Tablet e postura errata, come evitarla

Ultimo aggiornamento: 15.10.19

 

Smartphone e tablet sono ormai onnipresenti nella nostra vita quotidiana al punto che sarebbe impossibile immaginare una giornata senza fissare nemmeno per un secondo uno di questi schermi portatili che sono in grado di tenerci aggiornati sulle news, ci permettono di ascoltare musica, guardare video e anche giocare.

Qualora l’utilizzo fosse limitato a un paio d’ore al giorno non ci sarebbe niente di male, purtroppo, però, se ne abusa sempre di più con conseguenze sul corpo che, sebbene non siano immediatamente visibili, portano a seri danni nel tempo.

 

Malattie del nuovo millennio

Ed è proprio questo il problema principale, l’uso compulsivo e senza alcun freno di smartphone e tablet che costringono a piegare in avanti la testa, creando una forte tensione a livello della nuca. Mantenere la posizione innaturale per molte ore porta a infiammazioni e dolori che si estendono fino gli arti superiori. Secondo il Journal of Physical Therapy Science è una vera e propria malattia, dimostrando che più della metà degli utenti che utilizzano abitualmente un tablet soffre di dolori cronici e in alcuni casi anche di diminuzione della qualità del sonno.

Gli utenti più a rischio sono i giovani, poiché il loro corpo è ancora in sviluppo e un’errata postura può portare a una crescita anomala della colonna vertebrale, e le donne che generalmente hanno un minor tono muscolare e quindi sono maggiormente affette da dolori cervicali qualora non assumano una posizione corretta.

 

 

Posizioni da evitare

Il modo peggiore per utilizzare un tablet è quello di piegare completamente la testa in avanti mentre il dispositivo è appoggiato, per esempio, su una scrivania o sulle gambe. Uno degli utilizzi preferiti dei ragazzi che spesso sono seduti a gambe incrociate con il tablet appoggiato sulle ginocchia (nel 70% ragazze e il restante 30% ragazzi). Se la colonna cervicale viene piegata in avanti si genera un effetto chiamato iper flessione, considerata la posizione peggiore per il collo.

Non sono solo i tablet a provocare ciò ma rientrano nell’equazione anche gli smartphone. Basti pensare che la maggior parte delle persone li utilizza anche mentre cammina, tenendoli con una mano all’altezza del bacino o poco più in alto. Per poter guardare efficacemente lo schermo, quindi la testa si piega in modo innaturale in avanti, restando in quella posizione per diverse ore durante tutta la giornata.

La testa di un adulto pesa oltre 5 chilogrammi, e come riporta il New York Spine Surgery and Rehabilitation Medicine Center, tenerla inclinata di 45 gradi per diverse ore è come caricarla di un peso di 20 chili, con effetti collaterali seri come la perdita di sensibilità agli arti superiori, dolori cronici, emicranie e insonnia.

 

Come combattere i dolori

Se siete affetti da questi sintomi, dovreste valutare attentamente la necessità di cambiare abitudini e cercare di tenere delle posizioni quanto più corrette possibile. Inutile dunque consigliare di limitare l’uso dei dispositivi odierni poiché per molti sarebbe impossibile anche alla luce della necessità di lavorare tramite essi.

Attenzione dunque al collo, cercate di rinforzarne i muscoli con appositi esercizi volti a irrobustirli e se vi ritrovate a dover chinare la testa eccessivamente, acquistate dei supporti da inserire al di sotto o dietro il dispositivo in modo da sollevare lo schermo quel tanto che basta da consentirvi di tenere una posizione più naturale e meno inclinata. Se siete a lavoro è bene prendere una pausa di circa 10 minuti ogni due ore in cui possiate muovere il collo lentamente in tutte le direzioni, permettendo di riequilibrare il peso della testa.

L’uso di smartphone, invece, soprattutto mentre si cammina, andrebbe evitato, non solo per evitare posizioni scorrette ma anche per scongiurare qualsiasi tipo di incidente. Non sono rari i casi in cui persone vengano investite o si ritrovino in situazioni spiacevoli perché troppo assorte nella contemplazione del dispositivo mobile piuttosto che prestare attenzione a dove si dirigono.

 

Tecnologia in aiuto

L’uso intelligente di questi dispositivi può esservi d’aiuto anche per tenere sotto controllo la vostra postura. Se vi state chiedendo come sia possibile, è presto detto: tramite applicazioni. Le app sono una vera e propria rivoluzione e per ogni problema c’è uno sviluppatore che riesce a trovare una soluzione che possa migliorare la qualità della vita.

Non mancano quindi app, come Posture Work, in grado di informarvi, tramite segnali audiovisivi, che la postura che state assumendo non è corretta e andrebbe rivista. Una volta scaricata e installata invierà notifiche tramite vibrazione se state usando da troppo tempo lo smartphone e vi inviterà a prendervi una pausa. Sfruttando l’accelerometro del dispositivo, inoltre, capirà la nostra inclinazione e spegnerà il display, riaccendendolo solo quando sarete in una posizione corretta.

Potrebbe essere il modo migliore per garantire anche ai vostri figli un uso consapevole degli strumenti odierni. Installandola sui loro smartphone e tablet (ecco i migliori modelli) vi assicurerete che non rovinino la loro crescita fisiologica, evitando dolori cronici in età adulta.

 

 

Tendinite e altri problemi

Purtroppo il “collo da tablet” non è l’unico problema derivante dall’uso smodato ma vengono segnalati nuovi sintomi che includono per esempio la tendinite da interazione eccessiva con gli schermi touch. Non si tratta di una novità poiché anche l’uso prolungato di una tastiera può portare a sintomi del genere con la sindrome del tunnel carpale, per esempio.

La pressione di pulsanti touch per scrivere messaggi da inviare sui social, per esempio, sollecita l’articolazione del pollice, maggiore è la velocità e tanto più grave è l’indolenzimento che potrebbe derivarne. La soluzione, qualora avvertiate dolori alle articolazioni delle mani, è lasciarle riposare un po’ e se proprio avete urgenza di scrivere, ricordate che potete farlo anche usando la funzione che vi permette di dettare i messaggi.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...