Gigabyte BRIX GB-BACE-3150 Barebone Scheda Madre – Recensione

Ultimo aggiornamento: 27.02.20

 

Principale vantaggio

Nonostante il prezzo molto buono questo barebone si pone come un’ottima scelta per chi vuole un piccolo server multimediale casalingo per condividere i contenuti con altri PC o con la Tv di casa.

 

Principale svantaggio

Se si cerca un po’ di potenza di elaborazione, non è la scelta ideale visto che questo barebone proposto da Gigabyte monta “solo” un processore Celeron neanche di ultima generazione.

 

Verdetto: 9.7/10

Senza dubbio la sua migliore caratteristica è il prezzo, che può consentire a chiunque di avere un mini PC da installare al fianco della TV per godere dei contenuti multimediali offerti dal web e non solo. Non è però particolarmente potente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Braswell è il nome dato alla versione mobile della CPU Intel per desktop Cherry Trail, lanciata dalla casa americana ormai qualche anno fa. Nonostante questo, e in qualsiasi modo le si chiamino, le CPU appartenenti a questa famiglia sono molto interessanti grazie alle loro ampie funzionalità video, incluso un decodificatore H.265 incorporato. Un processore della linea Braswell è proprio quello montato sul barebone Gigabyte Brix BACE-3150, e già da questo si può intuire la sua vocazione multimediale.

Esterno

Gigabyte è ormai diventata una veterana nel campo dei mini PC basati sul form factor “NUC” di Intel. Ha modelli in tutte le fasce di prezzo, e il modello preso in considerazione rientra in quella bassa della proposta dell’azienda taiwanese. 

Infatti questo barebone si basa su un processore Intel Celeron N3150 da 1,6 GHz, e come ci si può aspettare, anche se non si può classificare come il più performante barebone (ecco la lista dei migliori prodotti) in commercio, si ottiene un prodotto che ha dalla sua un prezzo molto interessante.

Per un modello entry level è sorprendentemente alto, 6 centimetri. All’esterno offre su un lato (che potremmo definire la parte anteriore) due connessioni USB 3.0 e un lettore di schede di memoria microSD. Sul lato sinistro sono presenti una connessione VGA e ingressi e uscite audio. Questi ultimi dovrebbero essere posizionati nella parte anteriore o, ancora meglio in quella posteriore, mentre la porta VGA dovrebbe essere come logica vuole, posizionata sul retro. In breve, qui sembra esserci una distribuzione delle porte un po’ arbitraria. Probabilmente Gigabyte si aspetta che la porta VGA non sia utilizzata a discapito di quella HDMI, e quindi ha scelto questa a dir poco insolita collocazione.

Sul retro, (per fortuna) sono offerte la connessione di alimentazione, un’uscita HDMI 1.4, la porta Ethernet e altre due porte USB 3.0. Manca un’uscita audio digitale ma a questo prezzo forse era sperare troppo. Il Gigabyte BRIX, non è in grado di inviare risoluzioni Ultra HD con una frequenza superiore a 24 Hz, e questo potrebbe voler dire immagini con qualche sfarfallio. Meglio optare per la risoluzione Full HD, nativamente supportata. Per chi volesse installare il barebone dietro a un monitor o una TV è disponibile una staffa VESA nel bundle offerto da Gigabyte.

 

Interno

Gigabyte fornisce BACE-3150, senza RAM e disco fisso, come ogni barbone sul mercato. Ciò che viene incluso in ogni caso è un chip Wi-Fi che sfrutta il protocollo 802.11ac. Questo è il noto Intel Wireless-AC 3160 un dual-band che offre una banda teorica massima di 150 Mbit sfruttando la frequenza a 2,4 GHz e 433 Mbit se si utilizza quella a 5 GHz.

Come detto è necessario installare un singolo modulo SO-DIMM DDR3L-1600 (per un massimo di 8 GB) e montare l’hard disk. Quest’ultimo è possibile solo sotto forma di un dispositivo SATA con dimensione da 2,5 pollici e se si vogliono prestazioni superiori consigliamo di scegliere un SSD piuttosto che un normale disco fisso meccanico. 

L’apertura del dispositivo è semplice: quattro viti e una comoda maniglia assicurano in breve tempo l’accesso all’interno del barebone per iniziare ad effettuare le operazioni di assemblaggio sopra descritte.

Come accennato, questo barebone si basa su una CPU Intel della serie Braswell, ovvero il Celeron N3150 da 1,6 GHz, che quando entra in modalità Boost raggiunge i 2,08 GHz. In pratica questa funzione fornisce un’accelerazione molto breve solo quando è realmente necessario. La GPU integrata è l’Intel HD Graphics che offre un clock di 640 MHz. Questa mette a disposizione dodici unità di esecuzione.

Il barebone BACE-3150 ha un raffreddamento attivo dovuto a una ventola, ma nonostante questo è molto silenzioso e di sicuro non disturberà durante la visione di un film in streaming o riprodotto da una chiavetta USB.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...