Smartphone e tablet, divieto assoluto di uso al volante

Ultimo aggiornamento: 19.06.19

 

Mentre si svolge un’attività che richiede la massima attenzione come la guida bisogna ricordare sempre di essere responsabili non solo della propria vita ma anche di quella degli altri, sia che abbiate passeggeri sia che non ne abbiate. Un incidente potrebbe avere conseguenze molto serie che vanno ben al di là di un semplice graffio alla carrozzeria dell’automobile, pertanto dovreste sempre evitare di distrarvi anche solo per un secondo.

Con la possibilità di usufruire di smartphone o tablet in qualsiasi momento della giornata, le persone hanno iniziato a sviluppare una sorta di dipendenza da questi dispositivi. I termini che negli ultimi anni saltano fuori spesso dalle analisi dei medici sono sindrome da disconnessione, dipendenza da cellulare o nomofobia.

Gli individui che ne sono affetti, a loro insaputa, sono sempre di più e i sintomi sono chiari: si cerca continuamente e freneticamente il proprio dispositivo portatile, anche per una fugace occhiata allo schermo. In associazione con altri sintomi, come la sensazione che il dispositivo vibri o suoni quando in realtà non è così, fa sempre riferimento a una situazione di irrequietezza quando non si ha lo smartphone tra le mani.

Non deve sorprendere, quindi, un dato che è altresì allarmante: quello delle persone che lo utilizzano anche in automobile proprio mentre sono alla guida. Secondo i dati forniti dalla Polizia di Stato, gli incidenti mortali sono aumentati dell’1,4% negli ultimi anni e anche quello delle vittime ha visto un incremento al 2,7%. Dati che, se non si effettua una campagna di sensibilizzazione efficace, saliranno inevitabilmente.

Un modo per arginare il fenomeno è però stato messo in atto negli ultimi tempi, con un aumento delle multe per chi utilizza smartphone e tablet alla guida, che rispetto al 2016 è di circa il 9,7%.

Colpire l’aspetto monetario può essere un buon deterrente ma non deve essere l’unica azione effettuata a livello nazionale perché se l’utente multato soffre di problemi di dipendenza da smartphone potrebbe non essere capace, da solo, di affrontare questo tipo di malattia.

 

Il sequestro

Con una nuova direttiva è stato emanata anche la possibilità di sequestro per qualsiasi dispositivo in caso di incidenti gravi che culminano con morti o feriti. Non solo smartphone e tablet, quindi, ma anche categorie meno comuni come smartwatch e navigatori satellitari.

Questo elemento permetterà alle forze dell’ordine di valutare meglio se l’incidente è stato causato dalla distrazione dell’utente o da fattori di natura diversa, analizzando le ultime attività registrate dai dispositivi e confrontandole con l’orario dell’incidente.

Sarà in questo modo possibile capire se stavate inviando dei messaggi, parlando con qualcuno, guardando video o addirittura navigando sul web mentre alla guida. La normativa dovrebbe fare da apripista e si spera che in futuro sarà possibile intervenire ai danni del trasgressore con il ritiro immediato della patente.

 

 

Modi sicuri di utilizzare lo smartphone

Non tutti i modi di utilizzare il vostro smartphone sono dannosi e, sebbene alla guida non andrebbero usati, si tratta comunque di dispositivi che fungono da ausilio trasformandosi in navigatori. Non abbiate dunque paura di utilizzarli come tali, seguendo però delle ferree regole. Innanzitutto, quando l’automobile è spenta attivate la vostra app di navigazione preferita e impostate il tragitto che volete effettuare.

Avviate dunque la navigazione e, preventivamente, mettete in carica lo smartphone tramite l’accendisigari dell’automobile o tramite lo slot USB preposto se possedete un’auto di nuova generazione. Fissate lo smartphone in modo che la strada sia visibile e la voce del navigatore sia udibile senza alcun problema. Questa fase è estremamente importante perché lo smartphone non deve assolutamente cadere durante il tragitto poiché potrebbe distrarvi dalla guida.

Quando è tutto pronto e in ordine potete avviare il motore dell’automobile e seguire le indicazioni del navigatore, concentratevi sulla strada e lasciatevi guidare dalla voce automatizzata che vi saprà indicare il momento esatto in cui svoltare senza che dobbiate necessariamente guardare la mappa sullo schermo. Una volta giunti a destinazione e spenta l’automobile potrete scollegare lo smartphone e utilizzarlo nuovamente come meglio desideriate.

È altamente sconsigliato usufruire del dispositivo in modi alternativi, per esempio come schermo per visualizzare video tramite piattaforme come YouTube o Netflix e, se proprio dovete ascoltare della musica, potreste consegnarlo a uno dei vostri passeggeri che potrà così diffondere le tracce che preferite senza distrarvi dalla guida.

 

 

Musica

L’ascolto della musica in automobile potrebbe avere effetti diversi in base agli utenti. Alcuni sostengono sia una fonte di distrazione e quindi rinunciano all’ascolto, mentre altri non potrebbero farne a meno. Se rientrate tra questi ultimi ma non avete passeggeri a cui affidare lo smartphone per la gestione delle tracce, è possibile creare una playlist in modo che lo smartphone gestisca automaticamente i vostri brani preferiti.

Esistono molte applicazioni che vi permettono di creare liste personalizzate e tra le più comuni vi è Spotify, una delle più complete e utilizzate. Sottoscrivendo un abbonamento annuale o mensile potrete avere accesso a oltre 30 milioni di brani, organizzandoli in liste in base all’umore, alla tipologia o molte altre variabili. Assicuratevi quindi di creare una playlist consona al tipo di viaggio che state per intraprendere. Se vi aspettate di guidare per svariate ore createne una più grande mentre per tragitti inferiori a un’ora potreste scegliere una playlist più compatta.

Giunti in automobile, prima dell’accensione del motore, collegate come di consueto lo smartphone all’accendisigari, per assicurarsi che la batteria non si scarichi durante l’esecuzione della vostra traccia preferita, avviate la playlist e fissate il telefono in un luogo sicuro, assicurandovi che non corra il rischio di cadere. Ora siete pronti per affrontare il viaggio in tutta sicurezza senza la necessità di distrarvi per cambiare brano.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...