Xiaomi vince con la sua calcolatrice da 5 euro

Ultimo aggiornamento: 12.09.19

 

Il marchio Xiaomi propone sempre nuovi ritrovati a prezzi convenienti, che non peccano di qualità. Facciamo insieme una panoramica delle ultime novità.

 

Se siete appassionati di tecnologia sapete bene quanto siano costosi oggetti come gli smartphone. Chi però vuole essere sempre al passo con i tempi deve essere pronto ad affrontare spese di questo tipo.

A sopperire a questa necessità ci pensa Xiaomi, azienda fondata circa 8 anni fa a Pechino e sbarcata da poco in Italia, che propone prodotti a prezzo basso ma di qualità molto alta. La sua caratteristica principale è quella di aver diversificato il portafoglio, occupandosi di diversi campi, quindi producendo anche tablet, TV, aspirapolveri robot, droni e oggetti più essenziali, come appunto le calcolatrici.

 

Spendere poco con grandi garanzie

Ciò che rende i prodotti Xiaomi appetibili è sicuramente il buon rapporto tra qualità e prezzo: il software innovativo, basato su MIUI, un’interfaccia che ha ben poco da invidiare a iOS, è spesso aggiornato e si mantiene attivo ed efficiente.

Prima era possibile acquistare questi prodotti unicamente online da siti web che li offrivano, mentre adesso ci sarà uno store ufficiale, a garanzia di eventuali problemi. Inoltre sarà possibile acquistarli fisicamente presso il negozio del brand a Milano.

 

 

In cima alle classifiche

Xiaomi è riuscita a diventare la quarta azienda al mondo per la produzione di smartphone. Tuttavia ha in cantiere il lancio di un prodotto che potrebbe ribaltare la situazione: parliamo del Pocophone F2, il successore dell’F1. Questo cellulare prevede la presenza dello Snapdragon 845, con in più 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, che potrà essere espansa tramite microSD. Lo schermo, con risoluzione FullHD+, avrà un’estensione di 6,2 pollici.

Nella parte posteriore sarà collocata invece una fotocamera doppia, con sensori da 20 e 16 Megapixel. L’interfaccia utente sarà infine il MIUI 9.0 con Android 8.1.

Tutte queste caratteristiche non fanno sì che il prezzo lieviti più di tanto: quello previsto si aggira attorno ai 400 euro, una bella somma per chi è alla ricerca della convenienza.

 

La calcolatrice più economica

Sta di fatto che Xiaomi ha pensato anche di lanciare una calcolatrice (controllare qui la lista delle migliori offerte) dal prezzo ridotto, pari a soli 5 euro. Il suo nome è MiiiW Calculator e ha le sembianze di un oggetto molto essenziale, utile per un uso quotidiano. Grande 140 x 87 x 20 mm, entra tranquillamente in un cassetto o in borsa, oltre a d avere un peso irrisorio pari a circa 86 grammi. Non sarà un problema quindi se vorrete tenerla sempre a portata di mano.

Uno dei suoi punti di forza è il materiale che la costituisce, l’ABS, che rende la superficie liscia ma soprattutto facile da pulire. Se pensate che il colore principale è il bianco, sicuramente questo aspetto è positivo per chi intende mantenere il suo nuovo acquisto in buone condizioni per lungo tempo.

Passiamo ai pulsanti, che sono 23, incisi al laser e hanno un effetto rimbalzo della battuta pari a 1,3 mm. Oltre ai vari numeri e alle funzioni principali è presente quello di accensione e spegnimento, che si distingue dal resto della struttura perché rivestito in lega di alluminio verde, in modo da renderlo subito riconoscibile e da infondere un tocco di colore all’insieme.

Alcune facilitazioni sono costituite dal tasto con doppio zero che supporta la commutazione della virgola, di una virgola mobile (F) e della somma generale (GT). Presente inoltre il tasto MRC che, se pigiato una volta, consente di visualizzare i contenuti della memoria.

La mancanza notata da un po’ tutti è invece il tasto che consente di eseguire la percentuale, per cui non è da consigliare a chi deve effettuare questi calcoli per lavoro o, comunque,  quotidianamente. Un altro aspetto vincente è la batteria a sette celle, che ha una lunga durata, certamente di anni, e che rende ancora più appetibile il prezzo di vendita.

 

Meglio una virtuale e gratuita?

Xiaomi ha fatto molto di più del semplice mettere in vendita una calcolatrice fisica: ha infatti ideato anche un’app gratuita che potranno sfruttare non solo i suoi smartphone ma tutti quelli in commercio. Si chiama Xiaomi Mi Calculator e si differenzia da altre applicazioni perché non consente solo di eseguire le operazioni base, quali l’addizione, la sottrazione, la moltiplicazione e la divisione, ma anche di utilizzare elementi come il convertitore di unità e valuta e l’esecuzione di calcoli avanzati.

 

Un brand da Community

Questa azienda crea prodotti di qualità tanto alta e dal prezzo così conveniente da aver portato molti a creare addirittura siti web e community per garantire un continuo aggiornamento sulle sue novità.

Potrete trovare infatti intere pagine Facebook, Twitter o Instagram dedicate all’azienda, che vi aiuteranno a capire quali sono i prodotti in uscita, avere qualche indicazione sul prezzo e magari anche un confronto con altri modelli di altre aziende, che potrà farvi capire se valga la pena aspettare o meno.

Un esempio è il suo orologio elegante, con meccanismo al quarzo, dedicato a uomo e donna, che non supera la cifra di 20 euro. Oltre ai già citati smartphone, la punta di diamante della quale spesso si parla è il MI, ora arrivato alla versione numero 9, un prodotto che viene apprezzato tanto per il design quanto per le funzioni che hanno poco da invidiare a cellulari di marche blasonate.

Molto spesso Xiaomi si serve del sistema di crowdfunding per lanciare i suoi prodotti, ovvero mette in rete, sulle specifiche piattaforme, l’idea che deve essere finanziata dagli acquirenti, per ottenere la realizzazione.

In cambio del versamento di una quota, l’utente avrà diritto a vari benefit, tra i quali potrebbe anche esserci proprio il prodotto promosso.

 

 

Possibilità di lavoro

Il grande successo di questo marchio ha portato anche all’apertura di sedi in Italia e quindi alla ricerca di nuove posizioni. Se siete interessati, potete consultare le proposte del gruppo su siti come Linkedin, tenendo sempre conto del fatto che, per ora, la sede di lavoro è solo Milano.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...