Cartucce e toner: meglio le originali, le rigenerate o le compatibili?

 

Se, come molti, avete una stampante a disposizione in casa o in ufficio, sapete bene quanto siano importanti le cartucce o i toner dei quali si serve. Se la usate spesso, prima o poi dovrete cambiare il contenitore di inchiostro: quale scegliere? Sono veri i dubbi riguardanti quelli compatibili? Vediamo insieme di cosa si tratta.

 

Originali

Quando acquistiamo una stampante sappiamo che le cartucce da montare saranno dello stesso marchio. Il vantaggio sta appunto nell’avere la certezza di qualità e la garanzia che non ci saranno malfunzionamenti durante il processo di stampa.

La tecnologia utilizzata in queste cartucce è la migliore: l’inchiostro, la testina per la stampa e i materiali devono infatti assicurare grafici e fotografie di qualità, non solo riproduzioni di fogli. Nel caso in cui il prodotto dovesse avere dei difetti, sarà sempre possibile fare riferimento all’azienda, che provvederà a dare assistenza, risolvendo il problema. Esiste logicamente un grosso contro: alcune stampanti, che hanno un costo relativamente basso, richiedono dei toner venduti a prezzi alti.

Questo vuol dire che se sfruttate il prodotto al massimo, la spesa da affrontare per le cartucce sarà un dispendio non indifferente.

 

 

I rigenerati

Per risparmiare è possibile acquistare una cartuccia rigenerata o far rigenerare quella in nostro possesso. Orientandosi su prodotti del genere si corre un rischio infinitesimo: non si ha una diminuzione delle prestazioni nè dell’affidabilità, visto che si tratta di cartucce originali che vengono nuovamente riempite d’inchiostro.

Il grande vantaggio nel prendere una decisione del genere è quello di risparmiare in maniera molto consistente: il prezzo di un prodotto simile è infatti di molto inferiore a quello di uno acquistato ex novo, per cui il vostro portafoglio potrà tirare un sospiro di sollievo.

Se, inoltre, avete a cuore il pianeta, sappiate che le cartucce rigenerate diminuiscono la quantità di materiali inquinanti che vengono emessi, un elemento molto importante specialmente in rapporto alla quantità di cartucce che si consumano al giorno d’oggi: più di 44 milioni vengono infatti gettate ogni anno solo in Italia!

Questo comporta un grosso problema per i produttori, che vedono così una diminuzione dei loro introiti e che, perciò, osteggiano questo tipo di cartucce, sostenendo che le loro sono le uniche a garantire affidabilità nel processo di stampa.

D’altro canto è necessario dire, a onore del vero, che non tutti i toner e le cartucce rigenerati hanno la stessa qualità, per cui, se la spesa è davvero troppo esigua, potrebbero esserci dei problemi a ottenere stampe impeccabili.

Un modo per evitare che ciò accada è, per esempio, quello di acquistare un kit di rigenerazione da fare a casa. In questo caso, però, è necessario fare riferimento a delle guide online e preferire materiali dotati di certificazioni UE e schede di sicurezza che riportino la natura delle componenti chimiche.

 

Le compatibili

Avrete sicuramente sentito dire che, dopo qualche utilizzo, le cartucce compatibili non vengono più riconosciute dalla stampante, oppure che la loro qualità lascia parecchio a desiderare. Queste problematiche hanno riguardato più il passato, in quanto le case produttrici si sono date da fare per migliorarle e oggi è possibile risparmiare fino al 50% della spesa senza incorrere in errori del genere.

La compatibilità con la stampante alla quale la cartuccia compatibile è destinata è infatti molto alta e l’inchiostro contenuto non è per nulla inferiore a quello dei toner originali: se riuscite a individuare il produttore giusto per la vostra stampante, potreste addirittura ottenere risultati migliori.

Potreste invece incontrare un altro tipo di inghippo: la durata della cartuccia può essere infatti inferiore a quella originale, a causa della diversa formulazione dell’inchiostro. Inoltre, se la cartuccia risulta difettosa e quindi perde e va a intaccare il vostro strumento di stampa, perdete la garanzia del produttore, per cui non avrete alcuna assistenza sulla vostra stampante. In questi casi si va un po’ a tentativi: se avete già sperimentato un particolare marchio e non siete mai stati delusi, continuare su questa strada è un’idea vincente. Consultate anche le recensioni online, per verificare se un acquisto fatto a distanza può avere più svantaggi che vantaggi.

 

Nei negozi fisici oppure online?

Attualmente si sono molto diffuse le catene che garantiscono la produzione di cartucce compatibili o rigenerate in poche ore, con un sostanziale risparmio da parte vostra. Il vantaggio di potersi recare di persona e verificare che la cartuccia vada bene è impareggiabile: in caso di problemi, infatti, potrete riportarla indietro e averne una nuova in un battibaleno.

Chi però ama acquistare sul web sa quanto sia più semplice risparmiare: i prezzi dei negozi online sono molto competitivi e a questo oggi si aggiungono una garanzia molto valida e anche una spedizione rapida e spesso gratuita per ordini consistenti.

Il punto sul quale battono proprio questi rivenditori è la possibilità di vendere non al dettaglio ma all’ingrosso, oltre ad assicurare una grande quantità di marchi tra i quali scegliere quello giusto per la propria stampante.

 

 

In conclusione

Inutile ribadirlo: una cartuccia originale gode e vi fa godere di vantaggi come la garanzia dell’azienda, che ricade anche su eventuali danni alla stampante. Sceglierle è possibile se il modello da voi posseduto non ne richiede di costose, per cui potrete sfruttarla a piacimento e senza restare al verde.

Optare per le rigenerate vuol dire non correre rischi che la stampante non riconosca la cartuccia, anche se è preferibile optare per un negozio che ve le dia bell’e fatte, piuttosto che ricaricarle da soli, qualora non siate esperti. Potreste infatti non chiuderla bene e far cadere l’inchiostro all’interno della stampante, rovinandola irrimediabilmente.

Le compatibili, infine, vi aiutano a spendere di meno e, se scegliete quelle fatte con certosina cura, a non procurare danni alla macchina, che potrà così fornirvi tutte le copie che desiderate con una piccola spesa.

Se dovete acquistarne un grande quantitativo, ricorrere al mercato online vorrà dire fare una cresta ancora maggiore sulla spesa di cartucce. A voi la scelta!

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...