Moleskine Pen + Ellipse: un nuovo modo di prendere appunti

Ultimo aggiornamento: 12.09.19

 

Moleskine è un brand conosciuto principalmente per i suoi taccuini: qui presentiamo il suo nuovo prodotto, ideato per chi vuole prendere appunti con l’aiuto della tecnologia.

 

Le penne intelligenti richiamano sempre più una serie di utenti che hanno bisogno di migliorare la capacità di prendere appunti: tra le varie marche che si occupano di questo settore non può mancare la regina del taccuino, Moleskine.

 

Il Moleskine Smart Writing Set

Per capire come si è arrivati alla Pen + Ellipse di Moleskine è necessario partire dal primo prodotto che ha sperimentato il prendere appunti in digitale: parliamo dello Smart Writing Set. Si tratta di un kit composto da un quaderno e dalla Smart Pen+: il blocco per gli appunti ha pagine tutte di forma differente, che finiscono per assumere le sembianze di un tablet.

Inoltre ogni pagina non è chiara come le solite, ma leggermente più scura, in quanto, se osservata da vicino, è costituita da un reticolo di puntini. A cosa serve? A rendere più semplice, in qualsiasi condizione di luce e in qualsiasi inclinazione, per la penna il registrare, tramite la fotocamera a infrarossi integrata, ciò che scriviamo di volta in volta.

Quindi non avrete un solo blocco pieno dei vostri appunti, in quanto la penna provvederà a trasmettere una copia virtuale al dispositivo al quale l’avete collegata, lo smartphone come il tablet.

A consentire al set di agire ci pensa una batteria ricaricabile tramite un connettore micro USB: l’autonomia garantita è di 15 pagine scritte in un mese. Inoltre, quando non è utilizzata ma se lasciata accesa, la penna va in risparmio energetico e poi si spegne.

Naturalmente la sincronizzazione con altri dispositivi è possibile grazie all’applicazione offerta da Moleskine, che vi permetterà di utilizzare prodotti iOS e Android. Tra le altre funzioni a disposizione c’è anche la trascrittura del testo, che è però passibile di tanti errori, in quanto varia in base alla grafia di chi scrive.

Molto utile, invece, la ricerca del testo, che consente di andare a trovare la pagina nella quale una frase era stata scritta. Una volta reperita, sarà possibile aggiungere anche degli appunti o delle note vocali. Per quanto concerne la spesa da affrontare, i costi non sono dei più bassi: il set vira sui 230 euro e il prezzo di quaderni aggiuntivi è di 25 euro ciascuno.

 

 

La Pen + Ellipse

Dopo aver testato sul mercato il set Smart Writing System, Moleskine ha deciso di lanciare una penna intelligente che non fosse necessariamente inclusa in un bundle. Potrete infatti acquistare la penna e scegliere se associarla ai Paper Tablet oppure allo Smart Planner.

Ma come funziona? Naturalmente il primo passo da fare è quello di scegliere la carta con i puntini, altrimenti il prodotto non avrà modo di leggere la scrittura. Attraverso l’app M+ che è disponibile per Android e iOS, la penna potrà trasmettere il testo e digitalizzarlo.

All’interno della confezione troverete un cavo USB per ricaricarla e una cartuccia aggiuntiva. Una volta scaricata l’app è poi necessario associare la penna al dispositivo tramite Bluetooth. Potrete quindi iniziare a scrivere, con la certezza che il sistema sarà in grado di leggere molto velocemente il testo.

Potrete scegliere lo spessore del tratto e il colore e, se dimenticate di avviare l’app, terrà in memoria tutto ciò che scrivete, per poi inviarlo al dispositivo quando la penna sarà connessa. Tra le varie funzioni è presente anche la conversione del testo da manuale a digitale, anche se molto dipende dalla qualità della scrittura: non sempre il risultato è infatti ottimale. Il contenuto può, successivamente, essere rimaneggiato direttamente sul dispositivo, per cui è possibile correggere o cancellare, oltre a condividere in PDF o JPEG il testo via email.

Un’altra funzione interessante è quella che permette di visualizzare un calendario mensile e verificare l’attività che si è svolta di giorno in giorno, in modo da sapere quando si è scritto il testo o quando lo si è corretto. Il costo di questa soluzione non è proprio conveniente: la sola penna costa 199 euro e a questa spesa deve essere aggiunta quella per i taccuini, che comportano altri 30 euro circa. In sostanza si tratta di una soluzione valida per chi prende molti appunti, ma deve tenere in considerazione tutti gli accessori in più, come anche le cartucce di ricarica, visto che, come detto, la confezione ne contiene solo una in più.

 

La Livescribe di Moleskine

Un’altra penna digitale di Moleskine è la Livescribe, che però si differenzia dalla precedente per una questione di stile. Il block notes è rivestito in pelle a tinta unita e chiuso dal solito elastico: l’interno invece è costituito dalla carta con micro puntini che permetterà alla penna di acquisire il testo scritto.

Anche in questo caso è però possibile acquistare la penna intelligente separatamente dal taccuino: la prima costa circa 180 euro, mentre il blocco, composto da 238 pagine, si aggira attorno ai 30 euro.

 

 

L’esempio di Wacom

Se l’idea vi piace ma cercate qualcosa di più abbordabile, potreste optare per il Bamboo Spark kit di Wacom, composto da una penna a sfera, un blocco contenente 100 fogli e una custodia sincronizzata con un’applicazione via Bluetooth.

La prima limitazione riguarda i dispositivi ai quali può essere associata: solo con quelli che supportano iOS, anche se l’azienda potrebbe decidere di sviluppare la versione anche per Android.

Come funziona questa smartpen? La tecnologia supportata è a risonanza elettromagnetica, in grado di tracciare i movimenti della punta. Il trasferimento dei dati dalla penna al dispositivo associato avviene in tempo reale mentre si può usare un pulsante per archiviare le pagine, salvate in PDF o in will.

Il sistema supporta anche uno spazio cloud e consente di condividere i testi con Evernote o Dropbox. La vera rivoluzione non sta tanto nel prezzo, 160 dollari, quanto nel fatto che, quando si termina il blocco inserito nel kit, non è necessario comprarne un altro uguale.

Potrete infatti usare la carta comune, purché in formato A2: un bel risparmio!

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...