell’ambiente.

Come realizzare un organizer da scrivania fai da te?

Un po’ di ordine non guasta mai e se è possibile ottenerlo spendendo poco e dando sfogo alla propria passione per il fai da te ancora meglio! Bastano, infatti, un paio di contenitori cilindrici o rettangolari, un piano d’appoggio in legno e della vernice colorata per realizzare un pratico organizer personalizzato da destinare a tanti utilizzi diversi.

Dopo aver pulito con cura i barattoli, appoggiateli sulla base secondo il vostro gusto e tracciate i contorni con una matita per essere certi di incollarli nella giusta posizione.

Fatto questo, utilizzate la vernice colorata per decorare i contenitori come più vi piace e, una volta che si saranno asciugati, iniziate a incollarli sul piano d’appoggio praticando una leggera pressione dopo aver steso un abbondante strato di colla a presa rapida sia sul fondo dei barattoli sia sulla base in legno. A questo punto il vostro nuovo organizer fai da te è pronto per essere riempito con i vostri oggetti da scrivania.

 

Dove posizionare l’organizer per scrivania?

Per rendere la scrivania ordinata e funzionale vale la regola che l’organizer sia facilmente disponibile quando serve. È quindi inutile metterlo in zone dove è necessario alzarsi o fare gli equilibristi per poter prendere gli oggetti che servono per lavorare. In genere, il posto migliore è sul lato sinistro della scrivania, lasciando la parte antistante sgombra per agevolare l’apertura di eventuali cassetti e vassoi estraibili.

 

Cosa mettere in un organizer da scrivania?

Dipende dalla capienza del modello e dal tipo di lavoro svolto, quindi non esiste una regola generale valida per tutti. In linea di massima non dovrebbero mai mancare penne, matite, graffette e tutti gli accessori di cancelleria necessari per scrivere e prendere appunti. È importante che il modello scelto abbia anche degli scomparti appositi per l’agenda, le cartelline e i documenti, mentre eventuali spazi aggiuntivi dove riporre i propri effetti personali, come le chiavi dell’auto e il cellulare, si rivelano utili per mantenere la postazione perfettamente ordinata.

Ovviamente, se c’è posto si può riservare uno spazio anche a forbici, post-it, puntine e spillatrici, che possono sempre servire in diverse circostanze.

 

Dove posso comprare un organizer da scrivania?

Come la maggior parte degli articoli per l’ufficio e l’home office, anche gli organizer da scrivania si possono acquistare direttamente in cartoleria o nei negozi specializzati nella vendita di mobili, complementi d’arredo e attrezzature per il lavoro, ma se volete risparmiare senza rinunciare alla qualità, sul web sicuramente troverete un maggiore assortimento di modelli a prezzi bassi in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza.

 

Quanto costa un organizer per scrivania?

Per effettuare un acquisto oculato è importante considerare il costo del prodotto, che dovrebbe rientrare nel budget di spesa a propria disposizione. In vendita si possono trovare organizer per tutte le tasche e provvisti di un numero variabile di ripiani e scompartimenti.

A incidere sul prezzo finale del modello, però, sono anche i materiali di costruzione e gli accessori in dotazione: un portaoggetti semplice, realizzato in metallo o plastica, sicuramente costerà meno rispetto a un organizzatore in legno più elaborato e provvisto di molti optional utili, come un portapenne, uno slot per i fascicoli e un cassetto con serratura.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI