Cosa fare quando il mouse non funziona con Windows 10

Ultimo aggiornamento: 26.10.21

 

Periferiche come mouse e tastiera possono avere dei malfunzionamenti dovuti a diversi fattori. Scopriamo quali e come fare a usare Windows 10 senza di loro. 

 

Il mouse e la tastiera sono due periferiche fondamentali per l’utilizzo del sistema operativo, per questo devono essere funzionanti e responsive. Ogni tanto però, queste periferiche possono dare qualche problema, costringendo gli utenti a usare dei metodi alternativi per poter usare Windows 10 e magari cercare di rimediare, rimettendole in sesto. 

Prima di tutto, provate a ricollegare il cavo USB delle periferiche, magari cambiando porta sul vostro laptop o PC desktop. Molto probabilmente il problema si può ricondurre ad uno scambio di informazioni mancato tra la scheda madre e il sistema operativo, oppure da una USB non funzionante. Se una volta cambiata la USB e riconnesso il mouse vedete il puntatore apparire sul desktop allora avrete risolto il problema.

Nel caso invece il mouse sia wireless e si connette al PC tramite il Bluetooth, probabilmente dovrete effettuare nuovamente il pairing del dispositivo, oppure collegare la pennetta in un’altra porta USB. Spesso i dispositivi Bluetooth perdono la sincronizzazione dei dati con il PC, specialmente quelli più economici, per questo ogni tanto occorre effettuare l’associazione. In linea di massima, oltre alle periferiche Bluetooth, vi consigliamo di tenere come riserva mouse e tastiera cablati, in modo da poter continuare a lavorare. Molti mouse e tastiere Bluetooth inoltre funzionano a batteria, quindi controllate se non sono scarichi o se magari dovete cambiare le pile. 

 

Mouse non funziona all’avvio di Windows 10

Il vostro mouse non funziona con Windows 10 all’avvio, impedendovi di selezionare lo spazio apposito dove inserire la password per l’accesso. Niente paura, dovete sapere infatti che è possibile navigare la schermata di accesso grazie al tasto TAB, situato sopra il blocco per le maiuscole della tastiera. Premendo il tasto TAB potrete spostarvi da un comando all’altro, premetelo fino a quando la barra della password non verrà evidenziata. Ora premete invio e scrivete la vostra password e accedere a Windows.

Una volta effettuato l’accesso potrete sempre navigare il sistema operativo usando TAB e il tasto invio, ma ovviamente è consigliabile cercare di rimettere in sesto il vostro mouse. Se avete già provato a collegare nuovamente il cavo USB o la pen-drive Bluetooth, ma senza alcun risultato, allora dovrete accedere alla gestione dei dispositivi. Premete TAB fino ad evidenziare la barra di ricerca di Windows 10 e scrivete ‘dispositivi’. Premete invio per accedere alla lista dei vostri dispositivi e controllate che il mouse sia presente. Quando il mouse risulta non funzionante, potete anche provare a reinstallare i driver. 

Se il PC non riconosce il mouse, allora non vi resta che sostituire la periferica. In generale i mouse economici possono durare a lungo, ma ovviamente se ne fate un uso intensivo potrebbero smettere di funzionare. Se possedete un mouse da gaming che usate per giocare ai titoli competitivi, allora vi consigliamo di fare un minimo di manutenzione di tanto in tanto, togliendo la polvere dal sensore e pulendo il tappetino in modo da ottenere sempre le massime prestazioni. 

 

Tastiera non funziona all’avvio di Windows 10 

La vostra tastiera non funziona con Windows 10? Per risolvere il problema potete provare a cambiare porta USB come con il mouse, oppure effettuare nuovamente la sincronizzazione nel caso sia connessa tramite Bluetooth. La tastiera PC bloccata non è un problema da sottovalutare, in quanto vi impedisce di usare tantissimi programmi e videogame. 

Se all’avvio di Windows 10 la tastiera non scrive allora dovrete ricorrere alla tastiera virtuale di Windows 10 per poter scrivere la password e accedere al sistema operativo. In basso a destra troverete l’icona per accedere alla tastiera virtuale, simile ad una L. Cliccando con il mouse aprirete la finestra della tastiera, dove potrete scrivere la vostra password. Una volta effettuato l’accesso, potrete ricorrere nuovamente alla tastiera Windows virtuale, premendo sul tasto start con il tasto destro e selezionare le impostazioni. 

 

Da qui andate sulle opzioni di Accessibilità della tastiera e attivate la voce ‘Usa la tastiera su schermo’, in modo da poter avere la tastiera virtuale a disposizione per facilitarvi l’accesso alle impostazioni delle periferiche. Come per il mouse, anche la tastiera si può reinstallare, andando sui dispositivi e provando a installare nuovamente i driver. 

 

Bluetooth o USB?

Le avete provate proprio tutte, ma non c’è più niente da fare: il vostro mouse o la tastiera non funzionano più. In questo caso dovete cambiarle con un modello nuovo, ma quale scegliere? Le periferiche Bluetooth sono molto allettanti, in quanto eliminano l’ingombro dei cavi e rendono la vostra scrivania più spaziosa e per certi versi più professionale. Se accogliete i clienti nel vostro studio professionale allora tastiera e mouse Bluetooth possono fare al caso vostro. 

L’inconveniente di questi dispositivi è che solitamente hanno una carica limitata e sono alimentati a batterie che dovrete ricaricare di tanto in tanto. L’autonomia può variare da modello a modello e ovviamente dall’uso che ne dovete fare. Da considerare anche la qualità della connessione Bluetooth delle periferiche e quella del vostro PC che può determinare il funzionamento corretto o meno di mouse e tastiera. 

Le periferiche cablate USB sono sicuramente più ingombranti, ma decisamente più affidabili in quanto la velocità del collegamento cablato è superiore a quella Bluetooth. Oltretutto mouse e tastiera USB non devono essere ricaricate, per questo potrete usarle senza porvi il problema della batteria. D’altra parte, avere la scrivania piena di cavi può risultare poco elegante, ma se fate un uso privato del vostro PC o magari lavorate nel back office, allora non vale la pena porsi questo problema. Oltretutto ci sono diverse soluzioni per raggruppare i cavi e magari nasconderli, nel caso vogliate salvare un po’ di spazio. 

E per i PC portatili con tastiera integrata? Nel caso la tastiera del notebook non funziona con Windows 10 anche dopo aver provato a reinstallare i driver, allora potrete contattare il rivenditore ufficiale del vostro laptop per esporre il problema. Come soluzione temporanea potete sempre comprare una tastiera USB e collegarla al laptop in modo da usarla in sostituzione a quella integrata.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI